Press

ARGENTINA GP

BETA TOOLS SPEED UP

NAVARRO OTTAVO NEL GRAN PREMIO DE LA REPÚBLICA ARGENTINA. DI GIANNANONIO COSTRETTO AL RITIRO.

Il Beta Tools Speed Up team finisce a punti il Gran Premio Motul de la República Argentina con Jorge Navarro che taglia il traguardo in ottava posizione dopo 23 giri di gara. Il giovane spagnolo dopo una buona partenza fatica a trovare subito il ritmo di gara perdendo qualche posizione nei primi giri. Non appena ritrova il feeling con la sua Speed Up inizia a recuperare posizioni girando con un ottimo passo. Peccato per il distacco preso nei primi giri dal gruppo di testa che non permette al numero nove del team di andare oltre l’ottava posizione, ma la prestazione di oggi conferma i progressi raggiunti da pilota e team ed il suo alto livello di competitività.

Gara difficile per il compagno di squadra Fabio Di Giannantonio che non può continuare la gara per un dolore alla gamba sinistra che lo costringe al rientro ai box nel corso del tredicesimo giro. Nulla di grave per il pilota romano che ritornerà in pista per il terzo appuntamento della Moto2 fra due settimane in Texas al Gran Premio delle Americhe dal 12 al 14 aprile.

JORGE NAVARRO#9 – 8°  
“La partenza non è andata male, ma nei primi tre giri mi è mancata la decisione e con il serbatoio pieno mi sentivo ancora meno sicuro per frenare e superare. È stato frustrante perché potevo essere molto più veloce in quei giri, ma non me la son sentita di rischiare. È poi arrivato il momento in cui son riuscito a trovare un buon ritmo e a recuperare le posizioni che avevo perso. Ho girato veloce fino a fine gara e di questo son contento, devo assolutamente migliorare la prima parte della gara ma siamo nella direzione giusta per fare grandi cose. Son davvero molto contento del lavoro svolto in questo fine settimana e ringrazio moltissimo la mia squadra per questo. Ci vediamo in texas con tantissima voglia di tornare in pista!”.
FABIO DI GIANNANTONIO#21 – RITIRATO
“Oggi male, malissimo! Ci siamo ritirati non per un problema alla moto ma mio nel cambio delle marce. Il cambio era più duro del normale ed in gara mi è arrivato un crampo sul tibiale sinistro e non mi si muoveva più il piede e girare era diventato pericoloso, per questo motivo ho deciso di ritirarmi. Ad ogni modo sappiamo che siamo stati abbastanza veloci questo weekend e abbiamo lavorato bene. Un’altra esperienza quindi sulle spalle e portiamo la positività di questo weekend al prossimo Gran Premio”.

 

QUARTA E SESTA FILA PER NAVARRO E DI GIANNANTONIO CHE SI QUALIFICANO IN UNDICESIMA E DICIOTTESIMA POSIZIONE NEL GRAN PREMIO ARGENTINO

Con le qualifiche argentine termina anche la seconda giornata del weekend di gara al circuito di Termas de Rio Hondo e ci si prepara per le ultime modifiche prima della gara di domani.

I piloti Beta Tools Speed Up lasciano il circuito con mezzo sorriso per non aver concluso le Q2 come da aspettative dopo le ottime prestazioni di entrambi nelle prove libere.

Strepitosa la terza prova di Navarro in cui segna il quarto tempo delle tre sessioni di libere e passa direttamente alle Q2. Parte subito bene in qualifica piazzandosi tra le prime posizioni ma dopo qualche giro il feeling con la moto cambia e Jorge si sente costretto a tornare ai box perdendo così gli ultimi minuti della prova. Finisce le qualifiche undicesimo aggiudicandosi la quarta fila della griglia di domani.

