Senza categoria

GP DE PORTUGAL 2020

BETA TOOLS SPEED UP

GARA: ULTIMO GRAN PREMIO IN TERRA PORTOGHESE DAL SAPORE AMARO PER DIGGIA E NAVARRO   

Si è appena conclusa l’ultima tappa portoghese che segna la fine di un altro incredibile Campionato Mondiale Moto2 nonostante le difficili sfide ed i numerosi sacrifici affrontati in questa stagione.

Beta Tools Speed Up lascia a mani vuote l’Autodromo Internacional do Algarve con la caduta ad inizio gara di Fabio Di Giannantonio e quella di Jorge Navarro al sesto giro.

Un inizio di weekend molto positivo quello di Fabio che ha dimostrato sin dai primi giri delle prove libere e alla prima fila in qualifica d’essere tra i più forti. Poteva infine concludersi con un’entusiasmante lotta per il podio, ma la brutta caduta subito dopo lo start ha chiuso anticipatamente l’ultima gara di Fabio con il team Beta Tools Speed Up.

Anche il compagno di squadra Navarro voleva di più da Portimão, ma mentre cercava di raggiungere il gruppo davanti è entrato in contatto con un altro pilota cadendo alla curva 5 del sesto giro.

FABIO DI GIANNANTONIO #21 – DNF

“Che dire, un gran dispiacere perché avrei voluto finire la stagione e lasciare a questa squadra un gran risultato oggi. Son un po’ dispiaciuto perché l’obiettivo era sicuramente quello di lottare per il podio. Ringrazio Luca per avermi dato l’opportunità di esordire e di raggiungere i primi traguardi in Moto2 e tutta la squadra che soprattutto quest’anno ha fatto un ottimo lavoro per risollevarci dopo un inizio stagione non facile. Vorrei ringraziare un po’ tutti in generale, son stato veramente bene, gli sponsor tutti perché senza di loro niente è possibile. Grazie veramente a tutti!”.

JORGE NAVARRO #9 – DNF

“La stagione più difficile della mia carriera. Oggi son caduto mentre lottavo con un altro pilota per raggiungere il gruppo davanti sebbene avessi un buon feeling con la moto. Non ho molto da dire, se non che quest’inverno lavorerò duramente con la mia squadra analizzando i punti da migliorare. Voglio ringraziare tutti i ragazzi per il duro lavoro svolto perché è stata dura per me ma anche per loro. Torneremo più forti il prossimo anno”.

 

QUALIFICHE: PRIMA E QUINTA FILA PER BETA TOOLS SPEED UP AL GRANDE PRÉMIO DE PORTUGAL

Fantastica prima fila di Fabio Di Giannantonio che chiude le qualifiche del Gran Premio de Portugal in terza posizione. Jorge Navarro quattordicesimo, partirà dalla quinta fila della griglia di partenza dell’Autódromo Internacional do Algarve.

Si apre con indicazioni positive la giornata in pista che vede Diggia e Jorge sfruttare le FP3 facendo modifiche al setup e long run in preparazione gara. Le due squadre chiudono con l’undicesimo (Diggia 1’43.356) ed il dodicesimo tempo (Jorge 1’43.358) le tre sessioni di libere ottenendo entrambi l’accesso diretto alle Q2.

Fabio, forte di un ottimo feeling con la sua Speed Up, in qualifica dimostra costantemente d’essere veloce e competitivo fino all’ultimo giro dove segna il terzo tempo della giornata in 1’42.721 a soli +0.129 dal primo.

Più complicata la giornata di Navarro che non trova lo stesso feeling di ieri durante la terza prova del mattino. Qualche piccola modifica prima della qualifica permette a Jorge d’essere più incisivo nella prima parte della sessione dove segna il tempo 1’43.036 che gli vale la quattordicesima casella della griglia.

