Author Archive

GP DE PORTUGAL 2020

BETA TOOLS SPEED UP

GARA: ULTIMO GRAN PREMIO IN TERRA PORTOGHESE DAL SAPORE AMARO PER DIGGIA E NAVARRO   

Si è appena conclusa l’ultima tappa portoghese che segna la fine di un altro incredibile Campionato Mondiale Moto2 nonostante le difficili sfide ed i numerosi sacrifici affrontati in questa stagione.

Beta Tools Speed Up lascia a mani vuote l’Autodromo Internacional do Algarve con la caduta ad inizio gara di Fabio Di Giannantonio e quella di Jorge Navarro al sesto giro.

Un inizio di weekend molto positivo quello di Fabio che ha dimostrato sin dai primi giri delle prove libere e alla prima fila in qualifica d’essere tra i più forti. Poteva infine concludersi con un’entusiasmante lotta per il podio, ma la brutta caduta subito dopo lo start ha chiuso anticipatamente l’ultima gara di Fabio con il team Beta Tools Speed Up.

Anche il compagno di squadra Navarro voleva di più da Portimão, ma mentre cercava di raggiungere il gruppo davanti è entrato in contatto con un altro pilota cadendo alla curva 5 del sesto giro.

FABIO DI GIANNANTONIO #21 – DNF

“Che dire, un gran dispiacere perché avrei voluto finire la stagione e lasciare a questa squadra un gran risultato oggi. Son un po’ dispiaciuto perché l’obiettivo era sicuramente quello di lottare per il podio. Ringrazio Luca per avermi dato l’opportunità di esordire e di raggiungere i primi traguardi in Moto2 e tutta la squadra che soprattutto quest’anno ha fatto un ottimo lavoro per risollevarci dopo un inizio stagione non facile. Vorrei ringraziare un po’ tutti in generale, son stato veramente bene, gli sponsor tutti perché senza di loro niente è possibile. Grazie veramente a tutti!”.

JORGE NAVARRO #9 – DNF

“La stagione più difficile della mia carriera. Oggi son caduto mentre lottavo con un altro pilota per raggiungere il gruppo davanti sebbene avessi un buon feeling con la moto. Non ho molto da dire, se non che quest’inverno lavorerò duramente con la mia squadra analizzando i punti da migliorare. Voglio ringraziare tutti i ragazzi per il duro lavoro svolto perché è stata dura per me ma anche per loro. Torneremo più forti il prossimo anno”.

 

QUALIFICHE: PRIMA E QUINTA FILA PER BETA TOOLS SPEED UP AL GRANDE PRÉMIO DE PORTUGAL

Fantastica prima fila di Fabio Di Giannantonio che chiude le qualifiche del Gran Premio de Portugal in terza posizione. Jorge Navarro quattordicesimo, partirà dalla quinta fila della griglia di partenza dell’Autódromo Internacional do Algarve.

Si apre con indicazioni positive la giornata in pista che vede Diggia e Jorge sfruttare le FP3 facendo modifiche al setup e long run in preparazione gara. Le due squadre chiudono con l’undicesimo (Diggia 1’43.356) ed il dodicesimo tempo (Jorge 1’43.358) le tre sessioni di libere ottenendo entrambi l’accesso diretto alle Q2.

Fabio, forte di un ottimo feeling con la sua Speed Up, in qualifica dimostra costantemente d’essere veloce e competitivo fino all’ultimo giro dove segna il terzo tempo della giornata in 1’42.721 a soli +0.129 dal primo.

Più complicata la giornata di Navarro che non trova lo stesso feeling di ieri durante la terza prova del mattino. Qualche piccola modifica prima della qualifica permette a Jorge d’essere più incisivo nella prima parte della sessione dove segna il tempo 1’43.036 che gli vale la quattordicesima casella della griglia.

