Author Archive

OFFICIAL TEST JEREZ 23-24-25 NOV

PRIMI TEST UFFICIALI CON LA NUOVA SPEED UP SF19T MOTORIZZATA TRIUMPH

Il Team Speed Up Racing ha concluso ieri il primo test invernale della stagione 2019 presso il circuito di Jerez de la Frontera. I due nuovi portacolori Speed Up, Jorge Navarro e Fabio Di Giannantonio, sono scesi in pista per la prima volta in sella alla nuova Speed Up SF19T motorizzata Triumph dando così il via alla nuova era Speed Up-Triumph classe Moto2.

Riscontri positivi per entrambi i piloti durante i tre giorni di test ufficiali nei quali hanno sfruttato a pieno ogni sessione raccogliendo dati fondamentali per la messa a punto delle loro moto. Le condizioni meteo incerte hanno limitato i giri in pista ma allo stesso tempo hanno dato la possibilità a team e piloti di girare con pista asciutta e bagnata provando così diverse soluzioni di setting.

Jorge Navarro, alla sua terza stagione nella classe Moto2, si è posizionato al sesto posto nella graduatoria finale siglando un ottimo tempo giro in 1’42.196, mentre Di Giannantonio, vice campione del mondo Moto3 2018, si è trovato da subito a suo agio nella nuova classe chiudendo sedicesimo i suoi primi test Moto2 (1’42.812).

Jorge Navarro#9 – 6° in 1’42.196

“Son stati tre giorni davvero positivi di test anche se le condizioni non ci hanno permesso di lavorare come avremmo voluto ma in ogni caso abbiamo approfittato di tutto il tempo che avevamo a disposizione. Mi sono integrato molto bene nel team, la moto mi è piaciuta molto ho avuto buone sensazioni dall’inizio infatti abbiamo migliorato continuamente. Purtroppo nel secondo giorno ha piovuto prima della sessione del pomeriggio in cui volevamo provare alcune modifiche ma ad ogni modo abbiamo constatato d’essere competitivi in entrambe le condizioni. Son molto contento e con voglia di continuare a lavorare”.

Fabio Di Giannantonio#21 – 16° in 1’42.812

“Sono contento perché non mi aspettavo minimamente di avere questo feeling. Era la prima volta che salivo su un 600cc e pensavo davvero di dover ricominciare da zero e invece mi son trovato benissimo. Mi piace e mi trovo bene con il motore triumph, la moto spinge un sacco ed è  davvero bello guidarla. Devo dire che son stati tre giorni veramente positivi; il primo giorno abbiamo lavorato su di me e sul mio stile di guida, poi piano piano abbiamo iniziato a lavorare sulla  moto con riscontri postivi e miglioramenti continui anche sul bagnato. È sempre bello finire l’anno con good vibes!”

Cheste – Valencia – GP DE LA COMUNITAT VALENCIANA

valencia_circ

  • Lunghezza: 4005 mt.
  • Larghezza: 12 mt.
  • Lunghezza rettilineo: 876 mt.
  • Curve a sinistra: 9
  • Curve a destra: 5

________________________

Il circuito della Comunità di Valencia, terminato nel 1999, ha accolto il suo primo Gran Premio e le prime competizioni del Campionato Spagnolo nello stesso anno. La pista contiene diverse tracciati, di lunghezze differenti che girano in senso inverso alle lancette dell’orologio. Il Gran Premio si sviluppa su una pista di 4 km che presenta cinque virate di destra, otto di sinistra e un rettilineo di 876 metri. Sebbene il circuito sia abbastanza piccolo, l’edificio principale ospita quarantotto boxes e le lunghe tribune che circondano la pista come in uno stadio possono contenere oltre 150.000 spettatori. Il disegno del circuito crea un ambiente unico goduto sia dai piloti che dal pubblico valenciano entusiasta. Un ambiente che quest’anno darà origine senza dubbio ad un’autentica festa, dato che sarà l’ultimo Gran Premio del calendario.