FABIO DI GIANNANTONIO #21 – 3° in 1’42.721

“Siamo tornati in prima fila! Bellissimo! Oggi in qualifica andavo proprio forte. Abbiamo fatto una piccola modifica rispetto a stamattina che ha pagato tanto perché il feeling in qualifica era mostruoso, mi son trovato veramente bene. Ero velocissimo, peccato che al mio giro migliore, tre decimi sotto la pole, ho esagerato un po’ e mi si è chiuso lo sterzo altrimenti il risultato sarebbe stato sicuramente un altro. Con quel giro ho comunque migliorato il mio tempo, quindi contento perché sono ancora lì davanti e domani ci riproviamo!”.

JORGE NAVARRO #9 – 14° in 1’43.036

“Delle qualifiche piuttosto complicate. Oggi è stato più difficile del solito in pista, non avevo le stesse sensazioni di ieri. Non abbiamo trovato il giro veloce che ci aspettavamo di fare, e anche se ho fatto quasi il mio giro ideale non mi è servito per fare meglio del quattordicesimo tempo. Dobbiamo quindi analizzare bene e fare uno step domani per fare una bella gara”.

GRAN PREMIO DO PORTUGAL: BUON INIZIO PER IL BETA TOOLS SPEED UP

L’ultimo appuntamento del Campionato Mondiale Moto2 ha preso il via oggi all’Autódromo Internacional do Algarve, Portimão.

Prima giornata positiva per il Beta Tools Speed Up che chiude il venerdì portoghese con il settimo tempo di Jorge Navarro e l’ottavo di Fabio Di Giannantonio a +0.417 e +0.440 dal primo della classifica.

Jorge e Diggia hanno affrontato per la prima volta lo spettacolare tracciato di Algarve con i suoi scollinamenti, le rapide discese, i saliscendi e le lunghe curve dimostrando entrambi d’essere competitivi già dal primo giorno.

Di Giannantonio infatti ha chiuso le FP1 con il secondo crono in 1’43.750 a soli +0.010 dalla testa della classifica. Nella seconda sessione la squadra 21 ha preferito operare in configurazione gara riscontrando un ritmo molto buono; p8 per Diggia a fine giornata.

Il team JN9 chiude le prime prove del mattino in ventitreesima posizione. I progressi arrivano nel pomeriggio quando Jorge ed i tecnici, lavorando su guida e setup della moto, migliorano il crono giro dopo giro raggiungendo la settima posizione proprio con l’ultimo run in 1’43.358.

JORGE NAVARRO #9 – 7° in 1’43.358

“Questa pista è brutale! Oggi abbiamo lavorato con il sorriso stampato sulla faccia perché è davvero divertente guidare qui per i diversi saliscendi e scollinamenti che presenta. Siamo migliorati a poco a poco, sia il feeling che nella guida, e alla fine abbiamo chiuso la prima giornata con buone sensazioni. Analizzeremo i dati per capire i prossimi step da fare”.

FABIO DI GIANNANTONIO #21 – 8° in 1’43.381

“Che pista! Innamorato perso di questo tracciato! Penso sia di gran lunga la pista più bella del mondo. Oggi siamo andati forte in entrambe le sessioni. Nel pomeriggio abbiamo lavorato sul passo gara e sono contento perché siamo veloci. Non vedo l’ora di entrare di nuovo in pista domani; voglio sfruttare tutti i secondi possibili per godermela perché è davvero spettacolare”.

Austin – TX – GP OF THE AMERICAS

  • americas_circLunghezza: 5513 mt.
  • Larghezza: 15 mt.
  • Lunghezza rettilineo: 1.200 mt.
  • Curve a sinistra: 11
  • Curve a destra: 9

_________________________

Il Circuit Of The Americas è il primo circuito costruito appositamente negli Stati Unti d’America vicino ad Austin, Texas, con 5.513km di pista e una capacità per 120,000 tifosi. La costruzione di tale impianto è stata completata durante il 2012 e ospiterà la MotoGP già il prossimo anno.

Tra le sue caratteristiche una salita di 41 metri di dislivello con un’impressionante inclinazione al termine del rettilineo principale seguita da una curva a sinistra. Il circuito è uno dei più completi a livello di layout del Campionato che raccoglie varie caratteristiche di molti tracciati in giro per il mondo.

È stato disegnato dal famoso architetto tedesco Hermann Tilke. La direzione di guida è antioraria e conta con un totale di 20 curve: 9 a destra e 11 a sinistra.

