Press

AUSTRALIAN GP

BETA TOOLS SPEED UP

QUARTO E QUATTORDICESIMO POSTO PER IL BETA TOOLS SPEED UP TEAM AL GP D’AUSTRALIA.

Al circuito di Phillip Island si è appena conclusa la gara del Gran Premio d’Australia. Il Beta Tools Speed Up team lascia l’isola dopo aver conquistato un quarto posto con Jorge Navarro ed un quattordicesimo con Fabio Di Giannantonio. Questo sicuramente non è stato all’altezza delle aspettative data la pole position e la seconda fila ottenute nelle qualifiche di ieri. Problemi di feeling per Navarro, il quale è riuscito a gestire bene la gara dando il massimo fino all’ultimo giro. Jorge riconferma ancora una volta la sua competitività e con i tredici punti ottenuti con il quarto posto torna a riprendersi la quarta posizione della classifica mondiale.

Per Di Giannantonio invece la gara si è complicata sin dall’inizio quando è uscito di pista alla curva 4 del primo giro per evitare l’incidente che ha coinvolto Lecuona, Marini e Bezzecchi. Abilmente Fabio è riuscito a rientrare in pista riprendendo la gara dall’ultima posizione. Senza perdersi d’animo, il numero 21 ha subito cominciato il recupero fino a tagliare il traguardo in quattordicesima posizione.

JORGE NAVARRO #9 – 4°
“Oggi le condizioni della pista erano decisamente migliori di ieri, molto meno vento ed una temperatura più mite che hanno reso la gara di Phillip Island molto più entusiasmante. Questa mattina nel warm up non avevo un ottimo feeling e quindi abbiamo deciso di fare delle modifiche prima di entrare in griglia che in parte hanno funzionato e mi hanno permesso di fare una buona gara. Ci mancava qualcosa per stare davanti, ma sono comunque contento del lavoro che abbiamo svolto questo weekend e della prova di oggi; abbiamo fatto una buona partenza, i primi giri molto veloci e poi abbiamo dato il 100% finendo in quarta posizione. Quindi che dire, positivi e con molta voglia di arrivare in Malesia!”
FABIO DI GIANNANTONIO #21 – 14°
“Un’altra gara rovinata in partenza! Il primo giro è sempre imprevedibile e purtroppo oggi siamo stati penalizzati dagli errori degli altri. Dopo poche curve dall’inizio della gara ci siamo ritrovati a dover ripartire dall’ultima posizione. Siamo riusciti a risalire fino al quattordicesimo posto recuperando ad ogni giro, con il passo che avevamo avremmo potuto classificarci nei primi cinque. Peccato, ci rifremo in Malesia!”.

NAVARRO CENTRA LA TERZA POLE POSITION, DI GIANNANTONIO SCATTERÀ DALLA QUARTA POSIZIONE.

Il Beta Tools Speed Up team centra la pole position del Gran Premio d’Australia con Jorge Navarro che svetta in qualifica per tre decimi su Binder. Di Giannantonio quarto a +0,002 dalla prima fila dopo un’ottima prova.

Sotto un cielo imprevedibile che sta condizionando l’intero weekend del Gran Premio di Phillip Island, Navarro e Di Giannantonio hanno chiuso le tre prove di libere con il terzo e sesto tempo della classifica combinata ottenendo entrambi l’accesso diretto alle Q2. Le qualifiche iniziano con pista asciutta ed i piloti del Beta Tools Speed Up team ne approfittano subito per dare il massimo consapevoli che le condizioni potrebbero cambiare. A qualche minuto dalla fine della sessione sventola la bandiera che fa rientrare i piloti ai box per vento forte e pioggia determinando la fine anticipata della prova. Jorge si aggiudica così la pole position e Fabio la seconda fila.

