Press

GP ARAGÓN 2020

MB CONVEYORS SPEED UP

GARA: DOMENICA AMARA PER IL TEAM MB CONVEYORS SPEED UP AL GRAN PREMIO DE ARAGÓN

Giornata non positiva per il team MB Conveyors Speed Up che deve accettare un’amara conclusione di quella che poteva e doveva essere una domenica di riscatto per Jorge Navarro dopo la caduta in terra Francese e di conferma di un ottimo weekend per Fabio Di Giannantonio.  

Un’ottima partenza ed un inizio gara superlativo per Diggia fino alla curva numero due del giro 11 quando scivola fuori pista dalla prima posizione chiudendo in anticipo quella che poteva essere la sua prima vittoria in Moto2.

Anche per Jorge la gara finisce prima, proprio a pochi metri dopo la partenza quando cade a terra dopo il contatto con un altro pilota. Fortunatamente entrambi i piloti MB Conveyors escono illesi dalle loro cadute.

La prossima gara è già alle porte. Il dodicesimo appuntamento del campionato mondiale Moto2 2020 sarà in programma il prossimo weekend ancora una volta al Motorland Aragón.  

FABIO DI GIANNANTONIO #21 – non classificato
“Era tutto perfetto, la strategia era di andare davanti ed imporre il mio ritmo perché nei primi due settori andavo sicuramente più forte e volevo fare la differenza lì. Peccato l’errore, sono andato largo e la moto mi si è chiusa davanti alla 2. Occasione sprecata, mi dispiace tanto però c’ho provato. Un po’ di amaro in bocca ma testa alta perché siamo lì, e siamo veloci ed abbiamo un’altra gara qui al Motorland per dimostrarlo!”.
JORGE NAVARRO #9 – non classificato
Non so bene che dire, la verità è che oggi mi sentivo pronto per fare una buona gara. Nel warm up abbiamo avuto la conferma che oggi potevamo lottare per il podio, ma la speranza si è spenta alla prima curva quando sono entrato in contatto con un pilota che era andato largo e poi rimettendosi in traiettoria mi ha toccato la ruota davanti e così son caduto. Mi sento fortunato perché oggi poteva finire molto male e ringrazio Dio se sto bene. Altri piloti son riusciti a schivarmi e quindi alla fine son contento di stare bene. Rientrato ai box i meccanici hanno riparato la moto e son tornato in pista per altri 17 giri per capire il nostro livello e, senza rischiare troppo, il mio ritmo gara era quello dei primi. Questo sicuramente mi fa arrabbiare ma allo stesso tempo mi dà la giusta caricare per la prossima gara sempre qui al Motorland!”.

QUALIFICHE: PRIMA E SECONDA FILA PER IL TEAM MB CONVEYORS SPEED UP

Una qualifica infuocata al Motorland de Aragón ha portato entrambi i piloti del team MB Conveyors Speed Up ad assicurarsi la prima e la seconda fila della griglia di partenza del Gran Premio de Aragón.

Il primo posto della classifica combinata delle tre sessioni di libere se lo aggiudica Diggia staccando il miglior tempo verso fine FP3 in 1’52.171. Fabio dimostra non solo la velocità ma anche buon ritmo e al rientro in pista per le qualifiche centra l’obiettivo. Con il crono di 1’51.870 la squadra 21 si aggiudica la terza posizione della griglia di domani.

Giornata positiva anche per Jorge Navarro il quale termina le tre prove libere con il sesto posto in 1’52.751 a +0.580 dal compagno di squadra. Ottiene quindi l’accesso diretto alle Q2 nelle quali si aggiudica la seconda fila con il sesto crono della qualifica in 1’52.167.

Nuovo orario per la gara Moto2 di domani, in diretta alle 13:20 CET.

FABIO DI GIANNANTONIO #21 – 3° in 1’51.870
“La prima fila era sicuramente il nostro obiettivo. Il mio obiettivo a dire il vero era fare la pole, ci abbiamo provato ma non è stato possibile, gli altri avevano qualcosa in più. Sono comunque contento di partire in prima fila. Dobbiamo cercare di fare un altro step soprattutto nella gestione della gomma dietro e poi secondo me ci siamo, domani possiamo lottare per vincere!”.
JORGE NAVARRO #9 – 6° in 1’52.167
Oggi è stata una giornata positiva. Le modifiche che abbiamo apportato alla messa a punto durante le FP3 ci hanno permesso di migliorare il nostro giro veloce. Abbiamo poi continuato a lavorare sui piccoli dettagli prima delle qualifiche e niente, finalmente sesto. Il passo e le sensazioni sono buoni per fare una bella gara!”.

 

PROVE LIBERE: DIGGIA SVETTA NELLE LIBERE DEL GRAN PREMIO DI ARAGÓN, NAVARRO UNDICESIMO

Il venerdì del Gran Premio de Aragón si tinge dei colori del team MB Conveyors Speed Up.

Fabio Di Giannantonio lascia il segno con il miglior tempo delle libere in 1’52.748 registrato durante la seconda sessione. Bene anche Navarro che termina la prima giornata undicesimo.

Un ottimo feeling sin dai primi giri in pista per Fabio sebbene le difficili condizioni causate dal vento e dalle basse temperature. Diggia chiude le FP1 in terza posizione in 1’53.449 con un gap quasi inesistente dal primo, +0.058. Durante le prove del pomeriggio, dopo un cambio gomme ed una piccola modifica al setting, Fabio abbassa notevolmente il tempo del mattino e dopo una serie di giri veloci stacca il miglior tempo della giornata.

Venerdì positivo anche per Jorge Navarro che chiude la prima sessione con il quinto tempo in 1’53.734 a +0.343 dal primo. Il numero 9 ed il suo team hanno poi dedicato la seconda sessione alla messa a punto in previsione qualifiche finendo il turno con l’undicesimo tempo in 1’53.344.

FABIO DI GIANNANTONIO #21 – 1° in 1’52.748
“Oggi è andata bene, veloci già dal primo turno. Poi nel pomeriggio quando abbiamo messo le gomme nuove abbiamo migliorato ancora chiudendo la prima giornata con il best time. Siamo partiti con l’ottima base delle ultime gare e questo mi ha sicuramente aiutato a migliorare la guida riuscendo ad affinare piccoli dettagli. Son contento, speriamo di continuare così anche domani!”
JORGE NAVARRO #9 – 11° in 1’53.344
Primo giorno ad Aragón condizionato dal vento, anche se alla fine abbiamo girato veloci. Abbiamo apportato alcune modifiche alla moto tra una sessione e l’altra per ottenere più dati possibili così da capire in quale direzione muoverci domani per migliorare il feeling e guadagnare posizioni. Positivi e con voglia di tornare in pista”.

GP FRANCIA 2020

TERMOZETA SPEED UP

GARA: DIGGIA SETTIMO NEL GRAND PRIX DE FRANCE. NAVARRO CADE A POCHI GIRI DALLA FINE

Il team Termozeta Speed Up lascia la Francia ed il circuito Bugatti di Le Mans con un settimo posto di Fabio Di Giannantonio e la caduta di Jorge Navarro a pochi giri dalla fine della gara del Gran Premio di Francia.

La pioggia condiziona la domenica francese. Arrivati in griglia dopo il sighting lap, i piloti Termozeta Speed Up decidono di cambiare le gomme rain con le slick più adatte alle condizioni miste della pista di quel momento.

A dir poco notevole la gara di Fabio che chiude al meglio un weekend complicato, iniziato con la brutta caduta delle FP1 nella quale ha riportato la slogatura alla caviglia sinistra.

Dall’undicesima posizione in griglia Fabio stacca bene recuperando da subito due posizioni. All’ottavo giro Fabio raggiunge la settima posizione che mantiene a denti stretti con determinazione fino al traguardo.

Non una giornata facile per Jorge Navarro, costretto a ben 2 long lap in gara per una caduta con bandiera gialla segnalata ieri durante la qualifica. Da p18 Jorge fa una buona partenza ma dopo aver effettuato i due long lap nei primi giri si ritrova a lottare tra le ultime posizioni. Recupera fino a p19 ma a meno sette giri dalla fine scivola a terra senza gravi conseguenze.

La Moto2 non si ferma e vola in Spagna per il Gran Premio di Aragón 16/17/18 ottobre.

FABIO DI GIANNANTONIO #21 – 7°
“Son contentissimo della gara di oggi perché dopo la caduta di venerdì, dopo aver saltato tutto il turno delle FP2 e dopo essere stati in ritardo sulla messa a punto siamo stati comunque veloci anche se non ero al 100% fisicamente. Una gara strana per le condizioni miste della pista. All’inizio c’ho creduto, pensavo di poter stare lì ma ho corso con l’assetto da bagnato e non potevo spingere di più. Son contento, weekend positivo. Andiamo ad Aragon carichi puntando al podio!”.
JORGE NAVARRO #9 – Non classificato
La verità è che oggi non è stato il nostro giorno sin da quando è iniziata la gara con l’incertezza che piovesse o che la pista non si asciugasse. Ho dovuto fare i due long lap e lì la pista era molto più bagnata e così ho perso molto più tempo di quello che avrei dovuto perdere. Ad ogni modo, non mi sentivo molto bene con la moto in queste condizioni. Ho provato a vederlo come un test, perché sapevo sarebbe stato difficile andare a punti. Ho dato il massimo, ma alla curva 3 del giro 19 ho perso l’anteriore cadendo a terra. Mi dispiace moltissimo, sono davvero deluso. Analizzeremo bene i dati per capire come risolvere i nostri problemi già dal prossimo GP”.