FABIO DI GIANNANTONIO #21 – 3° in 1’42.721

“Siamo tornati in prima fila! Bellissimo! Oggi in qualifica andavo proprio forte. Abbiamo fatto una piccola modifica rispetto a stamattina che ha pagato tanto perché il feeling in qualifica era mostruoso, mi son trovato veramente bene. Ero velocissimo, peccato che al mio giro migliore, tre decimi sotto la pole, ho esagerato un po’ e mi si è chiuso lo sterzo altrimenti il risultato sarebbe stato sicuramente un altro. Con quel giro ho comunque migliorato il mio tempo, quindi contento perché sono ancora lì davanti e domani ci riproviamo!”.

JORGE NAVARRO #9 – 14° in 1’43.036

“Delle qualifiche piuttosto complicate. Oggi è stato più difficile del solito in pista, non avevo le stesse sensazioni di ieri. Non abbiamo trovato il giro veloce che ci aspettavamo di fare, e anche se ho fatto quasi il mio giro ideale non mi è servito per fare meglio del quattordicesimo tempo. Dobbiamo quindi analizzare bene e fare uno step domani per fare una bella gara”.

GRAN PREMIO DO PORTUGAL: BUON INIZIO PER IL BETA TOOLS SPEED UP

L’ultimo appuntamento del Campionato Mondiale Moto2 ha preso il via oggi all’Autódromo Internacional do Algarve, Portimão.

Prima giornata positiva per il Beta Tools Speed Up che chiude il venerdì portoghese con il settimo tempo di Jorge Navarro e l’ottavo di Fabio Di Giannantonio a +0.417 e +0.440 dal primo della classifica.

Jorge e Diggia hanno affrontato per la prima volta lo spettacolare tracciato di Algarve con i suoi scollinamenti, le rapide discese, i saliscendi e le lunghe curve dimostrando entrambi d’essere competitivi già dal primo giorno.

Di Giannantonio infatti ha chiuso le FP1 con il secondo crono in 1’43.750 a soli +0.010 dalla testa della classifica. Nella seconda sessione la squadra 21 ha preferito operare in configurazione gara riscontrando un ritmo molto buono; p8 per Diggia a fine giornata.

Il team JN9 chiude le prime prove del mattino in ventitreesima posizione. I progressi arrivano nel pomeriggio quando Jorge ed i tecnici, lavorando su guida e setup della moto, migliorano il crono giro dopo giro raggiungendo la settima posizione proprio con l’ultimo run in 1’43.358.

JORGE NAVARRO #9 – 7° in 1’43.358

“Questa pista è brutale! Oggi abbiamo lavorato con il sorriso stampato sulla faccia perché è davvero divertente guidare qui per i diversi saliscendi e scollinamenti che presenta. Siamo migliorati a poco a poco, sia il feeling che nella guida, e alla fine abbiamo chiuso la prima giornata con buone sensazioni. Analizzeremo i dati per capire i prossimi step da fare”.

FABIO DI GIANNANTONIO #21 – 8° in 1’43.381

“Che pista! Innamorato perso di questo tracciato! Penso sia di gran lunga la pista più bella del mondo. Oggi siamo andati forte in entrambe le sessioni. Nel pomeriggio abbiamo lavorato sul passo gara e sono contento perché siamo veloci. Non vedo l’ora di entrare di nuovo in pista domani; voglio sfruttare tutti i secondi possibili per godermela perché è davvero spettacolare”.

Austin – TX – GP OF THE AMERICAS

  • americas_circLunghezza: 5513 mt.
  • Larghezza: 15 mt.
  • Lunghezza rettilineo: 1.200 mt.
  • Curve a sinistra: 11
  • Curve a destra: 9

_________________________

Il Circuit Of The Americas è il primo circuito costruito appositamente negli Stati Unti d’America vicino ad Austin, Texas, con 5.513km di pista e una capacità per 120,000 tifosi. La costruzione di tale impianto è stata completata durante il 2012 e ospiterà la MotoGP già il prossimo anno.

Tra le sue caratteristiche una salita di 41 metri di dislivello con un’impressionante inclinazione al termine del rettilineo principale seguita da una curva a sinistra. Il circuito è uno dei più completi a livello di layout del Campionato che raccoglie varie caratteristiche di molti tracciati in giro per il mondo.

È stato disegnato dal famoso architetto tedesco Hermann Tilke. La direzione di guida è antioraria e conta con un totale di 20 curve: 9 a destra e 11 a sinistra.

Cheste – Valencia – GP DE LA COMUNITAT VALENCIANA

valencia_circ

  • Lunghezza: 4005 mt.
  • Larghezza: 12 mt.
  • Lunghezza rettilineo: 876 mt.
  • Curve a sinistra: 9
  • Curve a destra: 5

________________________

Il circuito della Comunità di Valencia, terminato nel 1999, ha accolto il suo primo Gran Premio e le prime competizioni del Campionato Spagnolo nello stesso anno. La pista contiene diverse tracciati, di lunghezze differenti che girano in senso inverso alle lancette dell’orologio. Il Gran Premio si sviluppa su una pista di 4 km che presenta cinque virate di destra, otto di sinistra e un rettilineo di 876 metri. Sebbene il circuito sia abbastanza piccolo, l’edificio principale ospita quarantotto boxes e le lunghe tribune che circondano la pista come in uno stadio possono contenere oltre 150.000 spettatori. Il disegno del circuito crea un ambiente unico goduto sia dai piloti che dal pubblico valenciano entusiasta. Un ambiente che quest’anno darà origine senza dubbio ad un’autentica festa, dato che sarà l’ultimo Gran Premio del calendario.

GP VALENCIA 2020

MB CONVEYORS SPEED UP

GARA: DIGGIA CADE AD UN PASSO DALLA VITTORIA DEL GRAN PREMIO DI VALENCIA

Domenica amara per il team MB Conveyors Speed Up che lascia Valencia con la doppia caduta dei suoi portacolori Fabio Di Giannantonio e Jorge Navarro.

Superlativa gara di Fabio, gestita bene, benissimo, fino alla maledetta curva nove dell’ultimo giro dove scivola a terra ad un passo dalla vittoria. Ottima la partenza, da p4 a p3, e dopo qualche giro Fabio è secondo alle spalle di Bezzecchi. Il numero 21 mantiene la posizione fino al penultimo giro, poi passa in testa alla gara e proprio quando il finale sembra scritto, cade a terra a poche curve dal traguardo.    

Dalla quindicesima posizione in griglia Jorge Navarro è partito bene iniziando già dal primo giro a recuperare posizioni. Sebbene gli alti e bassi del weekend, Jorge sembra aver ritrovato il feeling con la sua Speed Up. Dopo qualche sorpasso raggiunge p7 e si prepara ad avanzare. Purtroppo perde il controllo della moto e finisce a terra alla curva 1 del diciottesimo giro.

FABIO DI GIANNANTONIO #21 – DNF
“Una prestazione eccezionale fino a 2 km dalla fine. Sono partito bene, ho cercato subito di stare attaccato a Bezzecchi fino a pochi giri dalla fine quando ho deciso di attaccare, sentivo di andare più forte. L’ho passato al penultimo giro e speravo di creare un piccolo gap così da confermarmi fino al traguardo, ma alla curva 6 la moto mi si è chiusa davanti. Abbiamo guardato i dati e ci risulta strano essere caduti perché la manovra era la stessa del giro precedente. Un peccato perché eravamo veramente tanto vicini alla vittoria. fa parte del processo di apprendimento e di crescita, quindi va bene così. Testa alta sempre, ci riproviamo a Portimão!”.
JORGE NAVARRO #9 – DNF
Mi dispiace molto, stavamo facendo una gran gara in rimonta. Vedevo il gruppo di testa sempre più vicino a me e non volevo perdere troppo tempo dietro a Marini perché ero dietro di lui già da due giri. Quando sono arrivato alla curva 1 la sua frenata anticipata mi ha preso di sorpresa e cercando di evitarlo ho cambiato linea e quando è tornato il grip posteriore sono caduto a terra. Un peccato, ma almeno siamo tornati ad avere un buon ritmo e ad essere forti. Andiamo in Portogallo determinati a chiudere questa stagione nel migliore dei modi!”.

QUALIFICHE: SECONDA E QUINTA FILA PER DIGGIA E NAVARRO NEL GRAN PREMIO DE LA COMUNITAT VALENCIANA

 Al circuito Ricardo Tormo il team MB Conveyors Speed Up ha concluso le qualifiche del Gran Premio valenciano con la quarta posizione di Fabio Di Giannantonio ed il quindicesimo posto di Jorge Navarro.

Fabio si conferma veloce e competitivo anche nella seconda giornata del penultimo appuntamento della stagione 2020. Alla fine della terza sessione di libere, la squadra 21 ottiene l’accesso diretto alle Q2 con il quarto tempo delle combinate in 1’34.788. Diggia inizia le qualifiche con il piede giusto, abbassando i tempi ad ogni giro fino alla fine della prova quando con l’ultimo lap segna il suo best della giornata: 1’34.524 a soli +0.106 dal primo.

Secondo giorno più complicato per il team JN9 che non è riuscito a migliorare il feeling della sua Speed Up durante le due prove. Jorge è riuscito ad accedere alle Q2 grazie all’ottimo tempo ottenuto nelle FP1, il sesto della classifica combinata e con il quindicesimo posto termina le qualifiche aggiudicandosi la quinta fila della griglia di partenza della gara di domani.  

FABIO DI GIANNANTONIO #21 – 4° in 1’34.524
“Sono abbastanza contento della qualifica di oggi. In realtà ho un po’ di amaro in bocca perché avrei voluto la pole. Ci abbiamo provato fino alla fine, ma per poco non ce l’abbiamo fatta. Sono contento comunque perché stiamo andando fortissimo e nonostante le condizioni della pista non fossero al top noi siamo stati veloci. Ho un gran passo, ho girato sempre da solo finora e mi sento bene. Domani partiamo lì davanti, ce la possiamo giocare alla grande!”.
JORGE NAVARRO #9 – 15° in 1’34.949
Giornata complicata. In Fp3 abbiamo proseguito il lavoro di ieri provando varie modifiche, ma che non abbiamo preso in considerazione per le qualifiche ritornando invece alla base di ieri mattina. A dire il vero, non so se sia stata la scelta migliore perché in qualifica il feeling non era lo stesso, forse abbiamo sofferto di più a causa del cambio delle condizioni della pista. Con i dati raccolti dobbiamo cercare di capire come migliorare per affrontare la gara di domani competitivi al massimo”.

PROVE LIBERE: MB CONVEYORS SPEED UP BRILLA NELLE PROVE LIBERE A VALENCIA

Per il secondo fine settimana consecutivo, i piloti MB Converyors Speed Up sono scesi in pista al circuito Ricardo Tormo dando il via al Gran Premio de la Comunitat Valenciana.

Una giornata molto positiva per Jorge e Diggia che chiudono il venerdì valenciano al primo e terzo posto.

Navarro conclude al vertice le FP1 del mattino con il tempo di 1’34.855, che segna dopo soli otto giri in pista. Costantemente forte durante le FP2, Jorge termina la sessione al settimo posto dopo aver provato qualche modifica al suo set up, ma con il tempo del mattino lo spagnolo mantiene la testa della classifica combinata.

Anche il compagno di squadra Di Giannantonio porta a termine un’ottima giornata di apertura del GP di Valencia classificandosi al terzo posto a soli +0.038 da Jorge con il crono di 1’34.893 segnato nelle FP2 del pomeriggio. Anche per Fabio due sessioni al top nelle quali ha fatto registrare giri veloci ed un buon passo.

JORGE NAVARRO #9 – 1° in 1’34.855
Una giornata positiva, soddisfatti di questo primo posto nella combinata del venerdì. Abbiamo lavorato bene, e rispetto allo scorso weekend siamo partiti con una moto che si adatta molto più alle mie esigenze. Durante le due sessioni abbiamo fatto piccole modifiche per migliorare la nostra base e abbiamo capito in quale direzione dobbiamo continuare a lavorare per arrivare preparati alla gara”.
FABIO DI GIANNANTONIO #21 – 3° in 1’34.893
“Bella prima giornata qui a Valencia! Siamo partiti forti già stamattina e poi nel pomeriggio è stato un po’ strano perché c’era meno grip e non siamo riusciti ad abbassare i tempi. Sebbene la p1 del pomeriggio finiamo la prima giornata in p3. Sono contento perché mi trovo bene, mi sento in forma, la moto funziona e quindi carico per domani. Sicuramente possiamo fare bene, l’obiettivo è stare nelle prime due file se non nella prima!”.

Cheste – Valencia – EUROPE GRAND PRIX

valencia_circ

 

  • Lunghezza: 4005 mt.
  • Larghezza: 12 mt.
  • Lunghezza rettilineo: 876 mt.
  • Curve a sinistra: 9
  • Curve a destra: 5

________________________

Il circuito della Comunità di Valencia, terminato nel 1999, ha accolto il suo primo Gran Premio e le prime competizioni del Campionato Spagnolo nello stesso anno. La pista contiene diverse tracciati, di lunghezze differenti che girano in senso inverso alle lancette dell’orologio. Il Gran Premio si sviluppa su una pista di 4 km che presenta cinque virate di destra, otto di sinistra e un rettilineo di 876 metri. Sebbene il circuito sia abbastanza piccolo, l’edificio principale ospita quarantotto boxes e le lunghe tribune che circondano la pista come in uno stadio possono contenere oltre 150.000 spettatori. Il disegno del circuito crea un ambiente unico goduto sia dai piloti che dal pubblico valenciano entusiasta. Un ambiente che quest’anno darà origine senza dubbio ad un’autentica festa, dato che sarà l’ultimo Gran Premio del calendario.

GP EUROPA 2020

HDR HEIDRUN SPEED UP

RACE: NAVARRO CHIUDE IL GRAN PREMIO D’EUROPA AL DECIMO POSTO. DIGGIA CADE AL TERZO GIRO

Jorge Navarro ha concluso in decima posizione il Gran Premio d’Europa che si è disputato al circuito Ricardo Tormo de la Comunitat Valenciana. Fabio Di Giannantonio è caduto al terzo giro.

Dopo due giorni di condizioni difficili, warm up e gara si sono svolti su pista asciutta con temperature medie attorno ai venti gradi.

Una gara in salita per Jorge Navarro che è partito dalla diciannovesima posizione in griglia. Lo spagnolo non si fa intimorire e a suon di sorpassi rimedia con una gran rimonta un weekend un po’ sottotono tagliando il traguardo in p10.

Finisce al terzo giro la gara di Fabio con una caduta che ha concluso nel peggiore dei modi un weekend in cui il pilota ha dimostrato d’essere veloce e di avere un ottimo feeling con la Speed Up indipendentemente dalle condizioni della pista.

La Moto2 non si ferma e ritorna il prossimo weekend sempre al circuito Ricardo Tormo per il Gran Premio de la Comunitat Valenciana.

JORGE NAVARRO #9 – 10°
Dopo due giorni sul bagnato questa mattina abbiamo per la prima volta girato su pista asciutta. Nel warm up non avevo un gran feeling con la moto, ma essendo gli unici venti minuti su pista asciutta prima della gara ho cercato di spingere per capire fin dove potevo arrivare. Purtroppo verso fine prova son caduto riportando lievi danni al gomito e al ginocchio destro, ma nulla di grave. Abbiamo cercato di gestire la situazione nel migliore dei modi facendo delle modifiche alla moto. In gara ho dato il massimo recuperando posizioni con un ritmo che era pari a quello dei primi. Considero comunque positivo il risultato di oggi, pronto a rimediare gli errori commessi per arrivare più preparati il prossimo weekend”.
FABIO DI GIANNANTONIO #21 – DNF
“Nel warm up di stamattina era tutto perfetto e con la moto mi sentivo benissimo! Siamo entrati in gara dopo aver fatto una piccola modifica, sicuri di poter fare una bella gara e lottare per il podio! Invece dal primo giro di gara ho accusato dei problemi al posteriore, rischiando di cadere più volte. Al terzo giro purtroppo non ho potuto evitare la caduta. Davvero un peccato! Abbiamo controllato i dati e sembra che non sia stato né un mio errore né della squadra, però è andata così! Un’occasione sprecata, ma non molliamo perché la prossima settimana siamo sempre qui e sappiamo d’essere veloci e forti. Ci rifaremo!”.

QUALIFICHE: QUARTA E SETTIMA FILA PER IL TEAM HDR HEIDRUN SPEED UP

I piloti HDR Heidrun Speed Up Fabio Di Giannantonio e Jorge Navarro hanno terminato le qualifiche del Gran Premio de Europa classificandosi rispettivamente in undicesima e diciannovesima posizione.

Anche nella seconda giornata la pioggia complica le condizioni della pista intralciando l’ultima sessione di libere e le qualifiche della Moto2.

La squadra 21 decide di non girare con il bagnato essendosi assicurata l’accesso diretto alle Q2 con il quinto tempo del venerdì. Rimane quindi ai box per quasi tutto il turno delle Fp3 Di Giannantonio, il quale entra in pista solo nei minuti finali per provare le partenze. Nel frattempo la pioggia si placa, ma le condizioni della pista peggiorano diventando in alcuni tratti asciutta ed in altri bagnata. Fabio inizia la qualifica con le rain con le quali dimostra da subito un buon passo. A metà prova Diggia torna ai box per sostituire le rain con le slick perché il tracciato si stava asciugando ed in soli due giri finali riesce ad ottenere l’undicesimo tempo in 1’42.586.

Giornata più complicata per Jorge, bluffato dalla pioggia. Con il diciassettesimo tempo della classifica combinata delle prove libere, Navarro affronta le Q1 con pista bagnata ma a tratti asciutta. Purtroppo per qualche millesimo sfiora l’accesso alle Q2 finendo le qualifiche in p19.

FABIO DI GIANNANTONIO #21 – 11° in 1’42.586
“Non sono troppo contento di com’e andata la qualifica. Le condizioni della pista quest’oggi son state sempre incerte; in qualifica è stato un po’ come puntare sul rosso o sul nero. Noi siamo entrati con le rain, ma abbiamo perso tempo perché la pista si stava asciugando. Siamo quindi rientrati per mettere le slick e negli unici due giri che avevo sull’asciutto non son riuscito a prendere un gran ritmo. Abbiamo limitato i danni, partiamo in quarta fila e niente, domani quando abbasseremo la visiera daremo il 100% per cercare di risalire. L’obiettivo è il podio!”.
JORGE NAVARRO #9 – 17° in 1’46.609
Un altro giorno con condizioni complicate; pista metà asciutta e metà bagnata sia in Fp3 che in qualifica. Peccato perché in qualifica le sensazioni con il posteriore non erano per niente buone tanto da pensare che qualcosa non andava nella gomma o nella moto. Alla fine il problema erano le gomme da bagnato su pista quasi asciutta. Son dispiaciuto perché per pochi millesimi non siamo passati in Q2. Ad ogni modo, non ci resta che guardare avanti e preparare al meglio la gara di domani”.

PROVE LIBERE: DIGGIA QUINTO E NAVARRO DICIASSETTESIMO NEL VENERDÌ DEL GRAN PREMIO D’EUROPA

Al via oggi il Gran Premio d’Europa sul circuito Ricardo Tormo de la Comunitat Valenciana con il ritorno della scintillante livrea rossa HDR Heidrun.

Come da previsioni, il primo turno di prove libere si è svolto su pista bagnata ed entrambi i piloti del team HDR Heidrun Speed Up hanno girato con cautela senza correre inutili rischi. Quattordicesimo tempo per Di Giannantonio a fine Fp1, p17 per Navarro.

Nel pomeriggio la pista si presenta a tratti asciutta ed entrambe le Speed Up affrontano le Fp2 con le slick. Di Giannantonio dimostra d’avere un buon feeling sebbene le condizioni della pista non ottimali e segna il quinto tempo del venerdì in 1’37.066 a soli +0.262 dal primo.

Qualche difficoltà in più per Jorge in questa prima giornata sul circuito di casa a causa delle condizioni della pista. Verso fine prova lo spagnolo migliora il suo feeling diminuendo il gap dai primi con il crono di 1’37.559 (+0.755) che lo posiziona al diciassettesimo posto della prima giornata.

FABIO DI GIANNANTONIO #21 – 5° in 1’37.066
“Oggi è stata una giornata un po’ particolare per via delle condizioni atmosferiche. Ho deciso di non strafare nel primo turno, concludendo una buona sessione, ma niente di eccezionale. Nel pomeriggio con pista asciutta abbiamo spinto di più, soprattutto per assicurarci un posto in Q2 visto che le previsioni per domani mattina sono incerte. Abbiamo fatto secondo me un buon turno, con la moto mi sento molto bene, siamo andati forti. Siamo quinti a pochi decimi dal primo e quindi son contento. Vediamo di lavorare bene domani e speriamo nel meteo!”.
JORGE NAVARRO #9 – 17° in 1’37.559
Una giornata insolita per le condizioni. Nelle Fp1 la pista era bagnata, mentre nel pomeriggio siamo usciti con pneumatici slick ma la pista si presentava a macchie. La verità è che ho faticato un po’ a trovare il ritmo ed il feeling anche se non ho voluto correre troppi rischi, non più del necessario. Peccato che per poco non siamo rientrati nei primi 14 per accedere direttamente alle Q2, ma non sono così preoccupato perché dobbiamo continuare a lavorare per migliorare il feeling e spero che domani ci saranno le condizioni per farlo”. 

Navarro e Montella con il team Speed Up Racing nel 2021

Speed ​​Up Racing è lieto di annunciare la firma del neocampione europeo Moto2 Yari Montella per tre stagioni a partire dal 2021 e la riconferma di Jorge Navarro.

 

Jorge Navarro #9

Speed Up Racing Moto2 Rider

“Sono molto contento di rimanere ancora una stagione con Speed Up, con i ragazzi e tutta la squadra mi trovo davvero molto bene. Il prossimo anno sarà per me una stagione importante. L’anno scorso abbiamo dimostrato il nostro potenziale lottando per il campionato, quest’anno dopo i problemi iniziali dovuti all’adattamento alla nuova gomma siamo nuovamente forti e preparati per la prossima stagione. L’obiettivo per il 2021 è essere competitivi ogni singola domenica di gara e lottare per il campionato. Ringrazio Speed Up per la fiducia.  

 

Yari Montella

Speed Up Racing Moto2 Rider

“Ringrazio Luca per avermi dato l’opportunità di approdare al mondiale. Sono entusiasta e pronto ad iniziare questa nuova avventura con l’obiettivo di migliorarmi sempre e raggiungere il massimo assieme a Speed Up!”.

 

Luca Boscoscuro

Speed Up Racing Team Manager

“Sono lieto dell’arrivo di Yari perché ritengo sia un giovane pilota dal potenziale elevato. Yari, oggi Campione Europeo Moto2 2020, ha dimostrato impegno, professionalità e crescita nei due anni del CEV trascorsi con noi, per questo sono entusiasta di accoglierlo nel team Speed Up Racing. È un progetto triennale che punta alla crescita del pilota con l’obiettivo di fargli esprimere al meglio il suo talento per raggiungere assieme grandi risultati.Con Jorge abbiamo deciso di affrontare assieme la prossima stagione perché siamo consapevoli di poter lottare per il titolo del Campionato del Mondo Moto2. Jorge è un pilota molto motivato e dedito al lavoro. So che la sua priorità è dare il massimo in sella alla sua Speed Up e questo ci aiuterà a raggiungere l’obiettivo più alto”.

Sepang – MALAYSIAN MOTORCYCLE GP

  • sepang_circ
  • Lunghezza: 5548 mt.
  • Larghezza: 16 mt.
  • Lunghezza rettilineo: 920 mt.
  • Curve a sinistra: 5
  • Curve a destra: 10

______________________

Concepito per la velocità e lo spettacolo, il circuito internazionale di Sepang è uno dei migliori del mondo. Fu costruito nel cuore di un immenso complesso che comprende un hotel, un campo da golf, negozi e altri impianti sportivi. Costò oltre 50 milioni di sterline. Il complesso fu terminato in meno di quattordici mesi e i suoi impianti rispondono ai criteri più esigenti. Ospitò il suo primo Gran Premio del calendario del mondiale nell’Aprile 1999.

Con quattro curve lente seguite da vari rettilinei e una decina di curve abbastanza rapide, il circuito di Sepang favorisce i sorpassi e le elevate velocità. La competizione in questo tracciato, uno dei più lunghi del MotoGP, si sviluppa sotto un caldo intenso con alti indici di umidità. Sepang si trova a circa 50 km a sud di Kuala Lumpur.

Motorland Aragon – GRAN PREMIO DE TERUEL

aragon_circ

  • Lunghezza: 5.078 mt.
  • Larghezza: 15 mt.
  • Lunghezza rettilineo: 968 mt.
  • Curve a sinistra: 10
  • Curve a destra: 7

___________________________

Circuito ultramoderno, MotorLand Aragón si è conquistato un posto nel mondiale grazie alla storia motociclistica di Alcañiz, che ha ospitato corse stradali dal 1963 al 2003. La necessità di maggior sicurezza ha promosso di fatto la costruzione di questo splendido circuito.

Con il supporto delle istituzioni locali, l’architetto tedesco Hermann Tilke ha disegnato questo tracciato lungo 5.077km e composto da 17 curve. Disegno apprezzatissimo dai piloti MotoGP che lo hanno testato per la prima volta nel 2010.

Phillip Island – AUSTRALIAN GRAND PRIX

philip_circ

  • Lunghezza: 4.448 mt.
  • Larghezza: 13 mt.
  • Lunghezza rettilineo: 900 mt.
  • Curve a sinistra: 7
  • Curve a destra: 5

_________________________

Il Campionato del Mondo di Velocità ha fatto ritorno nel 1997 in uno degli enclavi con più tradizione negli sports di motore. La storia del circuito di Phillip Island risale, in effetti, agli anni ’20, quando in questi paraggi, ancora senza asfalto, si svilupparono le prime gare automobilistiche. La prima gara motociclistica fu inaugurata nel 1931, ma soltanto verso la metà degli anni cinquanta fu costruito un circuito permanente.

I suoi impianti caddero in abbandono alla fine degli anni ’70 e all’inizio degli anni ’80, ma, nel 1985, fu restaurato e modernizzato con un finanziamento di 5 milioni di dollari australiani. Nel 1989 e 1990 si disputarono due Gran Premi d’Australia e nel 1995 si annunciò il ritorno del Campionato del Mondo di Velocità in questo circuito, che divenne realtà nel 1997.

Copyright 2016 Speedup Factory © Via Cartiera, 21 36030 Lugo di Vicenza (VI) P.Iva 03568640241