GP VALENCIA

HDR HEIDRUN-SPEED UP RACING TEAM: RACE

QUARTARARO SALUTA IL TEAM CON UNA FANTASTICA RIMONTA IN UN COMPLICATO GP DI VALENCIA

All’ultima gara della stagione 2018, Fabio Quartararo saluta il team HDR heidrun-Speed Up con una fantastica rimonta confermando la decima posizione nella classifica finale del Campionato Mondiale Moto2.
A pochi secondi dal warm up lap, un imprevisto durante l’accensione della moto costringe Fabio a lasciare la nona posizione in griglia ed iniziare così la gara dall’ultima posizione. I semafori si spengono, Fabio fa un’ottima partenza e alla fine del primo giro è già dodicesimo. Moltissime le cadute nel corso della gara a causa dell’asfalto scivoloso per la pioggia scesa nei primi giri, ma Quartararo non sbaglia e lotta fino all’ultimo giro tagliando il traguardo del Ricardo Tormo in sesta posizione.
Purtroppo il giovane Marcon scivola alla curva tre del settimo giro della competizione. Un weekend difficile per Tommaso che ha dovuto affrontare il suo primo Gran Premio del Campionato Mondiale sotto la pioggia dimostrando grande impegno e dedizione.

FABIO QUARTARARO#20 – 6°

“La gara è stata abbastanza difficile perché son partito ultimo, ma alla fine son riuscito a partire molto bene e a superare parecchi piloti nel primo giro. Son riusciti a finire sesti la gara ed è stato il miglior risultato che potevamo ottenere perché non avevamo il potenziale per lottare più avanti. Abbiamo chiuso il campionato di Moto2 abbastanza bene e per questo voglio ringraziare tutto il team per questo anno difficile insieme e per i traguardi raggiunti, grazie davvero!”

TOMMASO MARCON#70– non classificato

“È stata una gara davvero molto difficile perché con la pista bagnata c’era davvero poco grip. Proprio per questo motivo dopo neanche metà gara son caduto alla curva tre. Ringrazio davvero molto il team per l’opportunità datami in questo weekend e per il lavoro svolto insieme”.

17 novembre 2018

HDR HEIDRUN-SPEED UP RACING TEAM: QUALIFYING

TERZA E NONA FILA PER I PILOTI HDR HEIDRUN-SPEED UP AL GRAN PREMIO MOTUL DE LA COMUNITAT VALENCIANA

I due piloti del team HDR Heidrun-Speed Up, Fabio Quartararo e Tommaso Marcon, hanno ottenuto rispettivamente il nono e ventisettesimo tempo delle qualifiche di oggi. Nella gara di domani, che chiude il Campionato Mondiale 2018, i portacolori del team partiranno dalla terza e nona fila della griglia di partenza.
Anche le ultime di libere son state condizionate dalla pioggia, mentre nel pomeriggio le qualifiche si sono svolte su pista asciutta con dei tratti bagnati.
Quartararo ed il suo staff hanno trovato due buone soluzioni di setting che hanno permesso al pilota francese d’aver un buon ritmo gara sia con asciutto che bagnato.
Svolta positiva per il neo pilota HDR heidrun-Speed Up Tommaso Marcon. Nel terzo turno di libere scivola al primo giro e si vede costretto ai box per la prima parte della prova, ma al ritorno in pista riesce ad accorciare il gap migliorando il feeling con la Speed Up. I progressi di Marcon continuano in qualifica dove, determinato, ottiene il ventisettesimo tempo all’ultimo giro della prova.

FABIO QUARTARARO#20 – 9° in 1’36.396

“Una giornata un po’ strana, soprattutto per le condizioni della pista. Questa mattina abbiamo girato con pista bagnata e nel pomeriggio la pista era asciutta ma non del tutto perché alcune parti erano ancora bagnate. Domani a quanto pare pioverà e quindi dovremmo adattarci alla situazione. Le sessioni sotto la pioggia sono andate abbastanza bene, il feeling era buono e quindi cercheremo di fare la gara al meglio come sempre facciamo!”

TOMMASO MARCON#70–27° in 1’37.483

“La qualifica di oggi è andata bene. È stato il primo turno asciutto del weekend e con questa moto che comunque presenta delle diversità dalla Speed Up che sono abituato a guidare nel CEV. Il gap non è così male, abbiamo migliorato davvero molto dalle tre prove di libere e son certo che con qualche giro in più potevamo continuare a migliorare. Ringrazio il mio staff per l’ottimo lavoro che stiamo svolgendo insieme, son davvero felice d’essere qui!”

16 novembre 2018

HDR HEIDRUN-SPEED UP RACING TEAM: PRACTICE

PRIME PROVE LIBERE CONDIZIONATE DALLA PIOGGIA, MA QUARTARARO HA UN BUON PASSO

I piloti HDR heidrun-Speed Up hanno appena concluso il primo giorno di prove libere al circuito Ricardo Tormo di Valencia. Come da pronostico, la pioggia non ha dato tregua nemmeno per un secondo durante le due sessioni di prove libere del Gran Premio Motul de la Comunitat Valenciana, ma Quartararo non demorde e chiude il venerdì valenciano in top ten. Il giovane francese inizia il weekend con il piede giusto e in fp2 lotta tra i primi per la maggior parte del tempo dimostrando un ottimo passo gara anche sotto la pioggia.
Debutto in questo ultimo Gran Premio della stagione 2018 per Tommaso Marcon, pilota di anni 18 alla guida di una Speed Up nel CEV classe Moto2. Alla sua prima gara nel Campionato Mondiale, Marcon si posiziona trentaduesimo a fine giornata rallentato dalla pioggia ed il poco feeling con la moto su pista bagnata.

FABIO QUARTARARO#20 – 10° in 1’48.432

“È stato un giorno abbastanza positivo. Abbiamo un buon feeling con la moto sul bagnato ma dobbiamo migliorare su alcuni punti per essere più veloci. Molto probabilmente domani non pioverà e quindi dovremo da subito lavorare sul setting e adattarci velocemente alle diverse condizioni della pista”

TOMMASO MARCON#70–32° in 1’53.529

“Una prima giornata emozionante per il mio debutto al mondiale. Mi dispiace un po’ per il meteo che complica la situazione, soprattutto perché con l’acqua manco d’esperienza, ma ce la metterò tutta per godermi questa opportunità. Ci son stati dei miglioramenti continui in entrambe le prove ma proprio mentre stavo segnando il mio miglior tempo della giornata ho perso il controllo della moto e son caduto”.

Sepang – MALAYSIAN MOTORCYCLE GP

  • sepang_circ
  • Lunghezza: 5548 mt.
  • Larghezza: 16 mt.
  • Lunghezza rettilineo: 920 mt.
  • Curve a sinistra: 5
  • Curve a destra: 10

______________________

Concepito per la velocità e lo spettacolo, il circuito internazionale di Sepang è uno dei migliori del mondo. Fu costruito nel cuore di un immenso complesso che comprende un hotel, un campo da golf, negozi e altri impianti sportivi. Costò oltre 50 milioni di sterline. Il complesso fu terminato in meno di quattordici mesi e i suoi impianti rispondono ai criteri più esigenti. Ospitò il suo primo Gran Premio del calendario del mondiale nell’Aprile 1999.

Con quattro curve lente seguite da vari rettilinei e una decina di curve abbastanza rapide, il circuito di Sepang favorisce i sorpassi e le elevate velocità. La competizione in questo tracciato, uno dei più lunghi del MotoGP, si sviluppa sotto un caldo intenso con alti indici di umidità. Sepang si trova a circa 50 km a sud di Kuala Lumpur.

GP MALESIA

 

MB CONVEYORS-SPEED UP: RACE

QUARTARARO QUINTO E PONS VENTESIMO SUL CIRCUITO INTERNAZIONALE DI SEPANG

Sotto il sole cocente della Malesia si è conclusa l’ultima tappa oltreoceano del Campionato Mondiale Moto2 2018 al Circuito Internazionale di Sepang.
Fabio Quartararo taglia la linea del traguardo in quinta posizione, mentre Edgar Pons conclude la gara ventesimo.
Allo spegnersi dei semafori, i piloti MB Conveyors-Speed Up partono bene ma commettono entrambi un errore alla prima curva del primo giro che costa loro parecchie posizioni ad inizio gara.
Quartararo, in griglia terzo, si vede sfumare la testa della gara a pochi secondi dall’inizio. Con determinazione tenta la rimonta e giro dopo giro da P9 arriva quinto prendendo ancora una volta punti preziosi che gli permettono di rimanere nella top ten della classifica del Campionato Mondiale.
Dall’altra parte del box, Edgar Pons perde ben dieci posizioni al primo giro. Il numero 57 del team rimane concentrato ed un buon passo gara gli consente di raggiungere la ventesima posizione. Non era la prestazione sperata da pilota e team, ma è stata in ogni caso la conferma dei progressi raggiunti alla guida della Speed Up in soli quattro gran premi.

FABIO QUARTARARO#20 – 5°

Il risultato non è male, ma non è quello che mi aspettavo. È stata una gara difficile, son partito bene ma ho fatto un errore alla prima curva in cui ho perso parecchie posizioni. Il ritmo della gara era buono, soprattutto dopo la bagarre con Fernandez in cui ho perso molto tempo prezioso per il recupero. Potevamo lottare per il podio, ma è andata così. Ora si pensa a Valencia!”

EDGAR PONS#57– 20°

“Un peccato! Son partito bene ma poi ho commesso un errore alla prima curva che mi è costato parecchie posizioni. Per fortuna nessuno mi ha preso da dietro dato che mi son fermato in mezzo alla curva. Al primo giro ero ventinovesimo, poi ho iniziato a girare bene facendo buoni giri e son così riuscito a rimontare nel corso della gara. MI dispiace, stavamo lavorando bene e finalmente avevo fatto una partenza non male. Non vedo l’ora arrivi il Gp di Valencia in un circuito che conosco molto bene e con la gente di casa al mio lato. Un grazie al team per lavorare così bene e senza tregua!”

3 novembre 2018

MB CONVEYORS-SPEED UP: QUALIFYING

STREPITOSA PRIMA FILA PER QUARTARARO AL GRAN PREMIO DELLA MALESIA. PONS PARTIRÀ DALLA SETTIMA.

La pioggia malesiana colpisce anche la seconda giornata del Gran Premio, ma fortunatamente risparmia le qualifiche della Moto2 al Circuito Internazionale di Sepang.
Dopo le buone sensazioni avute nelle sessioni di prove libere, arriva la conferma nelle qualifiche di oggi con il terzo miglior tempo di Fabio Quartararo che si aggiudica la prima fila della griglia di partenza, la terza della stagione dopo la pole position ottenuta nel Gran Premio di Catalunya. Il pilota francese va fortissimo ed in QP è strepitoso. Si posiziona tra i primi sin da inizio prova e a fine sessione sigilla la prima fila con il suo giro più veloce (2’06.295).
A Sepang Edgar Pons raggiunge la sua miglior qualifica con la Speed Up con il diciannovesimo tempo della sessione. Dopo un venerdì in salita, pilota e staff tecnico lavorano assieme sulla messa a punto della moto provando delle soluzioni diverse che hanno aumentato il feeling e così la prestazione del giovane spagnolo che partirà dalla settima fila della griglia di partenza.
L’orario della gara Moto2 di domani è stato anticipato di due ore per evitare il maltempo e sarà quindi in diretta alle 4:20 ora italiana.

FABIO QUARTARARO#20 – 3° in 2’06.295

Un giorno sicuramente positivo! Questa mattina è stata una prova più complicata delle altre a causa del maltempo, ma nel pomeriggio abbiamo ritrovato l’ottimo feeling che avevamo ieri ed abbiamo fatto una buona prova. Siamo partiti subito con un buon ritmo riuscendo continuamente a migliorare il tempo giro. Sono felice di partire dalla prima fila e spero di sfruttare il più possibile la posizione. Non sappiamo ancora quali saranno le condizioni della pista, incrocio le dita per una gara asciutta!”

EDGAR PONS#57– 19° in 2’07.251

“Molto meglio oggi! In Fp3 abbiamo avuto delle difficoltà a causa delle condizioni miste della pista. Dobbiamo lavorare di più in queste condizioni perché non siamo veloci come dovremmo. In qualifica invece la pista era asciutta al 100%, son riuscito a trovare un buon feeling che mi ha permesso di staccare un buon giro abbassando di molto il tempo delle sessioni di prova. È la miglior qualifica con la Speed Up, son davvero contento perché siamo più veloci, più forti. Vedremo domani prima di tutto quale sarà il meteo, non sappiamo se pioverà o no e se pioverà sarà la mia prima gara bagnata con questa moto e nel caso spero il feeling non cambi”.

 

2 novembre 2018

MB CONVEYORS-SPEED UP RACING TEAM COMPETITIVO NELLE SESSIONI DI LIBERE DEL VENERDì AL CIRCUITO DI SEPANG

I piloti del team MB Conveyors-Speed Up Fabio Quartararo ed Edgar Pons hanno dato il via all’ultimo weekend asiatico della stagione 2018 presso il Circuito Internazionale di Sepang.
Le mutevoli condizioni meteo, con elevata umidità e pioggia a tratti, e le difficoltà di un tracciato vario e impegnativo hanno messo alla prova Quartararo e Pons, entrambi al lavoro per cercare il setting ideale delle loro Speed Up per qualifiche e gara.
Il giovane francese non sfrutta a pieno i 45 minuti della sessione del mattino, ma recupera in fretta con un’incredibile performance in Fp2. Gradualmente trova un buon ritmo fino ad aggiudicarsi il secondo tempo della prima giornata di prove con un gap inesistente (-0,030) dal primo.
Il meteo ha condizionato di molto la giornata di Pons che termina la prima giornata in ventiquattresima posizione. Il giovane spagnolo migliora il suo passo e riduce il gap nella sessione pomeridiana ma non abbastanza da poter scalare la classifica come vorrebbe. Con entusiasmo e voglia di migliorare, Pons ed il suo staff hanno in programma alcune modifiche che proveranno nelle Fp3 di domani per affrontare i problemi avuti su pista con condizioni miste.

FABIO QUARTARARO#20 – 2° in 2’06.958

Sono felice di questo primo giorno. Nella prima sessione di prove abbiamo commesso un errore che non c’ha permesso di sfruttare gli ultimi minuti della prova proprio quando la pista si stava asciugando. Nel pomeriggio abbiamo provato due soluzioni di pneumatico, la dura e la morbida, riscontrando un ottimo feedback soprattutto con la morbida. Speriamo la pista domani sia asciutta!”

EDGAR PONS#57– 24° in 2’09.120

“Una giornata strana. Il meteo non c’è stato d’aiuto; in Fp1 la pista era ancora umida dalla pioggia caduta nella scorsa notte e poi prima delle fp2 ha piovuto ancora e ad inizio prova la pista era bagnata e si è man mano asciugata. Non abbiamo avuto il giusto feeling in entrambe le prove ma abbiamo in programma delle modifiche di settaggio per domani per migliorare la confidenza con la moto sperando in un miglior meteo. Vogliamo diminuire il gap ad ogni costo e trovare la giusta messa a punto in vista delle qualifiche”.

Phillip Island – AUSTRALIAN GRAND PRIX

philip_circ

  • Lunghezza: 4.448 mt.
  • Larghezza: 13 mt.
  • Lunghezza rettilineo: 900 mt.
  • Curve a sinistra: 7
  • Curve a destra: 5

_________________________

Il Campionato del Mondo di Velocità ha fatto ritorno nel 1997 in uno degli enclavi con più tradizione negli sports di motore. La storia del circuito di Phillip Island risale, in effetti, agli anni ’20, quando in questi paraggi, ancora senza asfalto, si svilupparono le prime gare automobilistiche. La prima gara motociclistica fu inaugurata nel 1931, ma soltanto verso la metà degli anni cinquanta fu costruito un circuito permanente.

I suoi impianti caddero in abbandono alla fine degli anni ’70 e all’inizio degli anni ’80, ma, nel 1985, fu restaurato e modernizzato con un finanziamento di 5 milioni di dollari australiani. Nel 1989 e 1990 si disputarono due Gran Premi d’Australia e nel 1995 si annunciò il ritorno del Campionato del Mondo di Velocità in questo circuito, che divenne realtà nel 1997.

GP AUSTRALIA

MB CONVEYORS-SPEED UP RACING: GARA

DECIMO QUARTARARO AL GRAN PREMIO AUSTRALIANO. IN ZONA PUNTI ANCHE PONS, TERMINA LA GARA QUINDICESIMO

Finisce in zona punti il Michelin Australian Motorcycle Grand Prix per entrambi i piloti del MB Conveyors-Speed Up Racing team che si aggiudicano la decima e la quindicesima posizione.
Allo spegnersi dei semafori Quartararo, che scattava dalla sesta posizione della griglia, perde sei posizioni negli affollati primi giri in cui tutti i piloti cercano di raggiungere le prime posizioni. Il feeling con la moto non è lo stesso riscontrato nelle sessioni del weekend, ma Fabio cerca di recuperare posizioni contrattaccando per non perdere la top ten. Alla fine dei venticinque giri, Quartararo ha la meglio su Bagnaia ed Oliveira e chiude la gara in decima posizione.
Alla sua terza gara in sella ad una Speed UP, Edgar Pons finisce il Gran Premio australiano in quindicesima posizione. È proprio sul circuito di Phillip Island che il pilota spagnolo conferma gli ottimi progressi raggiunti a sole tre gare dal suo arrivo in Speed Up. Difficile anche la partenza di Pons che si vede sfumare quattro posizioni. Alla fine del primo giro lo spagnolo è venticinquesimo, ma già dal secondo il suo ritmo aumenta ed inizia ad accorciare le distanze e a recuperare posizioni finendo la gara quindicesimo.

FABIO QUARTARARO#20 – 10°

“Una gara molto difficile quella di oggi. Siamo partiti con uno pneumatico che non avevamo mai testato nel weekend e questo ci ha compromesso un po’ il risultato di oggi, non avremmo dovuto azzardare una scelta del genere perché non avevo la confidenza per poter svolgere i 25 giri di gara. Ho commesso degli errori di guida ed una brutta partenza che hanno sicuramente influito di molto sul risultato. Ora pensiamo già al prossimo gran premio in Malesia, quello di Sepang è uno dei miei circuiti favoriti”.

EDGAR PONS#57– 15°

“Contento della gara! È stato difficile adattarsi alla moto nei primi due gran premi, ma qui abbiamo fatto davvero un passo avanti. Siamo davvero soddisfatti d’aver raggiunto la zona punti perché è la conferma che stiamo lavorando bene. Sentivo di poter fare una buona gara ma quando si parte così indietro non è mai facile. Ho perso posizioni nel primo giro, ma poi ho trovato un buon ritmo ed ho iniziato a recuperare terreno. Attendo con ansia la Malesia per continuare l’ottimo lavoro che stiamo svolgendo dalla Thailandia!”

27 ottobre 2018

MB CONVEYORS-SPEED UP RACING TEAM: QUALIFICHE

QUARTARARO SI ASSICURA LA SECONDA FILA NELLE QUALIFICHE AUSTRALIANE

Le condizioni meteo hanno reso ancora più impegnativa la seconda giornata del Gran Premio Australiano. La pioggia caduta prima delle qualifiche di Moto3 ha reso la pista insidiosa modificando il grip dell’asfalto e costringendo team e piloti a trovare delle soluzioni di setting adatte alle condizioni della pista.
Ottima la sessione di qualifica di Fabio Quartararo che si assicura la seconda fila dopo una prestazione a dir poco strepitosa. Con un solo stop ai box a metà prova, l’alfiere del team MB Conveyors-Speed Up Racing insieme al suo staff trova il setting ideale che gli permette di qualificarsi a meno di sei decimi dal primo.
Edgar Pons, alle prese con la Speed Up su una pista a tratti difficile da percorrere per il forte vento tipico del circuito australiano, segna il suo miglior giro nell’ultima parte della sessione dimostrando il progresso del suo lavoro con il team. Partirà dalla prima posizione dell’ottava fila nella gara di domani, che andrà in diretta televisiva alle 4:20 ora italiana.

FABIO QUARTARARO#20 – 6° in 1’33.951

Sono contento di com’è andata oggi, abbiamo migliorato molto da ieri. Questa mattina le condizioni erano parecchio difficili ma siamo comunque riusciti a lavorare bene. Poi nel pomeriggio le condizioni sono leggermente cambiate, abbiamo apportato quindi altre modifiche al setting ed il feeling è aumentato. 25 sono i giri della gara di domani, cercheremo di dare il meglio e mantenere un ritmo costante”.

EDGAR PONS#57– 22° in 1’34.844

“Le condizioni meteo hanno decisamente complicato la giornata. Molto vento, pioggia sia al mattino che al pomeriggio prima delle prove e poi la pista che tornava ad essere asciutta ma sporca quindi sicuramente non è stato facile per me. Son contento, anche se ancora una volta la posizione non dimostra il ritmo e la confidenza che ho con la moto. Ad ogni modo stiamo facendo un buon lavoro e credo potremmo fare una buona gara domani!”

26 ottobre 2018

PROVE LIBERE AL MICHELIN AUSTRALIAN MOTORCYCLE GRAND PRIX

FABIO QUARTARARO TREDICESIMO ED EDGAR PONS VENTITREESIMO NEL VENERDì AUSTRALIANO

Il team MB Conveyors-Speed Up Racing ha cominciato oggi la penultima tappa extra-europea al circuito di Phillip Island.
A causa di una consistente perdita di olio in pista dovuta alla rottura del motore di un pilota Moto3 nei primi giri della Fp1, le prove del venerdì australiano subiscono uno slittamento. La Moto2 entra in pista alle 13.00, ora locale, per la prima sessione di prove con pista ancora umida per la pioggia caduta precedentemente. La seconda sessione, posticipata alle 15.30, si è invece svolta su pista asciutta.
Fabio Quartararo si posiziona al tredicesimo posto della classifica combinata delle prime due sessioni di prove libere. Dei problemi alla frizione, risolti dallo staff durante il primo turno, intralciano la Fp1 del pilota francese. In Fp2, al quindicesimo giro sui diciassette effettuati, Fabio segna il suo tempo della giornata in 1’34.641 migliorando di quasi un secondo dalla precedente prova.
Il compagno di box, Edgar Pons, termina ventitreesimo il venerdì australiano con riscontri positivi in entrambe le prove. In Fp1, team e pilota si concentrano sulla messa a punto della moto, dedicando invece la seconda parte della giornata al passo gara dimostrando un lavoro costante ed in crescita.

FABIO QUARTARARO#20 – 13° in 1’34.641

Una prima giornata di prove complicata. Nella prima sessione abbiamo avuto delle difficoltà con la frizione, perdendo quasi la metà del turno fermi al box. Davvero poco feeling con la moto questa mattina. In fp2 son state apportate parecchie modifiche al setting con risultati positivi ma non abbiamo ancora raggiunto il feeling ideale, perdiamo moltissimo nel T4, l’ultima parte del circuito. Dobbiamo assolutamente trovare la soluzione nelle ultime prove di domani pre qualifica”.

EDGAR PONS#57– 23° in 1’35.141

“È stato un primo giorno positivo. Siamo sempre più vicini alla messa a punto della moto adatta alla mia guida. Fp1 e Fp2 sono andate bene. Il tempo giro non è migliorato, ma abbiamo provato il passo gara con un ritmo costante e questo dimostra che stiamo lavorando nel verso giusto. Son sicuro che mano a mano che giriamo e ci alleniamo con questa moto i risultati arrivano. Son davvero contento di poter girare in questo circuito così particolare e bello e con un team davvero professionale!”

Motegi – GRAND PRIX OF JAPAN

  • montegi_circLunghezza: 4801 mt.
  • Larghezza: 15 mt.
  • Lunghezza rettilineo: 762 mt.
  • Curve a sinistra: 6
  • Curve a destra: 8

_____________________

Situato su un posto montano di grande bellezza, nel distretto di Kanto, il circuito giapponese di Twin Ring Motegi possiede un ovale di 2,5 km e una pista classica di una lunghezza di 4,8 km disegnata secondo le norme internazionali. Costruito dalla Honda come laboratorio di prove delle loro differenti produzioni nell’agosto 1997, il circuito di Twin Ring è diventato dal 1999 lo scenario di un Gran Premio del Campionato del Mondo, mentre il tracciato ovale ha permesso di introdurre nel paese le competizioni automobilistiche di ispirazione americana.

Il circuito di Motegi attrae durante l’anno gli amanti del motore, dato che il suo gigantesco recinto ospita il Museo Honda, che esibisce in maniera permanente moto e automobili da competizione di tutte le epoche. Inoltre, questo complesso sportivo si completa con una scuola guida, piste di dirt-trarck e go-kart, hotel, ristorante, negozi e altri servizi che impiegano attualmente 300 persone.

GP GIAPPONE

QUARTARARO IMPRESSIONA CON LA SECONDA VITTORIA, MA LA DIREZIONE GARA LO SQUALIFICA

La splendida vittoria conquistata al Twin Ring Motegi dal numero venti del team, Fabio Quartararo, è stata annullata dopo i festeggiamenti. La causa che ha costretto la direzione gara alla squalifica è la pressione della gomma posteriore, inferiore al minimo. Come da regolamento, la pressione media della gomma posteriore non può essere inferiore a 1.40 bar durante i 22 giri di gara e dopo le verifiche tecniche post gara la pressione media della gomma era di 1.38 bar. Prima della partenza, la pressione della gomma era stata regolata seguendo la procedura dettata dai tecnici in base alle condizioni della temperatura esterna e dell’asfalto. Saranno quindi analizzati i dati per capire la causa di questa insolita perdita di pressione. Una brutta notizia che lascia tutti con l’amaro in bocca, ma che non cancella l’impressionante performance del giovane francese. Dall’altra parte del box, Edgar Pons perde sei posizioni in partenza, ma nel corso della gara, grazie ad un buon feeling con la Speed Up, riesce a recuperare posizioni tagliando la linea del traguardo del Gran Premio del Giappone in ventiquattresima posizione. Il prossimo appuntamento con la Moto2 sarà il prossimo weekend al Gran Premio d’Australia 26-28 ottobre.

FABIO QUARTARARO#20 – squalificato

“Mi dispiace moltissimo per quanto successo. L’unica cosa che mi sento di dire è che la squalifica pesa moltissimo, ma non mi sto giocando il campionato. Sono stato competitivo durante tutto il weekend, sia nelle prove libere, che in qualifica e poi in gara. Indipendentemente dalla pressione delle gomme, so d’essere stato competitivo. Incasso l’esperienza e guardo avanti, rimangono ancora tre gare prima della fine della stagione!”

EDGAR PONS#57– 24°

“La gara non è andata come mi aspettavo. Ci sono delle cose che devo migliorare. I primi giri hanno fortemente condizionato la gara. Il ritmo c’è e anche la velocità, ma perdendo le posizioni in partenza è difficile poi recuperare in questa categoria. Chiedo scusa al team che sta facendo un lavoro impeccabile. Continuerò a lavorare per raggiungere risultati migliori in già dal Gran Premio d’Australia”.

PRIMA FILA PER FABIO QUARTARARO AL MOTUL GRAND PRIX OF JAPAN

Dopo aver siglato il miglior tempo delle prove libere, Quartararo mette tutto sé stesso nelle qualifiche giapponesi e chiude la sessione in seconda posizione in 1’50.924 a -0,165 dal primo. Con un buon ritmo già nella sessione del mattino, Quartararo inizia la qualifica posizionandosi nelle prime posizioni sin dai primi giri. Al giro 18 su 20, il giovane francese segna il miglior tempo della sua qualifica raggiungendo così la prima fila della griglia della gara di domani.

Dall’altra parte del box, Edgar Pons raggiunge l’ottava fila con il ventiduesimo tempo della sessione. Lo spagnolo, al suo secondo Gran Premio con il team MB Conveyors-Speed Up Racing, dimostra evidenti progressi nella guida della sua Speed Up in ogni sua uscita in pista. In qualifica migliora continuamente ed è proprio all’ultimo giro che segna il suo miglior tempo in 1’51,899.

FABIO QUARTARARO#20 – 2° in 1’50.924

Sono abbastanza soddisfatto della prima fila raggiunta nelle qualifiche di oggi. Anche stamattina in Fp3 abbiamo girato molto bene e con buon ritmo siglando il miglior tempo delle tre prove libere. Oggi le temperature si sono alzate cambiando le condizioni della pista e noi siamo riusciti a trovare un buon setting. La seconda posizione in griglia è molto importante per la gara di domani, ce la metteremo tutta per raggiungere il podio!”

EDGAR PONS#57– 22° in 1’51.899

“Oggi è stata una giornata positiva anche se la posizione in griglia non riflette i progressi raggiunti. Stiamo migliorando ma ancora non siamo dove vogliamo arrivare. La cosa più importante di oggi è che il feeling con la moto è migliorato molto e più la guido più miglioro perché capisco ciò che la moto mi chiede. La QP è andata bene, con un decimo in meno staremmo al sedicesimo posto. Non vedo l’ora arrivi la gara di domani per continuare il lavoro che stiamo svolgendo dalla Thailandia”.

QUARTARARO E PONS DANNO IL VIA AL MOTUL GRAND PRIX OF JAPAN

Al circuito di Motegi è iniziato il Gran Premio del Giappone, quartultimo appuntamento del Campionato Mondiale Moto2 2018 e seconda tappa delle quattro gare extra-europee consecutive di fine stagione che proseguiranno nei weekend successivi in Australia e in Malesia.

La prima giornata di prove libere è stata fortemente condizionata dalla pioggia debole. In entrambe le sessioni i piloti del team MB Conveyors-Speed Up Racing sono stati costretti al ritorno ai box per la pioggia che ha reso la pista scivolosa.

Quartararo, nei 14 giri effettuati in Fp2, sigla il quarto tempo della giornata al decimo giro della sessione in 1’52.517 con un gap di soli 0,358 decimi dal primo.

Dopo appena 18 giri completati nelle due prove libere, Edgar Pons si classifica ventitreesimo alla fine della prima giornata del Gran premio del Giappone. Una sfortuna per il pilota spagnolo ed il suo staff non poter sfruttare a pieno le due sessioni a causa della pioggia. L’ultima prova di libere di domani mattina sarà quindi fondamentale per la messa a punto della moto.

FABIO QUARTARARO#20 – 4° in 1’52.517

È stata una giornata un po’ strana perché nella prima sessione non siamo riusciti a girare molto per la poca pioggia che rendeva la pista impraticabile. In fp2 invece abbiamo sfruttato i primi 20 minuti della prova girando con un buon ritmo. Ci manca qualcosa in frenata perché in alcune curve non abbiamo grip.  Domani cercheremo una soluzione a questo problema tempo permettendo”.

EDGAR PONS#57– 23° in 1’54.387

“Il meteo ha decisamente complicato la giornata. Abbiamo bisogno di girare per conoscere meglio le caratteristiche della moto e soprattutto la guida. In ogni caso, con i pochi giri effettuati già sento che il feeling è migliore di quello che avevo in Thailandia, più lavoriamo e più miglioriamo. Speriamo le condizioni metereologiche ci permettano di sfruttare l’ultima sessione di libere di domani mattina.”

Copyright 2016 Speedup Factory © Via Cartiera, 21 36030 Lugo di Vicenza (VI) P.Iva 03568640241