Anche Di Giannantonio continua a stupire. Con il dodicesimo tempo stilato in fp3 si guadagna l’accesso diretto alle Q2 dimostrando la sua continua crescita. Purtroppo uno pneumatico difettoso compromette la sua prestazione durante la qualifica che chiude con il diciottesimo tempo. Partirà quindi dalla sesta fila della griglia.

JORGE NAVARRO#9 – 11°  
“Questa mattina abbiamo fatto delle modifiche dal setting di ieri e mi son trovato subito bene. La moto mi dava ottime sensazioni e in effetti abbiamo finito la prova quarti sebbene il ritmo fosse ancora più meritevole e competitivo. In qualifica siamo usciti con la stessa moto e non so per quale motivo, se dovuto alla temperatura che si alzata leggermente, ma davanti non avevo lo stesso feeling. In pista non capivo la ragione e così ho deciso di rientrare ma non mi ero accorto che i tempi erano stretti e così al mio rientro in pista non so riuscito a fare neanche un giro competitivo per il poco tempo a disposizione. Ad ogni modo, so di essere competitivo e domani ce la metterò tutta”.
FABIO DI GIANNANTONIO#21 – 18°
“Son contento della prova di questa mattina perché una modifica alla moto c’ha permesso di fare uno step in avanti. Peccato per le Q2 di oggi perché secondo me abbiamo trovato una gomma fallata che non ci ha permesso di girare come dovevamo e come potevamo. Alla fine siamo fiduciosi per la gara di domani, sarà tosta ma ce la metteremo tutta per rifare una bella rimonta!”.

 

NAVARRO E DI GIANNANTONIO AL LAVORO NELLA PRIMA GIORNATA DI PROVE LIBERE DEL GP DI ARGENTINA

La prima giornata di prove libere ha dato il via al secondo appuntamento del mondiale Moto2 in terra Argentina. Il circuito di Termas de Rio Hondo, oltre ad essere tra i più tecnici e veloci con un rettilineo molto lungo, spesso richiede un maggiore sforzo da parte dei piloti di tutte le categorie per la mancanza di grip, soprattutto nelle prove del venerdì in cui la pista è molto più sporca.

I piloti del Beta Tools Speed Up team hanno affrontato le prime due sessioni di prove libere sul circuito di Termas de Rio Hondo classificandosi con l’ottavo (Navarro 1’43.645) ed il sedicesimo tempo (Di Giannantonio 1’43.920) della combinata delle 2 prove.

Entrambi i piloti hanno migliorato di molto il loro crono nella seconda sessione dopo aver apportato delle modifiche al setting ed il cambio gomma, ma non sono ancora del tutto soddisfatti del feeling con la moto. Il gap dai primi è davvero poco per Jorge Navarro (-0.292) che stupisce in pista dopo il rapido recupero dall’infortunio avvenuto in Qatar. Di Giannantonio invece accusa dei problemi all’anteriore, ma in fp2 migliora il setting e la guida portandosi a -0.567 dal primo della classifica.

JORGE NAVARRO#9 – 8° in 1’43.645
“Un primo giorno abbastanza positivo, soprattutto fisicamente mi son sentito meglio di quanto sperassi dopo l’infortunio in Qatar. Il ginocchio mi fa ancora un po’ male, ma non quando salgo sulla Speed Up. Con la squadra abbiamo fatto un buon lavoro, prima con la gomma dura e verso la fine con la morbida che per me sarà quella che useremo in gara. Dobbiamo lavorare ancora sulla moto, speravo qualcosa di più ma abbiamo il tempo per guardare i dati raccolti e pensare a qualche soluzione per domani”.
FABIO DI GIANNANTONIO#21 – 16° in 1’43.920
“Oggi non sono molto contento. Stamattina abbiamo avuto dei problemi con la moto e le condizioni non erano perfette ed ho fatto fatica ad adattarmi alla pista e alla moto. Il secondo turno meglio ma dobbiamo lavorare sul davanti perché si muove tanto e soffriamo tanto le buche. