Press

GP AUSTRIA 2020

BETA TOOLS SPEED UP

PROVE LIBERE AL RED BULL RING: NAVARRO SESTO E DIGGIA VENTIQUATTRESIMO  

I piloti del Beta Tools Speed Up team son tornati in pista quest’oggi al Red Bull Ring per le prime sessioni di libere del Gran Premio d’Austria.

Jorge Navarro trova da subito un buon feeling sul circuito austriaco. Durante il primo turno ha effettuato alcuni giri con gomme Hard prima di passare alla mescola Soft con la quale ha segnato il suo miglior tempo della giornata in 1’29.290. Nel pomeriggio le condizioni atmosferiche cambiano e la poca pioggia ad inizio della seconda sessione rallenta i tempi in pista. La squadra nove sfrutta le FP2 per regolare alcuni dettagli senza focalizzarsi sul tempo giro. +0.305 è il gap dal primo della classifica combinata di Jorge a fine della giornata1.

Un inizio più complicato per Di Giannantonio che al termine delle due sessioni di prove si è classificato al ventiquattresimo posto. La squadra 21 non è riuscita a trovare l’assetto adatto al tracciato nelle libere di oggi riscontrando dei problemi in frenata. Diggia migliora di qualche decimo il suo tempo nelle FP2 in 1’30.392, a +1.407, ma c’è ancora molto lavoro da svolgere per affrontare le qualifiche di domani.

JORGE NAVARRO#9 – 6° in 1’29.290
“Son contento di questo primo giorno. Abbiamo iniziato con il feeling giusto questa mattina che ci ha permesso di provare piccoli dettagli per capire bene quale gomma usare e lavorare un po’ nel setup, prova e controprova, ricavandone buoni risultati. Questo pomeriggio le condizioni erano più complicate perché pioveva a tratti e a fine sessione, quando aveva smesso di piovere, in molti hanno migliorato il proprio tempo con la gomma nuova, ma noi abbiamo preferito continuare con lo pneumatico usato ed il ritmo era comunque molto buono”.
FABIO DI GIANNANTONIO#21 – 24° in 1’30.392
“Giornata no perché siamo indietro, per ora fuori dalla Q2. Per un turno e mezzo abbiamo avuto problemi ai freni. Sistemato questo problema abbiamo iniziato a girare e capire le modifiche da apportare al setting della moto. Facciamo un po’ fatica in ingresso curva, ma domani lavoreremo per trovare la soluzione sperando che le condizioni siano un po’ meglio”.

GP CZECH REPUBLIC 2020

MB CONVEYORS SPEED UP

GARA: NAVARRO SETTIMO E DIGGIA SEDICESIMO NEL GRAN PREMIO DELLA REPUBBLICA CECA

All’Autodromo di Brno si è da poco conclusa la gara del Gran Premio della Repubblica Ceca, quarto appuntamento del Campionato Mondiale Moto2 2020.

Buona la prestazione di Jorge Navarro che strappa un settimo posto con i denti dimostrando i progressi ottenuti nel corso del weekend. Undicesimo in griglia, JN9 parte bene ma si trova imbottigliato nel traffico alla curva 1 dove perde ben sei posizioni. Jorge prende subito in mano la situazione e da metà gara in poi dimostra d’avere il passo dei primi. Inizia così la sua rimonta fino a tagliare il traguardo in settima posizione.

Per Di Giannantonio è stata invece una gara difficile, complicata dalla sua caduta avvenuta durante il warm up del mattino. Al via Fabio parte bene ma subito si accorge che qualcosa non va nella moto, il feeling non è lo stesso. Cerca di gestire al meglio la moto durante la gara chiudendo in sedicesima posizione.

JORGE NAVARRO #9 – 7°
“Oggi è stato un giorno positivo perché da ieri a oggi abbiamo apportato delle modifiche alla moto che ci hanno aiutato a capire come lavorare con lo pneumatico anteriore e così ho potuto fare una buona gara. Son partito bene, ma alla prima curva mi son trovato in mezzo agli altri piloti entrando in contatto con alcuni di loro. Questo mi ha fatto perdere alcune posizioni e appena sono riuscito a trovare il ritmo gara ho iniziato ad attaccare. Le gomme si sono abbassate molto, ma credo sia stato uguale per tutti perché il mio ritmo di gara era uno dei migliori anche verso la fine. Prendiamo il meglio da questo weekend e da tutte le prove che abbiamo fatto durante le sessioni per capire il funzionamento delle gomme, è sembrato quasi di fare un test! Alla fine abbiamo raggiunto p7, non è un gran traguardo ma dopo tutto dobbiamo essere soddisfatti”.
FABIO DI GIANNANTONIO #21 – 16°
“Peccato perché questo è stato il primo weekend in cui mi sentivo meglio sulla moto, soprattutto dopo le qualifiche di ieri. Peccato la caduta di stamattina che c’ha rovinato la gara perché a quanto pare siamo partiti con la moto non in perfette condizioni e questo ha rovinato tutto. Ho fatto la gara con una moto che non mi dava le giuste sensazioni, ora stiamo verificando ma comunque abbiamo sprecato un’altra occasione. Vediamo di rifarci in Austria”.

QUALIFICHE: TERZA E QUARTA FILA PER I PILOTI DEL TEAM MB CONVEYORS SPEED UP

Fabio Di Giannantonio e Jorge Navarro prenderanno il via rispettivamente dalla terza e quarta fila nel Gran Premio della Repubblica Ceca che scatterà domani alle 12.20 locali (CET).

Con l’ultima sessione di libere di questa mattina Navarro accede direttamente alle Q2 con il nono tempo della classifica combinata dei due giorni di prove, mentre Diggia, diciassettesimo, è costretto ad affrontare le Q1.

Qualche modifica prima di entrare in pista per le prime qualifiche e al terzo giro Fabio stacca un ottimo 2’02.093. Passa così il turno con il primo tempo e subito si prepara a rientrare in pista per le qualifiche2.

Entrambi i piloti del team MB Conveyors Speed Up lasciano il box per gli ultimi quindici minuti più importanti del giorno2. 2’02.376 è il crono finale di Fabio che si prende il nono posto della griglia di partenza, mentre Jorge ferma i conometri pochi millesimi dopo a 2’02’499 chiudendo in undicesima posizione.

FABIO DI GIANNANTONIO#21 – 9° in 2’02.376
“Siamo riusciti a rimediare una situazione complicata e di questo sono sicuramente contento. Abbiamo fatto uno step in avanti e lo abbiamo dimostrato in Q1. Mi spiace perché nelle qualifiche finali non siamo riusciti a ripetere l’ottimo tempo delle Q1, classificandoci noni. Domani puntiamo ad un’ottima partenza e poi daremo il meglio in gara, come facciamo sempre!”
JORGE NAVARRO#9 – 11° in 2’02.499
“Abbiamo iniziato la terza prova di libere con gomme usate e feeling e ritmo non erano male, anche se mancava un po’ di confidenza con l’anteriore. Nel pomeriggio abbiamo effettuato qualche modifica prima della quali ma non è andata come speravamo. Al rientro in pista ho provato a dare il massimo, ma non ero competitivo, non riuscivo ad andare più forte. Sono un po’ deluso perché partire dall’undicesima posizione non è poi l’ideale, però continueremo a lavorare duramente e capire i punti che ci mancano prima della gara”.

PROVE LIBERE: NAVARRO QUINTO E DIGGIA SETTIMO AL TERMINE DELLA PRIMA GIORNATA DEL GRAN PREMIO DELLA REPUBBLICA CECA

I porta colori del team MB Conveyors Speed Up, Jorge Navarro e Fabio Di Giannantonio, chiudono il venerdì del Gran Premio della Repubblica Ceca rispettivamente al quinto e settimo posto.

Giornata impegnativa ma positiva per entrambe le squadre in cui tecnici e piloti hanno lavorato assieme per trovare la giusta messa a punto delle Speed Up SFT20.

Fatica a trovare il feeling Jorge Navarro nella prima sessione di prove libere, finendo il turno in ventesima posizione. La squadra 9 prova svariate modifiche alla moto in entrambe le sessioni cercando più stabilità sia all’anteriore che al posteriore e verso la fine delle FP2 Jorge segna il quinto tempo del venerdì in 2’02.823 (+0.343), fiducioso per domani.

Fabio Di Giannantonio inizia il Gran Premio ceco con il decimo tempo a fine della prima sessione di libere.

Nel pomeriggio, dopo un cambio gomme e qualche modifica al setting, Fabio trova un buon giro abbassando il suo tempo di quasi cinque decimi classificandosi con il settimo tempo in 2’02.930 (+0.450).

JORGE NAVARRO#9 – 5° in 2’02.823
“Un primo giorno un po’ strano perché abbiamo iniziato le FP1 soffrendo. Il feeling con la moto non era dei migliori, abbiamo lavorato molto provando modifiche al setting ad ogni uscita, tanto all’anteriore quanto al posteriore perché entrambi i treni slittavano molto. Pare che proprio nell’ultima uscita di oggi abbiamo trovato qualcosa che funzionava meglio perché siamo riusciti ad abbassare il tempo di un secondo in soli 2 giri. Analizzeremo bene i dati perché i cambi di oggi sono stati molti, ma siamo nella strada giusta”.
FABIO DI GIANNANTONIO#21 – 7° in 2’02.930
“Giornata1 così così, i risultati non sono male perché siamo settimi nella combinata, ma non sono contento perché continuiamo ad avere gli stessi problemi di Jerez. Qui sembra siamo più a livello con gli altri, ma in realtà siamo ancora abbastanza lontani quindi dobbiamo continuare a lavorare. Speriamo di capire presto cosa ci manca e come migliorare il passo gara”.

GP ANDALUCÍA 2020

BETA TOOLS SPEED UP

GARA: DOMENICA DAL SAPORE AMARO

Il Gran Premio di Andalucia si è rivelato una gara molto più difficile del previsto per il Beta Tools Speed Up team. Il weekend era iniziato bene per i due portacolori che avevano dimostrato di aver raggiunto progressi dall’ultima gara della scorsa settimana, sempre al circuito de Jerez de la Frontera. Ma i miglioramenti ottenuti non hanno dato i loro frutti sul campo di battaglia.

La gara ha preso il via su pista rovente, 54° la temperatura dell’asfalto. Alla partenza Navarro, quarto in griglia, scatta bene e per i primi giri trova un buon ritmo rimanendo nei primi sei fino al decimo giro in cui perde stabilità uscendo di scena alla curva nove.

Partenza non facile per Diggia che scatta dall’undicesima posizione in griglia. A fine primo giro Fabio è tredicesimo, dà il massimo per cercare di portare la Speed Up SFT20 più avanti ma il feeling con l’anteriore peggiora e dal giro dodici la gestione della moto diventa più difficile. Il numero ventuno inizia a perdere posizioni, non se la sente di rischiare troppo, e di conseguenza il risultato finale non è stato all’altezza delle attese, diciottesimo al traguardo.

JORGE NAVARRO#9 – Non Classificato
“Oggi non so molto bene che dire perché il fine settimana era iniziato molto bene sia in condizioni di gara che in condizioni più fresche. Siamo stati veloci e avevamo un buon ritmo in tutte le sessioni prima della gara. Oggi ero partito bene, finalmente, mantenendo la posizione, ma ad un certo punto la moto ha iniziato a chiudersi davanti, non avevo più feeling e la guida si complicava sempre di più, curva dopo curva. Ho cercato di mantenere il ritmo il più che ho potuto, ma mi si chiudeva quasi ad ogni curva e ad un certo punto mi son ritrovato a terra alla curva 9 senza neanche accorgermi. Come ho detto, non c’è molto da dire, se non che dobbiamo continuare a lavorare e analizzare bene quello che è successo perché la moto dopo due giri è cambiata completamente e non son stato in grado di guidarla in queste condizioni. È dura lasciare Jerez senza punti, ma ci rialzeremo per tornare più forti di prima!”.
FABIO DI GIANNANTONIO#21 – 18°
“Peccato, un altro weekend andato molto male! Sicuramente dobbiamo cercare di capire cosa succede alla moto da metà gara in poi dove inizio a perdere il feeling davanti, soprattutto ad inizio curva, dove la moto diventa sempre più difficile da guidare. Dobbiamo lavorare e trovare la soluzione per Brno cercando di raddrizzare questa stagione partita malissimo appunto dal weekend ceco”.

 

QUALIFICHE: SECONDA E QUARTA FILA PER I PILOTI DEL BETA TOOLS SPEED UP TEAM

Al circuito de Jerez de la Frontera il Beta Tools Speed Up team conclude le qualifiche del Gran Premio de Andalucía con la quarta posizione di Jorge Navarro e l’undicesimo posto di Fabio Di Giannantonio che riconfermano la loro competitività in sella alle Speed Up.

Alla fine della terza sessione di libere, il numero nove del team ottiene l’accesso diretto alle Q2 con il decimo posto delle combinate in 1’41.590. Jorge inizia le qualifiche con il piede giusto, veloce sin dal primo giro. Rientra ai box a circa 5 minuti dalla fine della prova per cambiare gli pneumatici e torna in pista per gli ultimi 2 giri. Lo spagnolo non sbaglia e con il penultimo giro in 1’41.860 si qualifica al quarto posto.

Gran ripresa per Di Giannantonio che dà una svolta al suo weekend aggiudicandosi anche lui l’accesso diretto alle Q2 con il crono di 1’41.660 ottenuto nelle FP3 del mattino. Con il secondo giro delle sue qualifiche in 1’42.181, Fabio si aggiudica la quarta fila della griglia dalla quale scatterà nella gara di domani.

JORGE NAVARRO#9 – 4° in 1’41.860
“Son contento perché è stata una giornata positiva. Questa mattina abbiamo lavorato molto bene focalizzando la sessione sul ritmo gara ed eravamo pronti per affrontare le qualifiche. In qualifica credo avrei potuto fare di più, ma va bene lo stesso, domani ci aspetta una bella gara!”.
FABIO DI GIANNANTONIO#21 – 11° in 1’42.181
“Contentissimo di oggi perché veniamo da un weekend negativo, soprattutto la giornata di ieri. Oggi abbiamo fatto un bel cambiamento sulla moto e abbiamo fatto un gran step, sia di feeling con la moto, che di velocità in pista. Contento, stiamo tornando ad essere veloci come prima e a lavorare bene. Domani partiamo da una buona posizione e possiamo fare una bella gara, vediamo!”.

 

PROVE LIBERE: NAVARRO TERZO E DIGGIA VENTUNESIMO AL TERMINE DELLA PRIMA GIORNATA DEL GRAN PREMIO DE ANDALUCÍA

A pochi giorni dal Gran Premio de España, disputato la scorsa domenica sul circuito de Jerez de la Frontera, arriva il terzo appuntamento del Campionato Mondiale Moto2 2020, ancora una volta sul tracciato spagnolo. A cambiare è invece la livrea delle Speed Up che scendono in pista con il caratteristico e scintillante colore arancione in rappresentanza dello sponsor Beta Tools, da anni al fianco del team.
Al terzo posto della classifica combinata delle sessioni di prova si piazza Jorge Navarro con un ottimo tempo in 1’41.590, a soli +0.065 dal primo. Buona la prima giornata del numero nove del team Beta Tools Speed Up che riconferma il buon feeling della scorsa settimana sul circuito de Jerez. Jorge segna il suo miglior crono durante le FP1, dimostrando capacità di adattamento e velocità anche nelle FP2 con temperature molto più alte.
Giornata invece molto più difficile per Di Giannantonio e la sua squadra che non riescono a trovare il set up della moto adatto a svolgere dei giri competitivi in entrambe le sessioni. Ventunesimo è il risultato finale della prima giornata del Gran Premio de Andalucía di Fabio in 1’42.312. Pilota e team restano però fiduciosi e determinati a trovare una soluzione in vista delle qualifiche di domani.
JORGE NAVARRO#9 – 3° in 1’41.590
“Oggi è stato un buon venerdì! Abbiamo iniziato con un buon feeling già dalla prima uscita del mattino facendo giusto qualche modifica che avevamo deciso di provare e abbiamo visto che alcune modifiche ci sono d’aiuto altre meno. Ad ogni modo credo sia stato davvero un giorno positivo perché siamo stati costanti e abbiamo raccolto molte informazioni. Spero continueremo così anche domani”.
FABIO DI GIANNANTONIO#21 – 21° in 1’42.312
“Giornata negativa. Siamo ripartiti con i problemi della gara scorsa e stiamo continuando a fare del nostro meglio ma ancora non siamo arrivati ad una soluzione e questo ci sta mettendo in difficoltà. Però non si molla mai, stiamo lavorando e stiamo capendo come migliorare per tornare ad essere competitivi”.

 

GP ESPAÑA 2020

HDR HEIDRUN SPEED UP

GARA: WEEKEND DIFFICILE PER IL TEAM HDR HEIDRUN SPEED UP

Un Gran Premio di Spagna difficile per il team HDR Heidrun Speed Up, quasi da dimenticare dopo la caduta di Jorge Navarro ed il ritiro di Fabio Di Giannantonio.

Una gara che tutti aspettavamo con ansia dopo lo stop di questi mesi, ma che lascia in bocca un sapore amaro a team e piloti già dal primo giro quando Navarro cade subito dopo la prima curva. Scivola a terra il numero nove dopo il contatto con Bezzecchi il quale, superandolo dall’interno, tocca la ruota anteriore di Jorge. Per lo spagnolo non c’è più nulla da fare se non rientrare ai box.

Dalla diciottesima posizione in griglia, scatta bene Di Giannantonio, consapevole dell’impresa che ha davanti. Fabio inizia da subito a recuperare posizioni fino a raggiungere il secondo gruppo di piloti che lottano per la top10. Al tredicesimo giro, raggiunta p10, il feeling con la moto inizia a mancare costringendo Diggia a perdere posizioni. Il feeling con la sua Speed Up continua a peggiorare e a meno sette giri dalla fine il numero ventuno è costretto al ritiro.

Quando accadono episodi del genere si dice che la cosa migliore sia tornare in pista e in questo senso il calendario aiuta dal momento che domenica prossima è già in programma la terza gara del Campionato Moto2 2020: il Gran Premio de Andalucía, ancora una volta sul circuito de Jerez-Ángel Nieto.

 

JORGE NAVARRO#9 – non classificato
“Non c’è molto da dire dopo la gara di oggi. Ho avuto un problema in partenza e non sono riuscito ad iniziare bene la gara. Poi alla prima curva, un pilota che stava passando all’interno ha toccato la mia ruota anteriore e così la mia caduta. Sono davvero dispiaciuto di com’è andata perché avevamo lavorato bene durante tutto il weekend e di sicuro non era questo il risultato finale che ci aspettavamo. Ad ogni modo, dobbiamo rimanere positivi e continuare a dare il massimo per raggiungere il nostro obiettivo già da da domani in vista della prossima gara sempre qui sul circuito di Jerez”.
FABIO DI GIANNANTONIO#21 – non classificato
“Dispiaciuto per com’è andato l’intero weekend. Peccato, perché son partito molto forte. Stavo lì col secondo gruppo che lottava per la Top10, che poteva essere un reale obiettivo per noi oggi, ma il feeling con l’anteriore peggiorava a dismisura giro dopo giro fino a diventare pericoloso girare e quindi ad un certo punto mi son dovuto fermare. Adesso abbiamo altri tre giorni per lavorare meglio di quanto abbiamo fatto in questi giorni e cercare di arrivare più preparati alla gara di domenica prossima”.
 

QUALIFICHE: PRIMA E SESTA FILA PER JORGE E DIGGIA NEL GRAN PREMIO DE ESPAÑA

Jorge Navarro e Fabio Di Giannantonio partiranno domani rispettivamente dalla prima e sesta fila della griglia di partenza del Gran Premio de España.

Il numero 9 del team HDR Heidrun Speed Up si concentra sul passo gara durante l’ultima sessione di libere e con il settimo tempo della classifica combinata ottiene l’accesso diretto alle Q2. Jorge inizia la qualifica subito con un buon passo migliorandosi ad ogni giro. 1’41.565 è il tempo del suo migliore giro in qualifica ottenuto quasi alla fine della sessione ed è con questo crono che si posiziona in prima fila in seconda posizione.

Il sabato spagnolo è invece più complicato per Di Giannantonio. In FP3 Fabio non trova il feeling delle passate sessioni e a fine prova è fuori dalla classifica dei 14 piloti che accedono alle Q2. In Q1 si riaccende e in pista dimostra che anche con le alte temperature può gestire la moto. Stacca il primo tempo in 1’41.913 e si prepara a rientrare per la qualifica2. Purtroppo una scivolata al primo giro compromette la qualifica di Fabio che partirà domani dalla sesta fila in diciottesima posizione.

 

JORGE NAVARRO#9 – 2° in 1’41.565
“Son contento della qualifica di oggi, non è stato facile ripartire dopo tutti questi mesi. Questa mattina abbiamo sfruttato la sessione di prova per testare il ritmo gara ottenendo buoni risultati. In qualifica siamo riusciti a trovare il giro veloce che ci permette di partire dalla prima fila della griglia di partenza. Partiamo davanti, consapevoli che sarà una gara dura ma ce la metteremo tutta per vincere!”
FABIO DI GIANNANTONIO#21 – 18° in 1’43.118
“Non è stata una gran giornata! Questa mattina siamo andati un po’ nel pallone durante le FP3. Abbiamo affrontato le Q1 con un altro spirito prendendo una strada diversa e siamo riusciti a passare il turno in prima posizione con un ottimo tempo. Siamo entrati carichi anche in Q2, perché sapevamo di poter entrare nella Top10, peccato che proprio ad inizio prova son entrato un po’ più veloce, mi si è chiuso il davanti e son scivolato. Poi quando son rientrato in pista non avevo più il freno dietro e non potevo spingere come prima per fare un tempo migliore. Siamo costretti a fare una gran rimonta domani”.

PROVE LIBERE: NAVARRO SECONDO E DIGGIA OTTAVO NEL VENERDÌ SPAGNOLO.

La Moto2 dopo la lunga assenza, causa Covid19, è tornata in pista oggi dando il via al tanto atteso Gran Premio de España, secondo evento del Campionato Mondiale Moto2 2020. Poco prima delle 11 le Speed Up di Jorge e Diggia hanno lasciato il box del team HDR Heidrun Speed Up scatenandosi in pista nella prima sessione di prove libere sul circuito de Jerez-Àngel Nieto.

Nella prima giornata i due piloti si sono concentrati sulla messa a punto delle loro moto. Jorge Navarro ha completato 30 giri in totale ottenendo il suo best lap al giro 14 della prima sessione in 1’41.458. Le temperature più alte del pomeriggio impossibilitano i piloti ad abbassare i tempi e Jorge chiude così il primo giorno con un’ottima e promettente seconda posizione con un gap a dir poco inesistente (+0.048).

Buona la prima anche per Fabio Di Giannantonio che si posiziona ottavo a +0.450 dal primo. 32 i giri completati da Diggia nel venerdì spagnolo e anche lui segna il suo miglior tempo nelle FP1 al giro 10 in 1’41.860.

Il lavoro di preparazione per le qualifiche di domani e la gara di domenica continuerà domani mattina con la terza ed ultima sessione di prove libere in programma alle ore 10.55 CET.

JORGE NAVARRO#9 – 2° in 1’41.458
“È stato un giorno positivo perché già dalla sessione del mattino la nostra prestazione è migliorata rispetto al test. Un po’ di chilometri in più con la moto e già mi son trovato meglio. Nel pomeriggio tuttavia non siamo riusciti a seguire il piano di lavoro che avevamo messo a punto a causa di un imprevisto in pista a metà sessione che ci ha fatto perdere la possibilità di provare quanto pianificato. Ma ad ogni modo domani completeremo il lavoro durante l’ultima prova di libere in vista delle qualifiche”.
FABIO DI GIANNANTONIO#21 – 8° in 1’41.860
“Giornata così e così. Stamattina siamo partiti bene, la nostra scelta è stata di giocarci subito la gomma per fare il tempo, consapevoli che con le alte temperature del pomeriggio sarebbe stato più difficile. In FP2 abbiamo girato con le gomme usate delle FP1, ma con questo caldo abbiamo faticato molto più di quanto prevedessimo. Dobbiamo lavorare per capirne il motivo perché possiamo fare molto di più”.

Gran Premio de España – Pronti a ripartire!

Circa 4 mesi fa si concludeva il Gran Premio del Qatar tra incertezze e paure per ciò che avremmo dovuto affrontare nei mesi seguenti. La ferocia della pandemia mondiale ha costretto il mondo a fermarsi e a chiudersi in casa. Ma finalmente ci siamo! La lunga attesa è terminata: è arrivato il momento di abbassare la visiera e dare gas! Da domani il team Speed Up torna in pista con i suoi due alfieri, Jorge Navarro e Fabio Di Giannantonio, impazienti di rimettersi alla guida delle loro moto Speed Up.

Non sarà la normalità di sempre ad accompagnare team e piloti in queste prime gare, ma una normalità nuova che comprende il distanziamento sociale e l’assenza vitale del pubblico.

Diggia e Jorge, al pari di tutta la squadra, sono pronti a dare il massimo sul circuito de Jerez-Ángel Nieto a partire già da domani nella giornata di test. Piloti e tecnici saranno impegnati in due sessioni da 40 minuti ciascuna (11.40-12.20; 15.40-16.20) che precederanno i normali orari del weekend di gara (VEN: Fp1 10.55-11.35, Fp2 15.10-15.50; SAB: Fp3 10.55-11.35, Q1 15.10-15.25, Q2 15.35-15.50; DOM: Warm Up 8.50-9.10, Gara 12.20).

JORGE NAVARRO #9
“Oggi sono davvero molto contento! Dopo tanto tempo, torno a vivere il paddock, la mia squadra e a toccare la mia moto. Non vedo l’ora di ricominciare dopo questi lunghi mesi in casa trattenendo la voglia di guidare la mia Speed Up. Sono pronto a dare il massimo, anche se non sarà lo stesso senza il pubblico a sostenerci. Sarà particolare anche disputare due gare di fila qui a Jerez: questo significa che per la seconda gara avremo molti più dati sui quali fare affidamento. Finalmente si comincia!”
FABIO DI GIANNANTONIO #21
“Siamo arrivati in pista, tutto è diverso, il paddock è vuoto e pare di stare ad un test, non ad una gara. È una situazione particolare, possiamo stare solo nel box ma la cosa buona è che si ricomincia a correre. Si sta con la squadra, tutti carichi e con voglia di ricominciare. Questo mi motiva ancor di più, non vedo l’ora di scendere in pista, finalmente il momento è arrivato, domani si va!”

GP QATAR 2020

BETA TOOLS SPEED UP

NAVARRO SESTO E DI GIANNANTONIO TREDICESIMO NEL GRAN PREMIO DEL QATAR

I piloti del Beta Tools Speed Up team terminano a punti il primo e tanto atteso appuntamento della stagione 2020 del Campionato Mondiale Moto2.

Buona partenza per Navarro che scatta bene dalla quarta posizione e a fine primo giro è quinto. Lo spagnolo fa attenzione all’usura dello pneumatico anteriore e decide di non spingere troppo nei primi giri perdendo quindi qualche posizione. Passata metà gara, Jorge inizia il recupero superando prima Bezzecchi, poi Vierge, Marini e raggiunge così il gruppo di testa con un buon passo arrivando sesto al traguardo.

Gara complicata per Fabio Di Giannantonio che sin dal primo giro ha riscontrato problemi di feeling con lo pneumatico anteriore della sua Speed Up. Fabio ha gestito al meglio la gomma fino alla fine dei venti giri piazzandosi al tredicesimo posto.

JORGE NAVARRO #9: 6°
“Gara strana. Sin dal principio sapevo di dover conservare lo pneumatico anteriore perché gli ultimi giri sarebbero stati decisivi e così son andato cauto ad inizio gara, ma forse ho aspettato troppo perché molti piloti mi hanno superato e nel recuperare mi sono accorto che non siamo ancora a livello degli altri in accelerazione. A metà gara avevo trovato il ritmo e sono riuscito a raggiungere il gruppo di testa. Mi sentivo bene e per un attimo ho pensato di poter lottare per la vittoria, ma una volta raggiunti i primi mi sono accorto che andavano più veloci. Non ho potuto rischiare oltre perché la gomma si stava consumando troppo con la guida più aggressiva. Sono comunque soddisfatto per come abbiamo gestito questo primo gran premio finendo con punti importanti. Guardiamo avanti, il potenziale per fare bene ce l’abbiamo!”
FABIO DI GIANNANTONIO #21: 13°
“Prima gara andata sicuramente non come volevamo. Abbiamo avuto un problema con la gomma davanti che ha penalizzato la mia gara. La gomma anteriore è stato il tema più discusso del weekend perché non si sapeva se sarebbe durata fino alla fine. Dopo svariate sessioni svolte durante i test e nel weekend di gara avevamo studiato e testato una messa a punto per arrivare a fine gara con un buon ritmo e invece sin dal primo giro in gara non sono mai riuscito a fare i nostri tempi rischiando la caduta ad ogni curva. Finiamo la prima gara della stagione tredicesimi, dispiaciuti per quanto accaduto ma consapevoli del buon lavoro svolto in questi giorni”.

 

SECONDA E QUARTA FILA PER IL BETA TOOLS SPEED UP NELLE QUALIFICHE DEL GRAN PREMIO DEL QATAR

Jorge supera le Q1 e chiude quarto, Diggia undicesimo.

I piloti del Beta Tools Speed Up team prenderanno il via rispettivamente dalla seconda e quarta fila della griglia di partenza del Gran Premio del Qatar in programma domani alle 18.00, ora locale.

Di Giannantonio segna un ottimo sesto tempo (1’59.052) durante l’ultima sessione di libere ottenendo così l’accesso diretto alle Q2. Libere più complicate invece per Navarro il quale fatica più del previsto in pista e a fine prova con il quindicesimo tempo si vede sfumare il passaggio diretto alle Q2.

Lo spagnolo sfrutta molto bene i quindici minuti delle prime qualifiche e con il crono di 1’58.798 può ancora lottare per le prime posizioni. I piloti del Beta Tools Speed Up team tornano in pista per le seconde qualifiche, entrambi con mescola soft, pronti a dare il massimo. 1’58.316 è il miglior crono della giornata di Navarro che si prende il quarto posto della griglia, mentre Fabio ferma i cronometri pochi millesimi dopo a 1’58.640 chiudendo in undicesima posizione.

JORGE NAVARRO #9: 4° in 1’58.316
“Dopo tre prove libere complicate in cui non sono mai riuscito a trovare le sensazioni positive che avevo durante il test, oggi siamo finalmente tornati in careggiata. Abbiamo fatto un buon lavoro, strategicamente pensavo fosse un errore affrontare le Q1, ma alla fine è stata una giusta scelta per arrivare più preparato alle Q2 e ringrazio il mio team per questo! E niente, abbiamo lavorato bene, le sensazioni son migliorate e adesso manca solo qualche piccolo dettaglio e poi saremo pronti per la prima gara!”
FABIO DI GIANNANTONIO #21: 11° in 1’58.640
“Son contento di com’è andata questa prima qualifica della stagione. Lo scorso anno siamo riusciti a fare un’ottima gara partendo molto più indietro e considerando che quest’anno come preparazione alla gara siamo messi molto meglio, mi sento fiducioso per domani. Il potenziale di oggi era questo, abbiamo dato il massimo. Per domattina abbiamo in serbo una piccola modifica che potrebbe darci quel decimo in più che serve soprattutto verso fine gara. Sarà importante partire bene e gestire al meglio la gomma davanti che qui sembra essere la cosa più critica”.

NAVARRO E DI GIANNANTONIO AL LAVORO NELLA PRIMA GIORNATA DEL GRAN PREMIO DEL QATAR

Le sessioni di prove libere del Gran Premio del Qatar disputate oggi sul Circuito Internazionale di Losail hanno dato il via al Campionato Mondiale classe Moto2.

Data la mancanza della classe regina, gli orari del weekend sono stati tutti posticipati: la Moto2 ha infatti svolto le FP1 nel primo pomeriggio mentre la seconda sessione è iniziata alle 18.00, ora locale, sotto le luci del circuito qatarino, la stessa in cui verrà disputata la gara.

Navarro ha iniziato la giornata con il nono posto nella prima sessione a +0.213 dal primo. Una scivolata gli ha fatto perdere parte della prova e al rientro in pista non ha voluto rischiare, puntando a dare il massimo nella seconda sessione. Di Giannantonio ha chiuso le FP1 con il dodicesimo tempo a +0.482. Non l’inizio che sperava, visto i risultati raggiunti nei precedenti test, ma il feeling con la moto era buono.

Nelle FP2 le condizioni sono cambiate: sei gradi in meno la temperatura esterna e l’asfalto scende a venticinque a differenza dei quarantuno della prima prova. Entrambe le squadre hanno lavorato sulla messa a punto utilizzando pneumatici anteriori e posteriori morbidi. Navarro ha migliorato il suo tempo giro ma ha faticato a trovare il feeling con il quale la scorsa settimana aveva primeggiato nel test, chiudendo la prima giornata dodicesimo. Anche Di Giannantonio ha abbassato il suo crono ma a causa del traffico in pista durante i suoi giri migliori non è riuscito ad andare oltre la diciassettesima posizione.

JORGE NAVARRO #9: 12° in 1’59.189
“Diciamo che è stato un giorno strano perché non ho capito molto bene la situazione. In Fp1 sapevo che avremmo sofferto un po’ di più perché siamo usciti con lo pneumatico anteriore che mi piaceva meno per salvaguardare gli altri per le altre prove del weekend. Non andava così male ma dopo una piccola scivolata non ho voluto rischiare ed ho aspettato le FP2 che sapevo sarebbero state le stesse condizioni della gara. Siamo usciti con pneumatici nuovi, il piano era di uscire all’attacco ma non ho trovato il feeling adatto. Non riuscivo ad entrare in curva come volevo e sentivo il posteriore spingere. È stato come guidare una moto che non era la stessa di quella guidata nei test. Dobbiamo capire cos’è successo con gli pneumatici e come dice il mio tecnico: “Domani sarà un altro giorno!”.
FABIO DI GIANNANTONIO #21: 17° in 1’59.284
“Primo giorno in Qatar così e così perché dopo i test mi aspettavo di partire con un altro ritmo, ma a livello di messa a punto e velocità in pista mi sento molto bene, ci siamo! Quello che è mancato oggi è stato il giro veloce perché nei quattro giri più veloci ho trovato traffico, peccato! Domani abbiamo un’altra possibilità per entrare in Q2, ovviamente non è il nostro obiettivo stare al limite della Q2 ma starci in modo permanente, però si vedrà, per ora sono fiducioso”.

OFFICIAL TEST 28-29-1 MAR, LOSAIL

DOHA, QATAR: IL BETA TOOLS SPEED UP TEAM TERMINA L’ULTIMO TEST PRESTAGIONALE AL PRIMO E QUARTO POSTO.

Al Circuito Internazionale di Losail, Qatar, il Beta Tools Speed Up team conclude con successo gli ultimi test prestagionali. A pochi giorni dall’inizio del Campionato Mondiale Moto2, Jorge Navarro e Fabio Di Giannantonio hanno dimostrato competitività e progresso nelle nove sessioni disputate. Tre giorni intensi in cui le due squadre hanno continuato il lavoro iniziato nei precedenti test prestagionali misurando il potenziale delle SpeedUp SF20T sul circuito di Losail.

Svetta Navarro con un ottimo tempo (1’58.520) siglato proprio nell’ultima sessione del test. 173 i giri totali realizzati dal numero nove del team che a fine test dimostra d’essere in ottima forma per l’inizio del campionato.

Di Giannantonio termina con il quarto miglior tempo che anche lui segna durante l’ultima sessione del terzo giorno come il suo compagno di squadra. 1’58.831 è il suo crono a +0.311 da Jorge, primo della classifica, e 176 giri totalizzati in questi tre giorni di duro lavoro.

Un bilancio alquanto positivo a fine test invernali per il Beta Tools Speed Up team che si prepara ad affrontare la prima gara del Campionato Mondiale Moto2 la prossima settimana al Circuito Internazionale di Losail.

JORGE NAVARRO #9: “Super contento di com’è andato il test. Abbiamo girato bene e veloci sin dal primo giorno. Ieri non siamo riusciti a migliorare il nostro giro ma abbiamo ugualmente sfruttato le tre sessioni per capire quale strada prendere riuscendo a fare quel passo in avanti di cui avevamo bisogno. Durante la giornata di oggi ci siamo concentrati sulla messa a punto e proprio nell’ultima sessione, con le stesse condizioni di gara, ho trovato un ottimo feeling. Abbiamo iniziato la sessione provando a fare una simulazione della seconda parte di gara con la gomma usata, poi son rientrato al box a mettere le gomme nuove e benzina simulando invece la prima parte di gara. I risultati son stati davvero positivi, feeling incredibile e buon ritmo. Abbiamo finito questi test prestagionali con molte informazioni, un buon sapore in bocca e tanta voglia di iniziare il campionato!”
FABIO DI GIANNANTONIO #21: “Super soddisfatto del lavoro svolto in questi tre giorni perché siamo andati sempre in crescendo. Contento, abbiamo lavorato bene e ci siamo concentrati sulla gara. La moto è migliorata un po’ in tutti gli aspetti e alla fine è arrivato un gran tempo senza cercarlo. Tutto positive, mi sento davvero pronto per il Gran Premio del Qatar, siamo pronti!”

OFFICIAL TEST 19-20-21 JEREZ DE LA FRONTERA

BETA TOOLS SPEED UP: TEST POSITIVO A JEREZ DE LA FRONTERA, PRONTI PER IL QATAR.

Jorge Navarro e Fabio Di Giannantonio concludono il primo test ufficiale in settima ed ottava posizione.

Con la nona ed ultima sessione disputata oggi, il Beta Tools Speed Up team lascia Jerez con buone sensazioni ed i giusti presupposti per fare bene.

Nella tre-giorni di test ufficiale Jorge Navarro è settimo nella classifica combinata con Di Giannantonio alle spalle, entrambi soddisfatti assieme alle loro squadre del lavoro svolto e dei progressi raggiunti.

Tre sessioni giornaliere per un totale di nove prove da 80 minuti ciascuna in tre giorni in cui Diggia e Jorge hanno provato diverse soluzioni di setting e di gomme maturando feedback positivi ed incoraggianti.

Il numero nove del team è stato tra i più competitivi sul passo gara nelle tre giornate disputate oltre ad aver siglato il suo best crono di 1’40.809 (+0.483) durante l’ultima sessione. Soddisfazione per la competitività ed i miglioramenti anche dall’altra parte del box con Di Giannantonio che chiude il test ufficiale con il tempo di 1’41.816 (+0.490) segnato nella penultima sessione.

E ora spazio al Qatar per l’ultimo test prestagionale (28-29 febbraio e 1 marzo) prima del clamoroso e tanto atteso inizio di stagione.

Jorge Navarro #9: “Son stati tre giorni di test molto positivi per noi. Ci siamo concentrati sugli pneumatici e sul migliorare il passo gara ottenendo ottime risposte. Siamo stati veloci e costanti con gli pneumatici di mescola dura, forse non abbiamo scelto il momento migliore per la mescola soft perché nel pomeriggio di oggi c’era vento e le condizioni di guida erano quindi più complicate, ma ad ogni modo abbiamo concluso bene questo ultimo test prestagionale in Europa e siamo pronti a continuare il lavoro iniziato in Qatar”.     
Fabio Di Giannantonio #21: “Sono contento di com’è andata perché non ero al 100% fisicamente a causa dell’influenza riscontrata la scorsa settimana. Infatti durante il primo ed il secondo giorno ne ho risentito parecchio, mentre oggi è stato il primo giorno in cui finalmente stavo quasi bene. Nonostante ciò abbiamo fatto un ottimo lavoro perché il feeling con la moto è incredibile. Abbiamo lavorato sui dettagli in particolare sulle curve veloci, sulla stabilità della gomma anteriore provando anche le gomme nuove. Complessivamente son contento davvero, mi è mancato solo fare una simulazione di gara appunto perché non sono ancora al massimo della forma, ma sappiamo d’aver margine di miglioramento da poter sfruttare in Qatar”.

TEST 10-11 FEB JEREZ DE LA FRONTERA

SPEEDUP CONCLUDE CON SUCCESSO I PRIMI TEST A JEREZ DE LA FRONTERA

Piloti e team in ottima forma nella due giorni di test sul circuito spagnolo che ha dato il via ai test prestagionali di questo 2020.

A Jerez de la Frontera sono stati due giorni pieni di novità, entusiasmo ed intenso lavoro per il team SpeedUp. Navarro e Di Giannantonio sono scesi in pista, pronti a rimettersi alla prova dopo la lunga pausa invernale trascorsa allenandosi duramente.

I due portacolori del team hanno dedicando la prima parte del test al nuovo pneumatico introdotto da Dunlop adattando guida e messa a punto per poter sfruttare al meglio la nuova proposta.

Nella prima giornata Navarro ferma il suo crono in terza posizione in 1’41.993 a +0.152 dal primo della classifica, alle sue spalle Di Giannantonio in 1’42.072 stilato a fine giornata.

Il giorno seguente le due squadre hanno ripreso il lavoro concentrandosi sul passo gara. Lo spagnolo ha concluso il test al quarto posto abbassando ulteriormente il suo tempo in 1’41.830, 132 giri totali, ma a colpire è il passo gara costante e veloce.

Scende sotto il muro dei 42 anche Di Giannantonio con il crono di 1’41.913 posizionandosi sesto e confermando anch’egli un ritmo elevato nel corso dei due giorni utilizzando solo gomme dure.

Il team sarà impegnato in altri 2 test pre-campionato, entrambi ufficiali (Jerez 19/20/21 febbraio; Doha, Qatar 28-29-1 marzo) in vista del primo Gran Premio del Campionato Moto2 2020, che come da tradizione avrà luogo domenica 8 marzo presso il circuito di Losail, Qatar.

Jorge Navarro #9: “Finalmente questa lunga attesa è finita! È stato un inverno intenso in cui ho potuto lavorare molto su me stesso a livello fisico, tecnico e mentale. Ho analizzato i punti da migliorare in questo 2020 e son contento che anche il team abbia lavorato duramente concentrandosi appunto sulle debolezze della scorsa stagione. Son stati due giorni di test molto importanti perché dopo la lunga pausa son tornato ad avere ottime sensazioni in pista con la mia SpeedUp. Buono l’approccio con il nuovo pneumatico anteriore Dunlop, non è stato facile inizialmente ma siamo riusciti a capire come poterlo sfruttare il più possibile trovando delle ottime soluzioni di messa a punto e di pilotaggio. Il ritmo è stato ottimo, abbiamo lavorato molto sul passo gara ed i risultati sono stati a dir pochi soddisfacenti. Ci aspettano degli altri test prima dell’inizio del campionato, siamo pronti a dare il massimo!”. 
Fabio Di Giannantonio #21: “Primo test della stagione molto molto positivo! Ero carico e pronto a ripartire dopo un inverno passato senza salire in moto e devo dire che fa sempre un certo effetto. Mi mancava l’asfalto, la velocità, la mia squadra ma finalmente siamo ripartiti! Abbiamo lavorato bene, due giorni in cui abbiamo cercato di migliorare gli aspetti dove peccavamo l’anno scorso e abbiamo migliorato qualcosina ma soprattutto abbiamo capito dove migliorare nei prossimi test prestagionali. Siamo andati forte e quindi non vedo l’ora di tornare a Jerez la prossima settimana per continuare il lavoro che abbiamo iniziato”.

GP VALENCIA

MB CONVEYORS SPEED UP

GRAN PREMIO VALENCIA: NAVARRO SCATENATO SALE SUL PODIO ANCHE A VALENCIA E CHIUDE IL CAMPIONATO AL QUARTO POSTO, DI GIANNANTONIO SI AGGIUDICA IL TITOLO DI ROOKIE OF THE YEAR.

Da Valencia, è tutto. Si è appena conclusa l’ultima tappa spagnola che segna la fine del Campionato Mondiale Moto2. Il team MB Conveyors Speed Up ha voglia di lasciare il segno e ci riesce. Incontenibile Navarro, che gioca in casa e conquista abilmente la pole position. In gara, conserva il terzo posto giro dopo giro, e quando alla fine viene superato da Manzi, proprio non ci sta e dà gas fino a riprendersi la terza posizione e il podio.

Grintoso anche Fabio Diggia. In gara balla dall’ottava alla 10 posizione, resiste e chiude nono tra gli applausi del pubblico. Per il team SpeedUp è ora di tirare le somme di una stagione molto positiva e determinata chiusa al terzo posto con 259 punti nella classifica costruttori e al quinto con 334 punti nella classifica team.

Jorge Navarro chiude il campionato 2019 quarto in classifica con 226 punti, con 8 podi, 4 secondi posti (Gp Spagna; Gp Francia; Gp Gran Bretagna; Gp Aragon) 4 terzi posti (Gp Americhe; Gp Catalunya; Gp Austria; Gp Valencia) e 4 pole position (Gp Spagna; Gp Francia; Gp Australia; Gp Valencia).

Fabio Di Giannantonio invece, chiude l’anno del suo debutto nono in classifica con 108 punti, con 2 podi al secondo posto (Gp Repubblica Ceca; Gp San Marino e della Riviera di Rimini) e 1 pole position (Gp San Marino e della Riviera di Rimini). Per lui, meritatissimo, arriva anche il premio di Rookie of the Year 2019 come migliore debuttante della stagione.

JORGE NAVARRO #9 – 3°
Una gara non facile oggi, ma siamo soddisfatti e felici di finire questo 2019 con un altro podio soprattutto qui nella mia terra. Questa mattina nel warm up avevamo messo a punto quei dettagli che ci mancavano ieri ed il feeling era ottimo, mi sentivo bene sopra la moto e già nella mia testa sapevo che avremo potuto lottare per la vittoria. In gara però le condizioni sono cambiate, c’era vento e ho sofferto dei problemi all’anteriore in curva quando giravo, il feeling era cambiato e non ho potuto spingere di più. Ad ogni modo contento e voglio ringraziare il team per la fiducia riposta in me in questa stagione e per il gran lavoro che abbiamo fatto insieme, dalle pole position ai podi tutti. È stato un anno incredibile e spero che il prossimo possa essere ancora migliore!”.
FABIO DI GIANNANTONIO #21 – 9° ROOKIE OF THE YEAR
“Bella giornata, siamo Rookie dell’anno! Oggi in gara non ho spinto più di tanto perché sapevo mi sarebbe bastato controllare le posizioni di Bastianini e Martin per essere Rookie e quindi è stata una gara in gestione finita, comunque sia, in Top10 con una buona prestazione. Contentissimo! Un grazie a tutti i ragazzi del team, a tutta la mia squadra e agli sponsor per questo primo step fatto insieme quest’anno. Daje!”.

GRAN PREMIO DE LA COMUNITAT VALENCIANA: ANCORA POLE PER NAVARRO, DIGGIA IN SECONDA FILA

Al Gran Premio de la Comunitat Valenciana, al suo centesimo GP al mondiale Jorge Navarro si prende la vetta della qualifica e segna la quarta pole position stagionale con la sua Speed Up in 1’34.461. Di Giannantonio partirà dalla seconda fila con il sesto tempo in 1’34.704.

Il valenciano termina le FP3 del mattino con l’ottavo crono a +0.523 dal primo, il passo è buono e Jorge confida nel lavoro dei suoi tecnici in vista qualifiche. Nei quindici minuti a disposizione Jorge mette tutta la sua determinazione trovando all’ottavo giro il tempo che gli vale la pole position nel Gran Premio di casa.

Incredibile il secondo posto nella classifica combinata delle prove libere di Fabio che con il tempo di 1’34.677 dimostra buon ritmo e velocità. Il rookie inizia le qualifiche dando subito il massimo, ma un errore al quarto giro termina in anticipo la sua prova e con il crono segnato al terzo giro si prende la seconda fila della griglia di partenza della gara di domani.

JORGE NAVARRO #9 – 1° in 1’34.461
“Super contento di aver fatto la pole qui in casa. Stiamo lavorando molto bene durante questo weekend ma ci mancava quel qualcosa che siamo riusciti a trovare prima delle qualifiche. Mi ci son voluti un po’ di giri per trovarmi bene con le modifiche apportate prima di entrare in pista, ma una volta trovato il giusto ritmo sono riuscito a staccare un ottimo tempo. Ora con il team analizzeremo bene i dati per capire se possiamo ancora migliorare, ma con il passo che abbiamo domani possiamo lottare per la vittoria”.
FABIO DI GIANNANTONIO #21 – 6° in 1’34.704
“Sono contento di oggi, perché alla fine questa mattina abbiamo fatto un altro grande step in avanti. Peccato oggi pomeriggio perché ero partito veramente molto forte e pensavo di poter abbassare di molto il tempo. Ho fatto un piccolo errore e l’abbiamo pagato, mi spiace. Comunque positivi e consapevoli di poter fare bene domani. Abbiamo ancora il warm up per mettere a punto le ultime cose e poi dopo ce la giochiamo”.

 

GRAN PREMIO DE LA COMUNITAT VALENCIANA: DIGGIA TERZO E NAVARRO SETTIMO NEL VENERDÌ VALENCIANO

L’ultimo appuntamento del Campionato Mondiale Moto2 ha preso il via oggi al circuito Ricardo Tormo di Cheste, Valencia.

Una prima giornata molto positiva per il team MB Conveyors che chiude il venerdì valenciano con il terzo tempo di Fabio Di Giannantonio ed il settimo di Jorge Navarro a +0.671 e +0.774 dal primo della classifica.

Entrambi i piloti hanno dimostrato sin dal primo turno del mattino d’essere competitivi anche su questo circuito. Di Giannantonio infatti ha chiuso le FP1 con il quinto crono in 1’35.917 a soli +0.218 dalla testa della classifica e con l’ottavo tempo ha concluso invece Navarro a +0.415 in 1’36.114.

Nella seconda sessione si è invece operato in configurazione gara con i classici long run e le prove delle diverse mescole riscontrando buoni risultati in entrambe le squadre MB Conveyors Speed Up.

FABIO DI GIANNANTONIO #21 – 3° in 1’35.293
“È sicuramente un’ottima giornata questa dopo gli ultimi weekend che non sono stati troppo positivi. Sono stato veloce sin dalla mattina e con la moto mi son trovato subito molto bene. Abbiamo ancora vari punti da migliorare, soprattutto sul grip che ci manca al posteriore, però tutto sommato abbiamo fatto un gran lavoro oggi quindi vediamo come va domani, possiamo fare un altro step avanti l’importante è rimanere concentrati e cercare di avvicinarci di più a Binder che sembra avere un ottimo feeling”.
JORGE NAVARRO #9 – 7° in 1’35.396
“Molto positivo questo primo giorno. Mi son trovato bene con la moto già dal primo turno di libere e poi nel pomeriggio abbiamo apportato alcune modifiche con le quali siamo riusciti a migliorare il feeling. Nel secondo turno ci siamo inoltre concentrati sul ritmo lavorando in previsione gara ottenendo ottimi riscontri anche con gomma usata. Domani ci concentreremo su alcuni piccoli dettagli da migliorare prima delle qualifiche, siamo pronti a dare il meglio”.

GP MALESIA

BETA TOOLS SPEED UP

GRAN PREMIO MALESIA: NAVARRO RIMONTA E ARRIVA QUINTO, DI GIANNANTONIO SCIVOLA AL SECONDO GIRO

Si è conclusa l’ultima tappa oltreoceano del Campionato Mondiale Moto2 al Circuito Internazionale di Sepang. Il Beta Tools Speed Up team lascia la Malesia con il quinto posto di Jorge Navarro, autore di un’incredibile rimonta e la caduta al secondo giro di Fabio Di Giannantonio.

Alla partenza sia Fabio che Jorge non sbagliano, il rookie a fine primo giro è settimo con ben quattro posizioni recuperate, mentre lo spagnolo mantiene la quindicesima posizione pronto a lasciare il gruppone già nel giro seguente. Purtroppo un errore al secondo lap ferma la gara di Diggia. Dopo la caduta alla curva 4, Fabio rientra subito ai box pronto a tornare in gara dopo il cambio della pedana destra, ma ad un paio di giri dal rientro in pista è costretto al ritiro per dei problemi alla moto causati dalla caduta.

Navarro fatica nei primi giri ma poi trova il ritmo ed inizia il recupero. Dieci le posizioni rimontate dallo start fino a tagliare il traguardo in quinta posizione.

JORGE NAVARRO #9 – 5°
“Gara complicata perché partivamo da una posizione scomoda e nei primi giri c’è stata un po’ di confusione in cui non sono riuscito a recuperare come avrei voluto perdendo molto tempo. Poi ho iniziato a girare con un buon ritmo e velocità e da lì ho potuto iniziare la rimonta. La moto ha funzionato bene oggi, le modifiche che abbiamo apportato pure quindi son contento, solo mi spiace che la corsa al titolo termina qui con questa gara. Ad ogni modo sono soddisfatto del lavoro che stiamo facendo e che abbiamo fatto finora. Ora pensiamo a dare il massimo nella gara di casa a Valencia”.
FABIO DI GIANNANTONIO #21 – DNF
“Peccato! Mi dispiace moltissimo per la squadra perché eravamo riusciti a trovare un bel pacchetto per la gara di oggi ma ho buttato tutto con uno stupido errore al secondo giro. Potevo stare più calmo ed evitare la caduta ma è andata così e lo dobbiamo considerare come un errore di apprendimento e di crescita. Testa alta e continuiamo a lavorare, ci resta Valencia!”.

BETA TOOLS SPEED UP

GRAN PREMIO MALESIA: QUARTA E QUINTA FILA PER JORGE E DIGGIA

I piloti del Beta Tools Speed Up team prenderanno il via rispettivamente dalla quarta e quinta fila dello schieramento nel Gran Premio della Malesia in programma domani alle 6.20 CET. Fabio Di Giannantonio ha ottenuto l’undicesimo tempo in 2’05.956, mentre Navarro ha chiuso le qualifiche quindicesimo in 2’06.126.

Nell’ultima sessione di libere del mattino Fabio e Jorge abbassano il tempo del venerdì ottenendo entrambi l’accesso diretto alle Q2, Navarro con l’ottavo crono in 2’05.812 e Di Giannantonio con il quattordicesimo in 2’06.178 sebbene i pochi giri in pista a causa della caduta a metà prova.

Al rientro in pista le condizioni sono incerte ed i piloti si affrettano per trovare il giro veloce prima dell’arrivo della pioggia. Diggia trova il suo tempo a metà prova classificandosi undicesimo, mentre Jorge dopo la caduta ad inizio qualifica è costretto a rientrare ai box dove i meccanici riescono a riparare in poco tempo i danni riportati nella caduta e nei pochi minuti rimasti lo spagnolo segna il quindicesimo tempo.

FABIO DI GIANNANTONIO #21 – 11° in 2’05.956
“Non il massimo oggi, non sono proprio soddisfatto di questo secondo giorno. Sono comunque contento dei progressi raggiunti perché mi trovo molto meglio con la moto e questo è positivo in visione gara. Peccato per la scivolata di questa mattina che ci ha fatto perdere tempo in pista perché avremmo potuto sfruttare un po’ di più l’ultimo turno di libere. Qualifiche non ideali nel pomeriggio anche a causa delle condizioni della pista non facili, ma siamo stati abili nel trovare un buon giro. Sappiamo dove possiamo migliorare per prepararci alla gara”.
JORGE NAVARRO #9 – 15° in 2’06.126
“Giornata complicata! Le modifiche che abbiamo apportato questa mattina non hanno contribuito a migliorare il feeling come speravamo. Poi per le qualifiche ne abbiamo fatte altre ed appena sono entrato in pista ho dato il massimo già al primo giro perché sapevo che le condizioni potevano cambiare da un momento all’altro. Purtroppo ho commesso un errore alla curva 11 e son scivolato. Fortunatamente sono riuscito a rientrare in pista sebbene i minuti contati e sono riuscito a finire la prova con il quindicesimo tempo. Sono ottimista per domani, credo che se analizziamo bene la situazione e facciamo i giusti passi possiamo fare una buona gara”.

 

QUINTO E SETTIMO POSTO NELLE LIBERE DEL VENERDÌ MALESIANO PER IL BETA TOOLS SPEED UP TEAM

Al via oggi, sul circuito Internazionale di Sepang, il Gran Premio della Malesia, ultima tappa extra europea del Campionato Mondiale Moto2.

Jorge Navarro e Fabio Di Giannantonio chiudono la prima giornata di prove libere rispettivamente con il quinto ed il settimo tempo a +0.535 e +0.613 dal primo della classifica.

Per i due piloti del Beta Tools Speed Up team il lavoro si è concentrato sulla messa a punto delle Speed Up in entrambe le sessioni del venerdì malese. Navarro ha chiuso la prova del mattino con il quinto tempo trovando un buon feeling già dalla prima uscita in pista. Dopo qualche modifica al setting, lo spagnolo ha ottenuto progressi nel ritmo gara e nel riscontro cronometrico confermando anche in fp2 la quinta posizione. Di Giannantonio si è classificato con il ventunesimo tempo a fine sessione, posizione che ha di gran lunga migliorato nella sessione del pomeriggio con il giro decisivo in 2’06.581 chiudendo la giornata con il settimo tempo. Resta ancora del lavoro da svolgere sul ritmo gara per la squadra 21 nell’ultima prova di libere prima delle qualifiche.

JORGE NAVARRO #9 – 5° in 2’06.503
“La mia giornata è stata intensa ma positiva. Le sensazioni in pista son state buone sin dai primi giri, ma abbiamo ancora del lavoro da fare in vista delle qualifiche. Soffriamo un po’ sull’entrata in curva, ma abbiamo già delle idee che proveremo domani mattina in Fp3 sperando la pista sia asciutta come oggi così riusciremo a lavorare bene”.
FABIO DI GIANNANTONIO #21 – 7° in 2’06.581
“Il primo giorno a Sepang è andato bene sebbene le mie condizioni fisiche oggi non siano ottimali. Sono contento di com’è andata questa prima giornata perché alla fine son stato abbastanza veloce e in Fp2 abbiamo trovato il giro veloce. Ci manca un po’ il ritmo, ma stiamo lavorando per arrivarci, quindi bene. Dobbiamo capire quale gomma anteriore useremo in gara ma sfrutteremo il turno di domattina per trovare la risposta se le condizioni ce lo permetteranno”.

Copyright 2016 Speedup Factory © Via Cartiera, 21 36030 Lugo di Vicenza (VI) P.Iva 03568640241