QUALIFICHE: QUARTA E SESTA FILA PER IL TERMOZETA SPEED UP TEAM

I piloti del Termozeta Speed ​​Up team sono tornati in azione al circuito Bugatti di Le Mans per determinare la loro posizione sulla griglia di partenza di domani.

Ottima prova di Fabio Di Giannantonio, undicesimo in griglia sebbene le condizioni fisiche non al 100% dopo la brutta caduta di ieri durante le FP1. Diciottesima posizione per Navarro che termina in anticipo le sue qualifiche a causa di una caduta a metà prova.

Pista asciutta, cielo limpido e temperature basse caratterizzano la seconda giornata del Gran Premio di Francia. Diggia termina le FP3 in p25 e si prepara ad affrontare le prime qualifiche con l’obiettivo di finire nei primi quattro per poter accedere alle qualifiche finali. Sebbene i pochi giri totalizzati nelle prove libere, Fabio passa il turno con il quarto tempo e al suo rientro in pista per le Q2 segna il suo best lap del weekend in 1’36.879 chiudendo le sue qualifiche in p11.

Con il sesto tempo delle combinate a soli +0.480 Navarro passa direttamente in Q2. Purtroppo la sua qualifica finisce in anticipo con la caduta al quarto giro senza avere il tempo necessario per rientrare in pista. Domani partirà in sesta fila dalla diciottesima posizione.

La gara del Grand Prix de France sarà in onda domani eccezionalmente alle ore 14.30 CET.

FABIO DI GIANNANTONIO #21 – 11° in 1’36.879
“Per come è iniziato il weekend sono molto contento delle qualifiche di oggi. Ieri sono caduto dopo soli 10 giri in pista e quindi questa mattina siamo partiti da zero, praticamente abbiamo iniziato il weekend oggi. In FP3 eravamo abbastanza lontani, ma “fortunatamente” abbiamo fatto la Q1 sfruttando quei 15 minuti per sistemare la messa a punto della Speed Up. Alla fine siamo in quarta fila, vicini ai primi e secondo me anche con un buon passo. Speriamo di reggere fino a fine gara senza accusare troppo dolore alla caviglia sinistra.  Fiducioso e contento per domani, possiamo fare una buona gara!”.
JORGE NAVARRO #9 – 18° in 1’37.556
Sono davvero dispiaciuto per la caduta di oggi durante le qualifiche perché avremmo potuto fare bene. Nella terza prova di questa mattina avevamo trovato un buon feeling ed eravamo fiduciosi per le qualifiche di oggi. Per domani dobbiamo cercare di recuperare più posizioni possibili in partenza e trovare un buon ritmo gara”.

PROVE LIBERE: NAVARRO SESTO A FINE GIORNATA. BRUTTA CADUTA PER DIGGIA NELLE FP1

Al via oggi il Gran Premio di Francia al leggendario circuito Bugatti di Le Mans con il nuovo cambio di livrea per il team Speed Up che nel weekend francese si veste dei colori Termozeta.

Il primo turno di prove libere si è concluso nel peggiore dei modi per Fabio Di Giannantonio che all’ultima curva dell’undicesimo giro è stato scagliato violentemente a terra da un highside. Nessuna grave conseguenza per Diggia dopo approfonditi controlli presso il centro medico del circuito e all’ospedale di Le Mans. La squadra 21 ha poi preferito restare ai box durante il secondo turno per non correre ulteriori rischi dopo la caduta.

Giornata positiva invece per Jorge Navarro che chiude in sesta posizione il venerdì francese. Il meteo ha complicato le due sessioni di libere, mettendo a dura prova i piloti che hanno dovuto affrontare una pista bagnata e scivolosa al mattino e a tratti asciutta nel pomeriggio. Dopo il pit-stop ai box per alcune modifiche alla messa a punto a metà FP2, lo spagnolo rientra in pista migliorando il proprio tempo ad ogni giro terminando la sessione con il crono di 1’38.221 a +0.508.

JORGE NAVARRO #9 – 6° in 1’38.221
Giornata instabile, questa mattina pista bagnata che nel pomeriggio si è asciugata a tratti e quindi abbiamo affrontato le prove facendo particolare attenzione, senza rischiare troppo. Abbiamo svolto un buon lavoro in entrambe le condizioni della pista, soprattutto in Fp2. Con le modifiche apportate a metà turno abbiamo migliorato molto la guida e per domani già sappiamo quale strada seguire. Speriamo che le condizioni atmosferiche siano buone per proseguire con il lavoro e niente, contento e positivo per questo inizio”.
FABIO DI GIANNANTONIO #21 – non classificato
“Giornata finita tanto presto! Peccato, perché nel primo turno stavamo migliorando giro dopo giro fino all’highside all’ultima curva che ci ha fatto finire il turno in anticipo. Ho battuto forte la caviglia, per questo motivo abbiamo preferito restare ai box per il secondo turno e riposarci per domani”.

GP CATALUNYA 2020

HDR HEIDRUN SPEED UP

GARA: INCREDIBILE TERZO POSTO PER DIGGIA. NAVARRO QUARTO AL TRAGUARDO DEL CATALAN GP

Fabio Di Giannantonio porta la sua Speed Up SFT20 sul terzo gradino del podio del Gran Premi de Catalunya dopo 22 giri di emozione pura assieme al quarto incredibile posto di Jorge Navarro.

La Gara. Dalla quarta posizione Fabio scatta benissimo portandosi subito dopo la partenza al secondo posto alle spalle di Marini. All’ottavo giro viene raggiunto da Lowes. Il numero 21 mantiene ritmo e posizione fino al traguardo facendo suo il meritatissimo terzo gradino del podio.

Ottima anche la gara di Jorge Navarro che torna in top 5 dopo tanto tempo. Lo spagnolo lotta fino alla fine con Roberts per il quarto posto ottenendo la meglio, soddisfatto e consapevole d’aver dato tutto sé stesso.

FABIO DI GIANNANTONIO #21 – 3°
“Sono contentissimo! Abbiamo fatto un podio da paura e mi sono davvero divertito. All’inizio stavo lì davanti con Luca, peccato che Sam mi ha fatto perdere un po’ il ritmo all’inizio della gara però son contento! Abbiamo fatto un lavorone questo weekend, stiamo tornando piano piano e niente, son tanto contento per me e per la squadra, ci dà morale. Andiamo a Le Mans ancora più carichi!”.
JORGE NAVARRO #9 – 4°
“Oggi sono contento perché abbiamo terminato bene questo weekend prima con la seconda posizione in griglia nelle quali di ieri e poi con una gara molto solida di oggi! Sicuramente apprenderemo molto da questo weekend e dalla gara ricaveremo info importanti che ci aiuteranno a migliorare la moto e la mia guida. Prendiamo nota quindi dei punti che possiamo e dobbiamo migliorare e continuiamo a lavorare nei prossimi giorni a casa. Tutto sommato mi sento soddisfatto e sicuramente molto più motivato. Avanti così!”.

QUALIFICHE: PRIMA E SECONDA FILA PER NAVARRO E DIGGIA AL GRAN PREMI DE CATALUNYA

Il team HDR Heidrun Speed Up chiude la giornata delle qualifiche catalane in prima e seconda fila.

Dalla Q1 al Parc Fermé, Jorge Navarro da capogiro. Un weekend iniziato malissimo con il diciottesimo posto nella classifica combinata delle prove libere, costretto a lottare nelle Q1 per ottenere l’accesso alle qualifiche finali. Jorge ed i suoi tecnici cambiano la messa a punto per le prime qualifiche e con il terzo tempo passano in Q2 pronti a battersi per le prime posizioni della griglia di partenza. Nei quindici minuti a disposizione, Jorge non solo segna il suo best lap in 1’43.536 con il quale si prende il secondo posto e la prima fila, ma dimostra d’avere un ottimo passo per la gara di domani.

Di Giannantonio non fa che confermare quanto iniziato ieri segnando un ottimo quarto tempo nelle prove libere in 1’43.815 guadagnando così l’accesso diretto alle Q2. Anche in qualifica Fabio dimostra di avere un ottimo feeling oltre al buon ritmo piazzandosi quarto a soli +0.015 dalla prima fila.

JORGE NAVARRO #9 – 2° in 1’43.536
“Finalmente siamo tornati al Parc Fermé, anche se di sabato ma è comunque un buon segnale. In realtà è stato un fine settimana finora complicato, le sensazioni con la moto non sono mai state buone fino alla Q1 dove abbiamo apportato delle modifiche importanti che mi hanno da subito dato buoni segnali. Prima delle Q2 abbiamo sistemato qualche dettaglio in più ed ho cercato di guidare con più fluidità la moto. Contento d’aver raggiunto la prima fila ma soprattutto d’aver trovato un buon ritmo che è fondamentale per la gara di domani. Ora dobbiamo analizzare bene i dati per capire dove possiamo migliorare ancora e domani partire fiduciosi e consapevoli che possiamo stare lì!”.
FABIO DI GIANNANTONIO #21 – 4° in 1’43.652
“Contento di questa seconda giornata perché partiamo dalla seconda fila e quindi siamo di nuovo vicini ai primi. Ci è mancato poco per stare veramente lì davanti e quindi un po’ mi dispiace, però son contento perché alla fine questo è il primo weekend dove siamo sempre stati veloci e con un buon passo. Vediamo domani, siamo carichi e pronti per fare una bella gara!”.

PROVE LIBERE: DIGGIA QUARTO E NAVARRO SEDICESIMO NEL VENERDÌ CATALANO

Si è aperto con le due sessioni di prove libere del venerdì il weekend della Moto2 sul circuito catalano di Barcellona, nono appuntamento del Campionato Mondiale.

Al termine della prima giornata Fabio Di Giannantonio e Jorge Navarro si sono classificati rispettivamente in quarta e sedicesima posizione.

Quinto tempo per Fabio nelle FP1 del mattino, firmato a fine prova in 1’44.709. Nella seconda sessione del Gran Premio de Catalunya Diggia è secondo dopo aver abbassato il crono del mattino in 1’44.597, +0.475 dal primo, chiudendo la prima giornata con il quarto tempo della classifica combinata.

Jorge termina la prima sessione al diciottesimo posto con il tempo di 1’45.222. Il pilota spagnolo soffre la mancanza di grip e fatica a trovare il feeling nel tracciato catalano. Migliora di un decimo il suo tempo durante le prove del pomeriggio provando entrambe le mescole al posteriore senza riscontrare grande differenza. Settimo posto per Jorge in FP2, ma sedicesimo nei tempi combinati.

FABIO DI GIANNANTONIO #21 – 4° in 1’44.597
“Contentissimo perché è il primo weekend da un anno ormai in cui partiamo bene. Abbiamo iniziato con la base di Misano che sembra funzionare per il momento. Questo pomeriggio le condizioni in pista non erano ottimali, c’era molto vento, ma siamo comunque riusciti a migliorare il tempo, eravamo veloci. Quindi positivo, tutto bello per il momento ma non dobbiamo abbassare l’attenzione. Dobbiamo stare sul pezzo perché domani inizia una delle due giornate più importanti e quindi sarà importante migliorare domani mattina, entrare già in Q2, fare una buona Q2 e prepararsi bene per la gara”.
JORGE NAVARRO#9 – 16° in 1’45.122
Oggi abbiamo iniziato a girare in una pista nuova dopo le due settimane a Misano e la prima cosa che ho notato è che il grip è molto meno, indipendentemente dalla gomma che usiamo. Nelle FP1 abbiamo sempre lavorato con la gomma dura e nelle FP2 il vento ha reso le condizioni più difficili anche se abbiamo provato qualche modifica per capire di cosa abbiamo bisogno. La verità è che il feeling non era ottimo, forse a causa anche del vento. Quindi analizzeremo i dati con l’obiettivo di fare uno step avanti nelle ultime di libere di domani e prepararci al meglio per le qualifiche”.

GP EMILIA ROMAGNA 2020

BETA TOOLS SPEED UP

GARA: SETTIMO ED OTTAVO POSTO PER NAVARRO E DIGGIA NEL GP DELL’EMILIA ROMAGNA

Domenica positiva ed incoraggiante per il Beta Tools Speed Up team che termina il Gran Premio dell’Emilia Romagna con il settimo e l’ottavo posto.

A far da padrone è come sempre il meteo che costringe la direzione gara a sventolare la bandiera rossa per ben due volte. La prima dopo 6 giri dall’inizio di Gara1, la seconda poco prima della ripartenza a causa delle condizioni meteo.

Al secondo rientro ai box, Diggia e Jorge restano in attesa, per la seconda volta, delle direttive per il secondo re-start dall’organizzazione che poco dopo conferma quanto comunicato per il primo re-start: 10 giri di gara, procedura quick re-start e posizione in griglia in base alla classifica del giro 6 di Gara1, p5 per Diggia e p8 per Jorge.

Alle 12.44 riapre la pit-lane e i piloti del Beta Tools Speed Up team sono pronti a tornare in pista, entrambi con le slick.  

Ottima partenza per Jorge che raggiunge la quarta posizione a fine primo giro cercando di non perdere il gruppo di testa. Navarro prova a mantenere il ritmo, ma viene raggiunto da Lowes, Marini e Bezzecchi che hanno un passo migliore finendo la gara in settima posizione.

Parte bene anche Fabio ma fatica a trovare il ritmo e la stabilità con le gomme morbide e al secondo giro perde due posizioni che però recupera nel corso della gara tagliando ottavo il traguardo.

 

La Moto2 non si ferma e torna in pista il prossimo weekend sul Circuit de Catalunya per il nono appuntamento della stagione 2020.

JORGE NAVARRO #9 – 7°
“Oggi sono abbastanza soddisfatto di com’è andata la gara perché ho fatto una buona partenza cercando di sfruttare i miei punti forti. Dopo un paio di giri ho sofferto la mancanza di grip e così ho dovuto cambiare tattica di gara. Oggi per me era fondamentale arrivare alla fine e quindi son soddisfatto di questo settimo posto dopo un periodo davvero duro. Sarà il nostro punto di partenza per ricostruire la fiducia per tornare a correre come sappiamo fare”.
FABIO DI GIANNANTONIO #21 – 8°
Secondo weekend di fila che siamo lì davanti e oggi secondo me è stata proprio una bella gara, soprattutto la prima partenza in cui eravamo lì a giocarcela, mi è piaciuto un sacco. Nella seconda ripartenza, dove abbiamo montato tutti le morbide, sapevamo che noi con la gomma morbida avremmo faticato un po’ di più e quindi l’ottavo posto ci sta, è un buon risultato. E adesso si va a Barcellona pronti a continuare il buon lavoro svolto in questi due weekend!”.

QUALIFICHE: TERZA FILA PER I PILOTI DEL BETA TOOLS SPEED UP TEAM

I piloti del Beta Tools Speed Up team chiudono le qualifiche del Gran Premio dell’Emilia Romagna e della Riviera di Rimini in terza fila, ottavo posto per Diggia e nono per Jorge.

Al termine della terza sessione di libere del mattino Navarro passa direttamente in Q2 con l’ottavo tempo in 1’36.045 a +0.396 dal primo, mentre Di Giannantonio con il crono di 1’36.376 a +0.727 è fuori per poco, costretto quindi ad affrontare le Q1. La squadra 21 studia il piano d’attacco per le prime qualifiche e centra l’obiettivo passando il turno con il secondo tempo.

Dopo dieci minuti di stop, entrambi i piloti salgono nelle loro Speed Up SFT20 e tornano in pista a dare il massimo nei quindici minuti a disposizione per delineare la griglia di partenza della gara di domani.

Con il cambio gomme a pochi minuti dalla fine Jorge segna il nono tempo in 1’35.952. Anche Fabio opta per la stessa scelta, ma il suo giro migliore è ad inizio prova con il quale si qualifica ottavo in 1’35.928.

FABIO DI GIANNANTONIO #21 – 8° in 1’35.928
“Sono contento di oggi perché nelle tre prove libere siamo andati bene, con un gran bel passo anche se non abbiamo mai fatto un giro veramente forte per stare lì davanti e per questo ci siamo ritrovati a rifare la Q1. Son contento per la posizione raggiunta in Q2, secondo me potevo fare un po’ meglio ma non son dispiaciuto, anzi son più carico per domani. Dobbiamo migliorare la parte finale della curva quando tocco il gas dove la moto ancora fa un po’ fatica a girare, ma ci siamo, ci stiamo avvicinando ai primi!”.
JORGE NAVARRO #9 – 9° in 1’35.952
Questa mattina in FP3 mi son trovato bene sulla moto, son riuscito a fare un buon ritmo e poi per le qualifiche eravamo pronti. La verità è che non son riuscito a fare le qualifiche che speravo, non ho avuto lo stesso feeling del mattino, ma mi sento comunque bene con la moto. Analizzeremo i dati e capiremo come migliorare domani e come trovare la confidenza per fare un’ottima gara”.

 

PROVE LIBERE: NAVARRO DECIMO E DIGGIA DICIOTTESIMO NEL GRAN PREMIO DELL’EMILIA ROMAGNA

A pochi giorni dalla gara del Gran Premio di San Marino il team Beta Tools Speed Up è tornato in pista oggi, sempre al Misano World Circuit, per le prove libere del Gran Premio dell’Emilia Romagna, ottavo appuntamento di questa stagione,

Termina le libere del venerdì in decima posizione Jorge Navarro che segna il suo best time all’ultimo giro delle FP2 in 1’36.467 a +0.511 dalla vetta. Le prove del mattino vengono interrotte da una scivolata all’ultima curva del tracciato, finendo la sessione con il quindicesimo tempo. Al rientro in pista per le FP2 Jorge, dopo qualche modifica alla messa a punto della moto, Jorge migliora il feeling con la moto abbassando in suo crono di quasi mezzo secondo sebbene il dolore alla spalla sinistra causato dalla caduta.

Il numero ventuno del Beta Tools Speed Up team inizia il weekend un po’ in salita chiudendo la prima giornata con il diciottesimo posto con il tempo di 1’36.721 a +0.765. Domani il focus di Fabio e dei suoi tecnici sarà l’accesso alle Q2 lavorando per migliorare prima l’entrata in curva e poi il passo gara.

JORGE NAVARRO #9 – 10° in 1’36.467
Abbastanza soddisfatto di questo primo giorno. Già dai primi giri in pista il feeling era migliore dello scorso weekend. Poi sono caduto perché all’ultima curva son passato sopra al buco commettendo lo stesso errore delle quali del Gp di San Marino. Mi son arrabbiato molto con me stesso, ma allo stesso tempo mi son tranquillizzato perché sapevo la ragione di quella caduta. Nel pomeriggio abbiamo girato con lo pneumatico morbido posteriore e dopo qualche modifica siamo riusciti a trovare un buon feeling e a fare dei giri veloci verso la fine della prova. Contento di questo primo giorno e con voglia di continuare a lavorare”.
FABIO DI GIANNANTONIO #21 – 18° in 1’36.721
“Misano 2 è iniziato male perché siamo indietro. In realtà abbiamo migliorato un po’ rispetto alla gara scorsa, specialmente sul giro secco, ma quello è soltanto grazie alla Dunlop che ci ha portato una nuova gomma più morbida e quindi abbiamo girato tutti più forte. Dobbiamo migliorare, fare un bel step domani per entrare in Q2 ed iniziare a girare con un passo più forte, migliorare almeno 3-4 decimi. Lavorare quindi e migliorare soprattutto l’entrata in curva!”.

GP SAN MARINO 2020

+EGO SPEED UP

GARA: DIGGIA SETTIMO AL GRAN PREMIO DI SAN MARINO. NAVARRO CADE AL DECIMO GIRO

Domenica dal sapore dolce amaro per il +EGO Speed Up team al Misano World Circuit che chiude il Gran Premio di San Marino con un buon settimo posto di Fabio Di Giannantonio, ma che deve accettare un’altra caduta di Jorge Navarro, finito fuori pista alla prima curva del decimo giro della gara.

Ottavo in griglia dopo l’unfit di Gardner a seguito dell’incidente nel warm-up e la penalizzazione di Lowes, Fabio riesce nella partenza recuperando subito una posizione. Nei venticinque giri di gara lotta nel secondo gruppo mantenendo un buon ritmo. Chiude in settima posizione il Gran Premio di casa, soddisfatto per il lavoro svolto nel weekend dopo un periodo complicato.

Prossimo appuntamento sempre qui al Misano World Circuit per il Gran Premio dell’Emilia Romagna e della Riviera di Rimini 18/19/20 settembre.

FABIO DI GIANNANTONIO#9 – 7°

“Sono contento! Finalmente abbiamo “iniziato” questo campionato con una buona posizione. Più che la posizione finale, che in realtà non è quello che io ed il team cerchiamo perché possiamo fare di meglio, siamo soddisfatti della performance perché il distacco dai primi non è molto. Abbiamo avuto un buon passo in gara, ho dato sempre il 100% portando a casa buoni punti che sicuramente ci sollevano un po’ il morale e ci danno la carica per la prossima gara. Ora qualche giorno di riposo per pensare un po’ a cosa possiamo migliorare e poi carichi che si ricomincia sempre qui a casa!”.
JORGE NAVARRO#9 – non classificato
Difficile trovare le parole oggi. La verità è che sono molto infastidito per come stanno andando le cose perché la verità è che non ho ancora trovato il giusto feeling con la moto e quando provo a spingere un po’ di più ho difficoltà a gestire l’anteriore. Oggi in gara ho fatto una buona partenza e pensavo di poter tagliare il traguardo tra l’ottavo ed il dodicesimo posto. Ho provato a stare con quel gruppo il più possibile, avevo dei punti forti soprattutto il secondo settore, ma nel resto del circuito non riuscivo a sfruttare bene il freno anteriore. Quando son arrivato alla curva1 del decimo giro ho perso il davanti ed ho subito la stessa caduta delle gare precedenti. Abbiamo capito il problema ma dobbiamo trovare la soluzione. È dura, ma non ci diamo per vinti. Continueremo a lavorare e a dare il meglio già da domani!”

QUALIFICHE: TERZA E QUARTA FILA PER IL +EGO SPEED UP TEAM

Fabio Di Giannantonio e Jorge Navarro prenderanno il via rispettivamente dalla terza e dalla quarta fila della griglia, in nona e dodicesima posizione nel Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini che prenderà il via domani alle 12.20 CET sul Misano World Circuit Marco Simoncelli.

Diggia termina sedicesimo le tre prove di libere. Una caduta a metà FP3 impedisce a Fabio di finalizzare il buon lavoro svolto nei primi giri. Fuori dalla top 14, Diggia si prepara ad affrontare le Q1. Supera le prime qualifiche senza problemi con il primo tempo in 1’36.964 e dopo dieci minuti di stop al box rientra in pista con il suo compagno di squadra per le qualifiche finali che chiude in nona posizione.

Con il settimo tempo Jorge Navarro accede direttamente alle Q2. Ad inizio qualifica Jorge scivola a terra, senza riportare gravi conseguenze riuscendo così a rientrare in pista per gli ultimi due giri segnando il dodicesimo crono della griglia in 1’37.089.

FABIO DI GIANNANTONIO#9 – 9° in 1’37.019
“Secondo giorno a Misano positivo! Partiamo dalla terza fila ed è da un po’ che non partiamo così avanti. Siamo sulla strada giusta perché il passo c’è per fare la gara. Non siamo ultra veloci, ma siamo in una buona posizione per fare un buon piazzamento domani, però vediamo. Abbiamo ancora del tempo per capire come migliorare la moto perché in curva non gira ancora come vorrei. Siamo carichi!”.
JORGE NAVARRO#9 – 12° in 1’37.089
Giornata positiva. Questa mattina a fine FP3 siamo riusciti a migliorare il feeling trovando un buon tempo con pneumatico usato. Al rientro in pista per le qualifiche mi sentivo bene con la moto, ma ho commesso un errore nell’ultima curva e son caduto nel primo giro in cui stavo andando forte. Rientrato al box, i miei meccanici hanno sistemato la moto in breve tempo al meglio che potevano e son rientrato per gli ultimi due giri della prova. Ho dato tutto cercando un giro veloce per qualificarmi in una buona posizione e non è andata così male. Quindi positivo per domani e con tanta voglia di lottare!”.

PROVE LIBERE: DI GIANNANTONIO SESTO E NAVARRO NONO NEL GRAN PREMIO DI SAN MARINO

Al circuito Marco Simoncelli di Misano Adriatico si è dato il via quest’oggi al settimo appuntamento della stagione 2020 del Campionato Mondiale Moto2.

Di Giannantonio chiude la prima giornata di libere del Gran Premio di casa con il sesto tempo della combinata del venerdì in 1’37.243 a soli +0.310 dal primo. Dopo le diverse difficoltà riscontrate nei precedenti weekend di gara, Fabio e la sua squadra ritrovano delle buone sensazioni in pista sia con gomme usate che nuove.

Termina la giornata al nono posto Jorge Navarro in 1’37.474 a +0.541. Il numero nove del team migliora di molto il suo tempo giro durante il secondo turno abbassando di un secondo il crono ottenuto nelle FP1 del mattino. Restano ancora qualche modifica da fare e pneumatico da provare nell’ultima prova libera di domani, cercando di prepararsi al meglio per la gara di domenica.

FABIO DI GIANNANTONIO#9 – 6° in 1’37.243
“Abbiamo iniziato il weekend molto bene partendo già dall’ottima base dell’anno scorso. Sono contento che siamo un po’ più vicini ai primi. Nel pomeriggio abbiamo migliorato molto e siamo andati addirittura più forte del tempo che ho fatto l’anno scorso in qualifica, quindi molto bene. Credo mi manchino ancora 2-3 decimi di passo per stare con i primi, ma l’inizio è buono!”.
JORGE NAVARRO#9 – 9° in 1’37.474
Primo giorno positivo. Questa mattina abbiamo riscontrato qualche difficoltà, ma abbiamo lavorato sempre con il focus sulla gara e con serbatoio pieno. Il primo turno ci è quindi servito per capire quali modifiche apportare alla moto. In FP2 siamo migliorati, speravo di abbassare un po’ di più il tempo mettendo la gomma nuova ma ad ogni modo siamo soddisfatti di questo primo giorno. Ora analizzeremo bene i dati per cercare di fare uno step avanti domani”.

GP STYRIA 2020

+EGO SPEED UP

GARA: GRAN PREMIO DI STYRIA. NAVARRO COINVOLTO IN UN INCIDENTE, DIGGIA DICIOTTESIMO.

Giornata non positiva per il +EGO Speed Up team che dal primo Gran Premio di Styria porta a casa un diciannovesimo posto con Fabio Di Giannantonio e la caduta di Jorge Navarro rimasto coinvolto in un incidente al terzo giro della gara.

Dalla venticinquesima posizione scatta bene Di Giannantonio recuperando da subito posizioni. Il feeling di Fabio con la sua Speed Up è buono come il suo ritmo e al giro 10 è in p13. Al giro seguente le sensazioni iniziano a cambiare, soprattutto in frenata, costringendo Fabio ad abbassare il suo ritmo gara tagliando il traguardo in p18.

Buona la partenza anche di Navarro che mantiene la nona posizione fino alla curva tre del terzo giro quando improvvisamente viene colpito dalla moto di Lowes e cade a terra fortunatamente senza gravi conseguenze.

La frenetica stagione 2020 del campionato mondiale Moto2 2020 ora si ferma per due settimane. Si riprenderà il 13 settembre con il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini sul circuito di Misano.

FABIO DI GIANNANTONIO #21 – 18°
“La partenza è stata abbastanza buona e nei primi giri avevo recuperato parecchie posizioni e mi sentivo bene, potevo fare una buona gara. Avevo un buon passo fino a quando ho subito l’attacco di un altro pilota e da lì standogli in scia i miei freni hanno iniziato a peggiorare e giro dopo giro non riuscivo più a frenare bene. Non sono più riuscito a girare con i tempi dei primi giri perdendo tempo e posizioni. Peccato perché questa gara la potevamo fare bene. Testa alta, so di avere dato il 100%! Ci vediamo a Misano”.
JORGE NAVARRO #9 – non classificato
“Non c’è molto da dire, no? Un peccato perché è arrivato Lowes alla curva 3 del terzo giro centrando me e un altro pilota e lì si è conclusa la nostra gara. Non posso dire molto se non che sono partito abbastanza bene, stavo aspettando un po’ ad attaccare perché il feeling con serbatoio pieno non era dei migliori e quindi stavo cercando di gestire al meglio la gara fino all’arrivo di Lowes. Moltissima la voglia di cambiare questo momento negativo e credo che se lavoriamo bene lo possiamo fare. Ora attendiamo con ansia Misano!”.

QUALIFICHE: TERZA E NONA FILA PER JORGE E DIGGIA NEL GRAN PREMIO DI STYRIA

I piloti del +EGO Speed Up team Jorge Navarro e Fabio Di Giannantonio hanno terminato le qualifiche del Gran Premio di Styria classificandosi in nona e venticinquesima posizione.

Piccolo step in avanti per Jorge durante la terza sessione di libere del mattino in cui segna il settimo tempo della sessione quindi il dodicesimo della combinata delle libere in 1’28.958 con un gap di +0.457 dal primo. La dodicesima posizione permette a Navarro di accedere direttamente alle Q2. Il feeling in qualifica non è lo stesso del mattino, ma lo spagnolo riesce a trovare un buon giro, l’ultimo della prova, con il quale si qualifica in p9. Terza fila quindi per Jorge Navarro nella griglia di partenza della gara di domani.  

Giornata difficile per Diggia che continua a riscontrare problemi in frenata. Diverse prove son state eseguite da Fabio ed i suoi tecnici per capire come risolvere la difficoltà ma i progressi raggiunti non hanno portato ad una buona qualifica. Nona fila per squadra21 a fine qualifica.    

JORGE NAVARRO#9 – 9° in 1’29.253
“Oggi abbiamo lavorato parecchio con la moto, ma le sensazioni con l’anteriore non sono le migliori. Non siamo riusciti a trovare ancora la soluzione e per questo domani mattina dovremmo decidere cosa fare se mantenere questa messa a punto e provare ad adattarmi di più o provare a fare qualche piccola modifica. Il ritmo non è male e questa è una buona notizia per la gara, ma non sono soddisfatto al 100% del mio feeling con la moto. Spero troveremo il modo per sistemare questo problema e fare una bella gara!”.
FABIO DI GIANNANTONIO#21 – 25° in 1’29.985
“Continuiamo ad essere in difficoltà. Anche oggi abbiamo lavorato un po’ per cercare di fermare meglio la moto che qui è la chiave per andare forte, ma non riusciamo. Riscontriamo delle grosse difficoltà nel fermarci bene per poi seguire le linee giuste in pista e quando ti manca questo fai fatica ad abbassare i tempi. Dobbiamo lavorare, cercare di capire cosa ci manca, quindi oggi pomeriggio si lavora e domani si cerca di fare un rimontone”.

PROVE LIBERE GRAN PREMIO DI STYRIA: NAVARRO DODICESIMO E DIGGIA VENTICINQUESIMO 

Dopo il Gran Premio d’Austria è iniziato quest’oggi, sempre al Red Bull Ring, il sesto appuntamento del Campionato Mondiale Moto2 2020, il Gran Premio di Stiria.

Un nuovo cambio di livrea nel box Speed Up che torna con il quarto diverso colore della stagione in rappresentanza di +EGO, importantissimo brand del Gruppo Sifar.

Nella prima giornata di prove libere, i piloti del team +EGO Speed Up si classificano al dodicesimo e al venticinquesimo posto della classifica combinata.

Jorge Navarro termina il primo turno di prove in p17 con il crono di 1’29.400. Dopo varie prove di messa a punto della moto e di scelta gomme, lo spagnolo ed il suo team centrano l’obiettivo della giornata migliorando notevolmente il feeling con la Speed Up. Alla terza ed ultima uscita in pista, Jorge segna il terzo tempo delle FP2 in 1’29.302 ottenendo così il dodicesimo tempo della giornata.

Una posizione che invece non riflette i miglioramenti ottenuti da Diggia e la sua squadra in questo venerdì al Red Bull Ring. 1’29.747 è il tempo con il quale Fabio si classifica al venticinquesimo posto, ottenuto nella sessione del mattino. Nel turno del pomeriggio la squadra 21 ha riscontrato invece dei problemi ai freni senza quindi migliorare il tempo giro.

JORGE NAVARRO#9 – 12° in 1’29.302
“Giornata positiva. Questa mattina abbiamo riscontrato qualche difficoltà perché la pista aveva più grip dello scorso fine settimana e quindi abbiamo sofferto di più. Poi in FP2 abbiamo seguito una strada che ci ha portato a migliorare ad ogni uscita. Contento per i progressi raggiunti, ci manca solo sistemare qualche dettaglio nella sessione di libere di domani, ma come ho detto prima: giorno positivo e con voglia di continuare a lavorare!”.
FABIO DI GIANNANTONIO#21 – 25° in 1’29.747
“Primo giorno di ritorno in Austria non così negativo sebbene la nostra posizione. Nel turno di questa mattina le sensazioni non erano male. Avevamo in programma qualche modifica per le FP2 soltanto che non siamo riusciti a provare perché abbiamo riscontrato un problema ai freni e quindi nessun miglioramento nel pomeriggio. Domani mattina metteremo in pratica le modifiche che dovevamo provare oggi sperando di fare uno step in avanti”.

GP AUSTRIA 2020

BETA TOOLS SPEED UP

GARA: GRAN PREMIO D’AUSTRIA. DIGGIA VENTUNESIMO E NAVARRO OUT

 Una domenica molto difficile per il Beta Tools Speed Up team che chiude il Gran Premio d’Austria senza punti.

A tre giri dall’inizio della gara si vede sventolare la bandiera rossa a causa di un brutto incidente che ha coinvolto quattro piloti. Fortunatamente nessun ferito grave e quindi la gara può ripartire. Al rientro ai box, Diggia e Jorge restano in attesa delle direttive per il re-start dall’organizzazione che poco dopo comunica che i giri di gara sono 13 e le posizioni in griglia sono in base alla classifica dell’ultimo giro in pista di gara1. Navarro parte così da p12 mentre Diggia è in p22.   

12.55 riapre la pit-lane e i piloti del Beta Tools Speed Up team sono pronti a tornare in pista. Al via Jorge scatta bene e recupera subito 3 posizioni. Il feeling è molto buono e Navarro cerca di aumentare il passo, ma la sua rimonta viene stroncata alla curva 10 del primo giro quando a causa di un errore scivola a terra.     

Buon anche la partenza di Fabio con quattro posizioni recuperate, che diventano sei alla fine del primo giro. Purtroppo dal giro 2 la sua gara viene ostacolata da un problema ai freni chiudendo ventunesimo il Gran Premio d’Austria.

FABIO DI GIANNANTONIO #21 – 21°
“Al re-start sono partito molto bene. Avevo iniziato a recuperare soltanto che dal secondo giro abbiamo iniziato ad avere problemi ai freni e ho potuto concludere la gara soltanto ventunesimo”.
JORGE NAVARRO #9 – non classificato
“Dopo un fine settimana molto positivo, oggi in gara non sono riuscito a completare il buon lavoro svolto in questi giorni. Son partito molto bene in gara2, recuperando alcune posizioni ma nell’ultima curva ho commesso un errore e son finito a terra. Chiedo scusa al team per aver buttato questi giorni di duro lavoro. La buona notizia è che la prossima settimana faremo un’altra gara sempre qui al Red Bull Ring e proveremo a dare il massimo”.

QUALIFICHE: TERZA E OTTAVA FILA PER JORGE E DIGGIA NEL GRAN PREMIO D’AUSTRIA

Il Beta Tools Speed Up team chiude le qualifiche del Gran Premio d’Austria con il settimo e ventitreesimo posto aggiudicandosi la terza e l’ottava fila della griglia di partenza della gara di domani.

Un finale delle FP3 da fiato sospeso per Jorge Navarro dopo l’highside alla curva1. Lo spagnolo termina quindi la sua ultima sessione di libere anticipatamente, per fortuna riportando solo qualche graffio. Con il tempo ottenuto al quattordicesimo e ultimo giro delle sue FP3 in 1’29.204, Jorge accede direttamente alle Q2. Nei quindici minuti a disposizione Jorge segna un buon settimo tempo, 1’28.905 (+0.224), senza il cambio gomme nei minuti finali.

Secondo giornata del GP d’Austria complicata per Fabio Di Giannantonio sebbene ci siano stati dei miglioramenti rispetto a ieri. Fabio abbassa il crono del venerdì di mezzo secondo nelle ultime di libere del mattino, ma nella classifica combinata è ventitreesimo, costretto quindi ad affrontare le Q2. Nei quindici minuti delle qualifiche, Fabio migliora ulteriormente il suo tempo fermando il cronometro in 1’29.579. Purtroppo per qualche decimo sfiora l’accesso alle Q2 finendo le qualifiche in p23.

JORGE NAVARRO#9 – 7° in 1’28.905
“Giornata positiva! Buon feeling questa mattina con pneumatici usati, peccato che dopo il cambio gomme son caduto nella salita della curva uno prima di trovare il ritmo. La moto mi ha lanciato in aria, ma per fortuna sto bene fisicamente e il mio team è riuscito a riparare la moto per le Q2. Contento anche delle qualifiche perché ho girato con un gran ritmo, forse mi è mancato il giro veloce ma stiamo analizzando i dati per capire come migliorare il terzo settore. Ad ogni modo siamo pronti per domani!”.
FABIO DI GIANNANTONIO#21 – 23° in 1’29.579
“Non sono così contento di com’è andata oggi. Abbiamo migliorato rispetto a ieri però siamo ancora un po’ lontani. Stiamo lavorando sulla frenata perché in questa pista è importante avere la moto stabile. Oggi sinceramente abbiamo fatto un buon step in quella direzione ma abbiamo perso tanto il girare della moto. Nel T3 abbiamo faticato molto, specialmente in Q1, è un peccato non essere entrati in Q2. Non ci resta che lavorare e cercare di migliorare il possibile per domani per riuscire a rimontare!”

PROVE LIBERE AL RED BULL RING: NAVARRO SESTO E DIGGIA VENTIQUATTRESIMO  

I piloti del Beta Tools Speed Up team son tornati in pista quest’oggi al Red Bull Ring per le prime sessioni di libere del Gran Premio d’Austria.

Jorge Navarro trova da subito un buon feeling sul circuito austriaco. Durante il primo turno ha effettuato alcuni giri con gomme Hard prima di passare alla mescola Soft con la quale ha segnato il suo miglior tempo della giornata in 1’29.290. Nel pomeriggio le condizioni atmosferiche cambiano e la poca pioggia ad inizio della seconda sessione rallenta i tempi in pista. La squadra nove sfrutta le FP2 per regolare alcuni dettagli senza focalizzarsi sul tempo giro. +0.305 è il gap dal primo della classifica combinata di Jorge a fine della giornata1.

Un inizio più complicato per Di Giannantonio che al termine delle due sessioni di prove si è classificato al ventiquattresimo posto. La squadra 21 non è riuscita a trovare l’assetto adatto al tracciato nelle libere di oggi riscontrando dei problemi in frenata. Diggia migliora di qualche decimo il suo tempo nelle FP2 in 1’30.392, a +1.407, ma c’è ancora molto lavoro da svolgere per affrontare le qualifiche di domani.

JORGE NAVARRO#9 – 6° in 1’29.290
“Son contento di questo primo giorno. Abbiamo iniziato con il feeling giusto questa mattina che ci ha permesso di provare piccoli dettagli per capire bene quale gomma usare e lavorare un po’ nel setup, prova e controprova, ricavandone buoni risultati. Questo pomeriggio le condizioni erano più complicate perché pioveva a tratti e a fine sessione, quando aveva smesso di piovere, in molti hanno migliorato il proprio tempo con la gomma nuova, ma noi abbiamo preferito continuare con lo pneumatico usato ed il ritmo era comunque molto buono”.
FABIO DI GIANNANTONIO#21 – 24° in 1’30.392
“Giornata no perché siamo indietro, per ora fuori dalla Q2. Per un turno e mezzo abbiamo avuto problemi ai freni. Sistemato questo problema abbiamo iniziato a girare e capire le modifiche da apportare al setting della moto. Facciamo un po’ fatica in ingresso curva, ma domani lavoreremo per trovare la soluzione sperando che le condizioni siano un po’ meglio”.

GP CZECH REPUBLIC 2020

MB CONVEYORS SPEED UP

GARA: NAVARRO SETTIMO E DIGGIA SEDICESIMO NEL GRAN PREMIO DELLA REPUBBLICA CECA

All’Autodromo di Brno si è da poco conclusa la gara del Gran Premio della Repubblica Ceca, quarto appuntamento del Campionato Mondiale Moto2 2020.

Buona la prestazione di Jorge Navarro che strappa un settimo posto con i denti dimostrando i progressi ottenuti nel corso del weekend. Undicesimo in griglia, JN9 parte bene ma si trova imbottigliato nel traffico alla curva 1 dove perde ben sei posizioni. Jorge prende subito in mano la situazione e da metà gara in poi dimostra d’avere il passo dei primi. Inizia così la sua rimonta fino a tagliare il traguardo in settima posizione.

Per Di Giannantonio è stata invece una gara difficile, complicata dalla sua caduta avvenuta durante il warm up del mattino. Al via Fabio parte bene ma subito si accorge che qualcosa non va nella moto, il feeling non è lo stesso. Cerca di gestire al meglio la moto durante la gara chiudendo in sedicesima posizione.

JORGE NAVARRO #9 – 7°
“Oggi è stato un giorno positivo perché da ieri a oggi abbiamo apportato delle modifiche alla moto che ci hanno aiutato a capire come lavorare con lo pneumatico anteriore e così ho potuto fare una buona gara. Son partito bene, ma alla prima curva mi son trovato in mezzo agli altri piloti entrando in contatto con alcuni di loro. Questo mi ha fatto perdere alcune posizioni e appena sono riuscito a trovare il ritmo gara ho iniziato ad attaccare. Le gomme si sono abbassate molto, ma credo sia stato uguale per tutti perché il mio ritmo di gara era uno dei migliori anche verso la fine. Prendiamo il meglio da questo weekend e da tutte le prove che abbiamo fatto durante le sessioni per capire il funzionamento delle gomme, è sembrato quasi di fare un test! Alla fine abbiamo raggiunto p7, non è un gran traguardo ma dopo tutto dobbiamo essere soddisfatti”.
FABIO DI GIANNANTONIO #21 – 16°
“Peccato perché questo è stato il primo weekend in cui mi sentivo meglio sulla moto, soprattutto dopo le qualifiche di ieri. Peccato la caduta di stamattina che c’ha rovinato la gara perché a quanto pare siamo partiti con la moto non in perfette condizioni e questo ha rovinato tutto. Ho fatto la gara con una moto che non mi dava le giuste sensazioni, ora stiamo verificando ma comunque abbiamo sprecato un’altra occasione. Vediamo di rifarci in Austria”.

QUALIFICHE: TERZA E QUARTA FILA PER I PILOTI DEL TEAM MB CONVEYORS SPEED UP

Fabio Di Giannantonio e Jorge Navarro prenderanno il via rispettivamente dalla terza e quarta fila nel Gran Premio della Repubblica Ceca che scatterà domani alle 12.20 locali (CET).

Con l’ultima sessione di libere di questa mattina Navarro accede direttamente alle Q2 con il nono tempo della classifica combinata dei due giorni di prove, mentre Diggia, diciassettesimo, è costretto ad affrontare le Q1.

Qualche modifica prima di entrare in pista per le prime qualifiche e al terzo giro Fabio stacca un ottimo 2’02.093. Passa così il turno con il primo tempo e subito si prepara a rientrare in pista per le qualifiche2.

Entrambi i piloti del team MB Conveyors Speed Up lasciano il box per gli ultimi quindici minuti più importanti del giorno2. 2’02.376 è il crono finale di Fabio che si prende il nono posto della griglia di partenza, mentre Jorge ferma i conometri pochi millesimi dopo a 2’02’499 chiudendo in undicesima posizione.

FABIO DI GIANNANTONIO#21 – 9° in 2’02.376
“Siamo riusciti a rimediare una situazione complicata e di questo sono sicuramente contento. Abbiamo fatto uno step in avanti e lo abbiamo dimostrato in Q1. Mi spiace perché nelle qualifiche finali non siamo riusciti a ripetere l’ottimo tempo delle Q1, classificandoci noni. Domani puntiamo ad un’ottima partenza e poi daremo il meglio in gara, come facciamo sempre!”
JORGE NAVARRO#9 – 11° in 2’02.499
“Abbiamo iniziato la terza prova di libere con gomme usate e feeling e ritmo non erano male, anche se mancava un po’ di confidenza con l’anteriore. Nel pomeriggio abbiamo effettuato qualche modifica prima della quali ma non è andata come speravamo. Al rientro in pista ho provato a dare il massimo, ma non ero competitivo, non riuscivo ad andare più forte. Sono un po’ deluso perché partire dall’undicesima posizione non è poi l’ideale, però continueremo a lavorare duramente e capire i punti che ci mancano prima della gara”.

PROVE LIBERE: NAVARRO QUINTO E DIGGIA SETTIMO AL TERMINE DELLA PRIMA GIORNATA DEL GRAN PREMIO DELLA REPUBBLICA CECA

I porta colori del team MB Conveyors Speed Up, Jorge Navarro e Fabio Di Giannantonio, chiudono il venerdì del Gran Premio della Repubblica Ceca rispettivamente al quinto e settimo posto.

Giornata impegnativa ma positiva per entrambe le squadre in cui tecnici e piloti hanno lavorato assieme per trovare la giusta messa a punto delle Speed Up SFT20.

Fatica a trovare il feeling Jorge Navarro nella prima sessione di prove libere, finendo il turno in ventesima posizione. La squadra 9 prova svariate modifiche alla moto in entrambe le sessioni cercando più stabilità sia all’anteriore che al posteriore e verso la fine delle FP2 Jorge segna il quinto tempo del venerdì in 2’02.823 (+0.343), fiducioso per domani.

Fabio Di Giannantonio inizia il Gran Premio ceco con il decimo tempo a fine della prima sessione di libere.

Nel pomeriggio, dopo un cambio gomme e qualche modifica al setting, Fabio trova un buon giro abbassando il suo tempo di quasi cinque decimi classificandosi con il settimo tempo in 2’02.930 (+0.450).

JORGE NAVARRO#9 – 5° in 2’02.823
“Un primo giorno un po’ strano perché abbiamo iniziato le FP1 soffrendo. Il feeling con la moto non era dei migliori, abbiamo lavorato molto provando modifiche al setting ad ogni uscita, tanto all’anteriore quanto al posteriore perché entrambi i treni slittavano molto. Pare che proprio nell’ultima uscita di oggi abbiamo trovato qualcosa che funzionava meglio perché siamo riusciti ad abbassare il tempo di un secondo in soli 2 giri. Analizzeremo bene i dati perché i cambi di oggi sono stati molti, ma siamo nella strada giusta”.
FABIO DI GIANNANTONIO#21 – 7° in 2’02.930
“Giornata1 così così, i risultati non sono male perché siamo settimi nella combinata, ma non sono contento perché continuiamo ad avere gli stessi problemi di Jerez. Qui sembra siamo più a livello con gli altri, ma in realtà siamo ancora abbastanza lontani quindi dobbiamo continuare a lavorare. Speriamo di capire presto cosa ci manca e come migliorare il passo gara”.

GP ANDALUCÍA 2020

BETA TOOLS SPEED UP

GARA: DOMENICA DAL SAPORE AMARO

Il Gran Premio di Andalucia si è rivelato una gara molto più difficile del previsto per il Beta Tools Speed Up team. Il weekend era iniziato bene per i due portacolori che avevano dimostrato di aver raggiunto progressi dall’ultima gara della scorsa settimana, sempre al circuito de Jerez de la Frontera. Ma i miglioramenti ottenuti non hanno dato i loro frutti sul campo di battaglia.

La gara ha preso il via su pista rovente, 54° la temperatura dell’asfalto. Alla partenza Navarro, quarto in griglia, scatta bene e per i primi giri trova un buon ritmo rimanendo nei primi sei fino al decimo giro in cui perde stabilità uscendo di scena alla curva nove.

Partenza non facile per Diggia che scatta dall’undicesima posizione in griglia. A fine primo giro Fabio è tredicesimo, dà il massimo per cercare di portare la Speed Up SFT20 più avanti ma il feeling con l’anteriore peggiora e dal giro dodici la gestione della moto diventa più difficile. Il numero ventuno inizia a perdere posizioni, non se la sente di rischiare troppo, e di conseguenza il risultato finale non è stato all’altezza delle attese, diciottesimo al traguardo.

JORGE NAVARRO#9 – Non Classificato
“Oggi non so molto bene che dire perché il fine settimana era iniziato molto bene sia in condizioni di gara che in condizioni più fresche. Siamo stati veloci e avevamo un buon ritmo in tutte le sessioni prima della gara. Oggi ero partito bene, finalmente, mantenendo la posizione, ma ad un certo punto la moto ha iniziato a chiudersi davanti, non avevo più feeling e la guida si complicava sempre di più, curva dopo curva. Ho cercato di mantenere il ritmo il più che ho potuto, ma mi si chiudeva quasi ad ogni curva e ad un certo punto mi son ritrovato a terra alla curva 9 senza neanche accorgermi. Come ho detto, non c’è molto da dire, se non che dobbiamo continuare a lavorare e analizzare bene quello che è successo perché la moto dopo due giri è cambiata completamente e non son stato in grado di guidarla in queste condizioni. È dura lasciare Jerez senza punti, ma ci rialzeremo per tornare più forti di prima!”.
FABIO DI GIANNANTONIO#21 – 18°
“Peccato, un altro weekend andato molto male! Sicuramente dobbiamo cercare di capire cosa succede alla moto da metà gara in poi dove inizio a perdere il feeling davanti, soprattutto ad inizio curva, dove la moto diventa sempre più difficile da guidare. Dobbiamo lavorare e trovare la soluzione per Brno cercando di raddrizzare questa stagione partita malissimo appunto dal weekend ceco”.

 

QUALIFICHE: SECONDA E QUARTA FILA PER I PILOTI DEL BETA TOOLS SPEED UP TEAM

Al circuito de Jerez de la Frontera il Beta Tools Speed Up team conclude le qualifiche del Gran Premio de Andalucía con la quarta posizione di Jorge Navarro e l’undicesimo posto di Fabio Di Giannantonio che riconfermano la loro competitività in sella alle Speed Up.

Alla fine della terza sessione di libere, il numero nove del team ottiene l’accesso diretto alle Q2 con il decimo posto delle combinate in 1’41.590. Jorge inizia le qualifiche con il piede giusto, veloce sin dal primo giro. Rientra ai box a circa 5 minuti dalla fine della prova per cambiare gli pneumatici e torna in pista per gli ultimi 2 giri. Lo spagnolo non sbaglia e con il penultimo giro in 1’41.860 si qualifica al quarto posto.

Gran ripresa per Di Giannantonio che dà una svolta al suo weekend aggiudicandosi anche lui l’accesso diretto alle Q2 con il crono di 1’41.660 ottenuto nelle FP3 del mattino. Con il secondo giro delle sue qualifiche in 1’42.181, Fabio si aggiudica la quarta fila della griglia dalla quale scatterà nella gara di domani.

JORGE NAVARRO#9 – 4° in 1’41.860
“Son contento perché è stata una giornata positiva. Questa mattina abbiamo lavorato molto bene focalizzando la sessione sul ritmo gara ed eravamo pronti per affrontare le qualifiche. In qualifica credo avrei potuto fare di più, ma va bene lo stesso, domani ci aspetta una bella gara!”.
FABIO DI GIANNANTONIO#21 – 11° in 1’42.181
“Contentissimo di oggi perché veniamo da un weekend negativo, soprattutto la giornata di ieri. Oggi abbiamo fatto un bel cambiamento sulla moto e abbiamo fatto un gran step, sia di feeling con la moto, che di velocità in pista. Contento, stiamo tornando ad essere veloci come prima e a lavorare bene. Domani partiamo da una buona posizione e possiamo fare una bella gara, vediamo!”.

 

PROVE LIBERE: NAVARRO TERZO E DIGGIA VENTUNESIMO AL TERMINE DELLA PRIMA GIORNATA DEL GRAN PREMIO DE ANDALUCÍA

A pochi giorni dal Gran Premio de España, disputato la scorsa domenica sul circuito de Jerez de la Frontera, arriva il terzo appuntamento del Campionato Mondiale Moto2 2020, ancora una volta sul tracciato spagnolo. A cambiare è invece la livrea delle Speed Up che scendono in pista con il caratteristico e scintillante colore arancione in rappresentanza dello sponsor Beta Tools, da anni al fianco del team.
Al terzo posto della classifica combinata delle sessioni di prova si piazza Jorge Navarro con un ottimo tempo in 1’41.590, a soli +0.065 dal primo. Buona la prima giornata del numero nove del team Beta Tools Speed Up che riconferma il buon feeling della scorsa settimana sul circuito de Jerez. Jorge segna il suo miglior crono durante le FP1, dimostrando capacità di adattamento e velocità anche nelle FP2 con temperature molto più alte.
Giornata invece molto più difficile per Di Giannantonio e la sua squadra che non riescono a trovare il set up della moto adatto a svolgere dei giri competitivi in entrambe le sessioni. Ventunesimo è il risultato finale della prima giornata del Gran Premio de Andalucía di Fabio in 1’42.312. Pilota e team restano però fiduciosi e determinati a trovare una soluzione in vista delle qualifiche di domani.
JORGE NAVARRO#9 – 3° in 1’41.590
“Oggi è stato un buon venerdì! Abbiamo iniziato con un buon feeling già dalla prima uscita del mattino facendo giusto qualche modifica che avevamo deciso di provare e abbiamo visto che alcune modifiche ci sono d’aiuto altre meno. Ad ogni modo credo sia stato davvero un giorno positivo perché siamo stati costanti e abbiamo raccolto molte informazioni. Spero continueremo così anche domani”.
FABIO DI GIANNANTONIO#21 – 21° in 1’42.312
“Giornata negativa. Siamo ripartiti con i problemi della gara scorsa e stiamo continuando a fare del nostro meglio ma ancora non siamo arrivati ad una soluzione e questo ci sta mettendo in difficoltà. Però non si molla mai, stiamo lavorando e stiamo capendo come migliorare per tornare ad essere competitivi”.

 

GP ESPAÑA 2020

HDR HEIDRUN SPEED UP

GARA: WEEKEND DIFFICILE PER IL TEAM HDR HEIDRUN SPEED UP

Un Gran Premio di Spagna difficile per il team HDR Heidrun Speed Up, quasi da dimenticare dopo la caduta di Jorge Navarro ed il ritiro di Fabio Di Giannantonio.

Una gara che tutti aspettavamo con ansia dopo lo stop di questi mesi, ma che lascia in bocca un sapore amaro a team e piloti già dal primo giro quando Navarro cade subito dopo la prima curva. Scivola a terra il numero nove dopo il contatto con Bezzecchi il quale, superandolo dall’interno, tocca la ruota anteriore di Jorge. Per lo spagnolo non c’è più nulla da fare se non rientrare ai box.

Dalla diciottesima posizione in griglia, scatta bene Di Giannantonio, consapevole dell’impresa che ha davanti. Fabio inizia da subito a recuperare posizioni fino a raggiungere il secondo gruppo di piloti che lottano per la top10. Al tredicesimo giro, raggiunta p10, il feeling con la moto inizia a mancare costringendo Diggia a perdere posizioni. Il feeling con la sua Speed Up continua a peggiorare e a meno sette giri dalla fine il numero ventuno è costretto al ritiro.

Quando accadono episodi del genere si dice che la cosa migliore sia tornare in pista e in questo senso il calendario aiuta dal momento che domenica prossima è già in programma la terza gara del Campionato Moto2 2020: il Gran Premio de Andalucía, ancora una volta sul circuito de Jerez-Ángel Nieto.

 

JORGE NAVARRO#9 – non classificato
“Non c’è molto da dire dopo la gara di oggi. Ho avuto un problema in partenza e non sono riuscito ad iniziare bene la gara. Poi alla prima curva, un pilota che stava passando all’interno ha toccato la mia ruota anteriore e così la mia caduta. Sono davvero dispiaciuto di com’è andata perché avevamo lavorato bene durante tutto il weekend e di sicuro non era questo il risultato finale che ci aspettavamo. Ad ogni modo, dobbiamo rimanere positivi e continuare a dare il massimo per raggiungere il nostro obiettivo già da da domani in vista della prossima gara sempre qui sul circuito di Jerez”.
FABIO DI GIANNANTONIO#21 – non classificato
“Dispiaciuto per com’è andato l’intero weekend. Peccato, perché son partito molto forte. Stavo lì col secondo gruppo che lottava per la Top10, che poteva essere un reale obiettivo per noi oggi, ma il feeling con l’anteriore peggiorava a dismisura giro dopo giro fino a diventare pericoloso girare e quindi ad un certo punto mi son dovuto fermare. Adesso abbiamo altri tre giorni per lavorare meglio di quanto abbiamo fatto in questi giorni e cercare di arrivare più preparati alla gara di domenica prossima”.
 

QUALIFICHE: PRIMA E SESTA FILA PER JORGE E DIGGIA NEL GRAN PREMIO DE ESPAÑA

Jorge Navarro e Fabio Di Giannantonio partiranno domani rispettivamente dalla prima e sesta fila della griglia di partenza del Gran Premio de España.

Il numero 9 del team HDR Heidrun Speed Up si concentra sul passo gara durante l’ultima sessione di libere e con il settimo tempo della classifica combinata ottiene l’accesso diretto alle Q2. Jorge inizia la qualifica subito con un buon passo migliorandosi ad ogni giro. 1’41.565 è il tempo del suo migliore giro in qualifica ottenuto quasi alla fine della sessione ed è con questo crono che si posiziona in prima fila in seconda posizione.

Il sabato spagnolo è invece più complicato per Di Giannantonio. In FP3 Fabio non trova il feeling delle passate sessioni e a fine prova è fuori dalla classifica dei 14 piloti che accedono alle Q2. In Q1 si riaccende e in pista dimostra che anche con le alte temperature può gestire la moto. Stacca il primo tempo in 1’41.913 e si prepara a rientrare per la qualifica2. Purtroppo una scivolata al primo giro compromette la qualifica di Fabio che partirà domani dalla sesta fila in diciottesima posizione.

 

JORGE NAVARRO#9 – 2° in 1’41.565
“Son contento della qualifica di oggi, non è stato facile ripartire dopo tutti questi mesi. Questa mattina abbiamo sfruttato la sessione di prova per testare il ritmo gara ottenendo buoni risultati. In qualifica siamo riusciti a trovare il giro veloce che ci permette di partire dalla prima fila della griglia di partenza. Partiamo davanti, consapevoli che sarà una gara dura ma ce la metteremo tutta per vincere!”
FABIO DI GIANNANTONIO#21 – 18° in 1’43.118
“Non è stata una gran giornata! Questa mattina siamo andati un po’ nel pallone durante le FP3. Abbiamo affrontato le Q1 con un altro spirito prendendo una strada diversa e siamo riusciti a passare il turno in prima posizione con un ottimo tempo. Siamo entrati carichi anche in Q2, perché sapevamo di poter entrare nella Top10, peccato che proprio ad inizio prova son entrato un po’ più veloce, mi si è chiuso il davanti e son scivolato. Poi quando son rientrato in pista non avevo più il freno dietro e non potevo spingere come prima per fare un tempo migliore. Siamo costretti a fare una gran rimonta domani”.

PROVE LIBERE: NAVARRO SECONDO E DIGGIA OTTAVO NEL VENERDÌ SPAGNOLO.

La Moto2 dopo la lunga assenza, causa Covid19, è tornata in pista oggi dando il via al tanto atteso Gran Premio de España, secondo evento del Campionato Mondiale Moto2 2020. Poco prima delle 11 le Speed Up di Jorge e Diggia hanno lasciato il box del team HDR Heidrun Speed Up scatenandosi in pista nella prima sessione di prove libere sul circuito de Jerez-Àngel Nieto.

Nella prima giornata i due piloti si sono concentrati sulla messa a punto delle loro moto. Jorge Navarro ha completato 30 giri in totale ottenendo il suo best lap al giro 14 della prima sessione in 1’41.458. Le temperature più alte del pomeriggio impossibilitano i piloti ad abbassare i tempi e Jorge chiude così il primo giorno con un’ottima e promettente seconda posizione con un gap a dir poco inesistente (+0.048).

Buona la prima anche per Fabio Di Giannantonio che si posiziona ottavo a +0.450 dal primo. 32 i giri completati da Diggia nel venerdì spagnolo e anche lui segna il suo miglior tempo nelle FP1 al giro 10 in 1’41.860.

Il lavoro di preparazione per le qualifiche di domani e la gara di domenica continuerà domani mattina con la terza ed ultima sessione di prove libere in programma alle ore 10.55 CET.

JORGE NAVARRO#9 – 2° in 1’41.458
“È stato un giorno positivo perché già dalla sessione del mattino la nostra prestazione è migliorata rispetto al test. Un po’ di chilometri in più con la moto e già mi son trovato meglio. Nel pomeriggio tuttavia non siamo riusciti a seguire il piano di lavoro che avevamo messo a punto a causa di un imprevisto in pista a metà sessione che ci ha fatto perdere la possibilità di provare quanto pianificato. Ma ad ogni modo domani completeremo il lavoro durante l’ultima prova di libere in vista delle qualifiche”.
FABIO DI GIANNANTONIO#21 – 8° in 1’41.860
“Giornata così e così. Stamattina siamo partiti bene, la nostra scelta è stata di giocarci subito la gomma per fare il tempo, consapevoli che con le alte temperature del pomeriggio sarebbe stato più difficile. In FP2 abbiamo girato con le gomme usate delle FP1, ma con questo caldo abbiamo faticato molto più di quanto prevedessimo. Dobbiamo lavorare per capirne il motivo perché possiamo fare molto di più”.

Gran Premio de España – Pronti a ripartire!

Circa 4 mesi fa si concludeva il Gran Premio del Qatar tra incertezze e paure per ciò che avremmo dovuto affrontare nei mesi seguenti. La ferocia della pandemia mondiale ha costretto il mondo a fermarsi e a chiudersi in casa. Ma finalmente ci siamo! La lunga attesa è terminata: è arrivato il momento di abbassare la visiera e dare gas! Da domani il team Speed Up torna in pista con i suoi due alfieri, Jorge Navarro e Fabio Di Giannantonio, impazienti di rimettersi alla guida delle loro moto Speed Up.

Non sarà la normalità di sempre ad accompagnare team e piloti in queste prime gare, ma una normalità nuova che comprende il distanziamento sociale e l’assenza vitale del pubblico.

Diggia e Jorge, al pari di tutta la squadra, sono pronti a dare il massimo sul circuito de Jerez-Ángel Nieto a partire già da domani nella giornata di test. Piloti e tecnici saranno impegnati in due sessioni da 40 minuti ciascuna (11.40-12.20; 15.40-16.20) che precederanno i normali orari del weekend di gara (VEN: Fp1 10.55-11.35, Fp2 15.10-15.50; SAB: Fp3 10.55-11.35, Q1 15.10-15.25, Q2 15.35-15.50; DOM: Warm Up 8.50-9.10, Gara 12.20).

JORGE NAVARRO #9
“Oggi sono davvero molto contento! Dopo tanto tempo, torno a vivere il paddock, la mia squadra e a toccare la mia moto. Non vedo l’ora di ricominciare dopo questi lunghi mesi in casa trattenendo la voglia di guidare la mia Speed Up. Sono pronto a dare il massimo, anche se non sarà lo stesso senza il pubblico a sostenerci. Sarà particolare anche disputare due gare di fila qui a Jerez: questo significa che per la seconda gara avremo molti più dati sui quali fare affidamento. Finalmente si comincia!”
FABIO DI GIANNANTONIO #21
“Siamo arrivati in pista, tutto è diverso, il paddock è vuoto e pare di stare ad un test, non ad una gara. È una situazione particolare, possiamo stare solo nel box ma la cosa buona è che si ricomincia a correre. Si sta con la squadra, tutti carichi e con voglia di ricominciare. Questo mi motiva ancor di più, non vedo l’ora di scendere in pista, finalmente il momento è arrivato, domani si va!”

Copyright 2016 Speedup Factory © Via Cartiera, 21 36030 Lugo di Vicenza (VI) P.Iva 03568640241