Sepang – MALAYSIAN MOTORCYCLE GP

  • sepang_circ
  • Lunghezza: 5548 mt.
  • Larghezza: 16 mt.
  • Lunghezza rettilineo: 920 mt.
  • Curve a sinistra: 5
  • Curve a destra: 10

______________________

Concepito per la velocità e lo spettacolo, il circuito internazionale di Sepang è uno dei migliori del mondo. Fu costruito nel cuore di un immenso complesso che comprende un hotel, un campo da golf, negozi e altri impianti sportivi. Costò oltre 50 milioni di sterline. Il complesso fu terminato in meno di quattordici mesi e i suoi impianti rispondono ai criteri più esigenti. Ospitò il suo primo Gran Premio del calendario del mondiale nell’Aprile 1999.

Con quattro curve lente seguite da vari rettilinei e una decina di curve abbastanza rapide, il circuito di Sepang favorisce i sorpassi e le elevate velocità. La competizione in questo tracciato, uno dei più lunghi del MotoGP, si sviluppa sotto un caldo intenso con alti indici di umidità. Sepang si trova a circa 50 km a sud di Kuala Lumpur.

Phillip Island – AUSTRALIAN GRAND PRIX

philip_circ

  • Lunghezza: 4.448 mt.
  • Larghezza: 13 mt.
  • Lunghezza rettilineo: 900 mt.
  • Curve a sinistra: 7
  • Curve a destra: 5

_________________________

Il Campionato del Mondo di Velocità ha fatto ritorno nel 1997 in uno degli enclavi con più tradizione negli sports di motore. La storia del circuito di Phillip Island risale, in effetti, agli anni ’20, quando in questi paraggi, ancora senza asfalto, si svilupparono le prime gare automobilistiche. La prima gara motociclistica fu inaugurata nel 1931, ma soltanto verso la metà degli anni cinquanta fu costruito un circuito permanente.

I suoi impianti caddero in abbandono alla fine degli anni ’70 e all’inizio degli anni ’80, ma, nel 1985, fu restaurato e modernizzato con un finanziamento di 5 milioni di dollari australiani. Nel 1989 e 1990 si disputarono due Gran Premi d’Australia e nel 1995 si annunciò il ritorno del Campionato del Mondo di Velocità in questo circuito, che divenne realtà nel 1997.

Motegi – GRAND PRIX OF JAPAN

  • montegi_circLunghezza: 4801 mt.
  • Larghezza: 15 mt.
  • Lunghezza rettilineo: 762 mt.
  • Curve a sinistra: 6
  • Curve a destra: 8

_____________________

Situato su un posto montano di grande bellezza, nel distretto di Kanto, il circuito giapponese di Twin Ring Motegi possiede un ovale di 2,5 km e una pista classica di una lunghezza di 4,8 km disegnata secondo le norme internazionali. Costruito dalla Honda come laboratorio di prove delle loro differenti produzioni nell’agosto 1997, il circuito di Twin Ring è diventato dal 1999 lo scenario di un Gran Premio del Campionato del Mondo, mentre il tracciato ovale ha permesso di introdurre nel paese le competizioni automobilistiche di ispirazione americana.

Il circuito di Motegi attrae durante l’anno gli amanti del motore, dato che il suo gigantesco recinto ospita il Museo Honda, che esibisce in maniera permanente moto e automobili da competizione di tutte le epoche. Inoltre, questo complesso sportivo si completa con una scuola guida, piste di dirt-trarck e go-kart, hotel, ristorante, negozi e altri servizi che impiegano attualmente 300 persone.

Buriram – Thailand – PTT THAILAND GRAND PRIX


  • Lunghezza: 4.554 mt.
  • Larghezza: 12 mt.
  • Lunghezza rettilineo: 1 km.
  • Curve a sinistra: 5
  • Curve a destra: 7

_______________________

Il circuito internazionale di Buriram (conosciuto anche, per ragioni di sponsorizzazione, come Chang International Circuit) è un circuito per competizioni motociclistiche e automobilistiche situato nella città di Buriram in Thailandia, costruito nel 2014. Dal 2018 entra a far parte di una delle 19 gare valevole per il Motomondiale 2018. Il circuito thailandese ha una lunghezza di 4.6 km, contraddistinto da tre lunghi rettilinei, il più lungo misura precisamente 1 km, la larghezza è di 12 metri, meno di altri tracciati con 14 e 16 metri. Disegnato dall’architetto tedesco Herman Tilke, può ospitare 100.000 visitatori, tutti con una buona visione di quanto accade in pista.

Silverstone – BRITISH GRAND PRIX

  • silverstone_circLunghezza: 5900 mt.
  • Larghezza: 17 mt.
  • Lunghezza rettilineo: 770 mt.
  • Curve a sinistra: 8
  • Curve a destra: 10

____________________________

Con più di 60 anni di storia, Silverstone è diventato uno dei più prestigiosi circuiti del mondo dei motori. Completamente rinnovato nelle recenti annate, un investimento multimilionario ha permesso varie migliorie a partire dal 2010, che hanno reso la pista inglese tra le più veloci del calendario MotoGP. Il ‘Silverstone Wing’, un pezzo d’arte moderna, una nuova Pit Lane e un nuovo complesso per il paddock completano l’opera.

Finlandia – Grand Prix of Finland

 

  • Lunghezza:
  • Larghezza:
  • Lunghezza rettilineo:
  • Curva a sinistra:
  • Curva a destra:

 

General Info:

Il circuito di Kymiring è di recente costruzione, essendo stato inaugurato nel Luglio del 2019. Sorge nei pressi di Kouvola a circa 110 km nord-est della capitale Helsinki. Il tracciato è lungo 4,6 km ed è piuttosto contorto non permettendo velocità elevate. La MotoGP effettuerà il suo debutto quest’anno a Luglio.

Assen – TT ASSEN

  • assen_circLunghezza: 4542 mt.
  • Larghezza: 14 mt.
  • Lunghezza rettilineo: 487 mt.
  • Curve a sinistra: 6
  • Curve a destra: 12

___________________________

Dalla sua inaugurazione, nel 1949 Assen ha ospitato ogni anno un Gran Premio, dapprima su strade pubbliche, poi nella pista, conosciuta anche come Dutch TT, dal 1954. La pista è adagiata accanto a verdi colline che ospitano tribune, con 64.500 posti a sedere. Nel 2002 sono ultimati i lavori di modernizzazione iniziati nel 1999.

Nel 1999 il circuito è stato modificato con l’aggiunta di un nuovo Grandstand, una nuova torre di controllo, box rinnovati e un nuovo centro per la stampa. La pista è stata poi modificata nell’inverno 2005/06 portando uno dei tracciati più lunghi del mondiale da quasi 6 km a 4.555km.

Sachsenring – MOTORRAD GRAND PRIX DEUTSCHLAND

  • sachsenring_circLunghezza: 3671 mt.
  • Larghezza: 10 mt.
  • Lunghezza rettilineo: 700 mt.
  • Curve a sinistra: 10
  • Curve a destra: 3

________________________

Sachsenring è un altro punto chiave di grande tradizione sportiva: le corse automobilistiche e motociclistiche nelle strade vicine alla città di Chemnitz datano 1920 e si sono susseguite fino al 1990. Queste prove sono diventate ogni volta più pericolose, considerando la densità della popolazione e le condizioni di sicurezza per i piloti, per cui nel 1996 si decise di costruire il circuito di Sachsenring. Il nuovo tracciato fu ubicato a una decina di km dalla citata città tedesca e fu utilizzato essenzialmente come centro di addestramento per piloti e scuola di guida. Il circuito ospitò il suo primo Gran Premio nel 1998. Da allora sono state effettuate continue migliorie negli impianti, tra esse il radicale cambiamento nel disegno del tracciato effettuato nel 2001. Le sue numerose e strette curve fanno di questo circuito uno dei più lenti del calendario, ma queste stesse caratteristiche fanno sì che non manchino gare molto serrate e strenuamente disputate.

Copyright 2016 Speedup Factory © Via Cartiera, 21 36030 Lugo di Vicenza (VI) P.Iva 03568640241