JORGE NAVARRO #9 – 1° in 1’33.565
“Sono molto contento di questa Pole Position! Questa mattina abbiamo fatto un gran bel lavoro lavorando con gomma usata e girando da soli. Per la qualifica abbiamo apportato delle piccole modifiche alla moto cercando di migliorare il feeling ma a dire il vero non ho avuto il tempo di capire se abbiamo fatto uno step avanti o no perché ero completamente concentrato nel fare il tempo dato che il meteo variava di minuto in minuto. Sono comunque riuscito a staccare un ottimo tempo, quasi il migliore del fine settimana con il quale abbiamo fatto la nostra terza fantastica pole. Son molto contento perché questo non è uno dei miei circuiti preferiti. Pronti a lottare per la vittoria domani!”
FABIO DI GIANNANTONIO #21 – 4° in 1’33.936
“Davvero contento delle qualifiche di oggi e di come abbiamo superato le difficoltà incontrate ieri. Questa mattina ce l’abbiamo messa tutta per raggiungere la Q2, sebbene le condizioni atmosferiche variabili, e con soddisfazione siamo riusciti ad accedere direttamente alle seconde qualifiche. La prova è andata bene, peccato non aver concluso l’ottimo giro che stavamo facendo nel momento in cui è iniziata la pioggia e per le condizioni troppo rischiose siamo tutti rientrati ai box finendo la qualifica in anticipo. Alla fine partiamo in seconda fila e per domani dobbiamo soltanto crederci!”.

NAVARRO SEGNA IL TERZO TEMPO NEL VENERDÌ AUSTRALIANO. DI GIANNANTONIO CHIUDE LA PRIMA GIORNATA QUINDICESIMO

Il meteo condiziona la prima giornata di prove libere del Gran Premio Australiano, iniziato oggi all’emblematico circuito di Phillip Island. La sessione del mattino si è svolta sotto la pioggia mentre nel pomeriggio le condizioni della pista si sono capovolte con l’arrivo del sole che ha asciugato la pista ed alzato le temperature. Entrambi i piloti del Beta Tools Speed Up team hanno faticato a trovare la messa a punto delle loro Speed Up durante il primo turno con pista bagnata. Pista scivolosa, mancanza di aderenza e molte le cadute che si sono viste durante la sessione tra le quali quella di Fabio Di Giannantonio ad inizio prova, fortunatamente senza gravi conseguenze.

Tutto cambia già dai primi giri della FP2 in cui Navarro dimostra d’aver un buon ritmo migliorando giro dopo giro fino a prendersi la terza posizione quasi alla fine. Di Giannantonio fatica di più del suo compagno di box a trovare la giusta messa a punto, ma con l’ultimo giro della prova segna il suo miglior tempo aggiudicandosi la quindicesima posizione.

JORGE NAVARRO #9 – 3° in 1’33.405
“Abbiamo iniziato bene il weekend australiano. Questa mattina le condizioni della pista erano molto delicate pertanto ho deciso di non rischiare, prendermela con calma e capire come si comportava la moto sotto la pioggia. In FP2, con pista asciutta, abbiamo iniziato subito bene facendo qualche piccola modifica al setting che ci ha aiutato a capire la direzione verso la quale lavorare. Domani spero di continuare in questa direzione, ovviamente sono contento perché già abbiamo dimostrato d’essere competitivi, solo dobbiamo sistemare qualche dettaglio di guida e nella moto se il tempo ce lo permetterà”.
FABIO DI GIANNANTONIO #21 – 15° in 1’34.017
“Questa mattina le condizioni erano un po’ al limite dovute alla pioggia e ad un asfalto molto scivoloso, per noi è stato sicuramente difficile prendere il ritmo soprattutto dopo la scivolata iniziale. Nel pomeriggio, prima sessione sul circuito di Phillip Island sull’asciutto in Moto2 non è stata così male, ma si poteva fare meglio. Restiamo fiduciosi per domani”.

Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyright 2016 Speedup Factory © Via Cartiera, 21 36030 Lugo di Vicenza (VI) P.Iva 03568640241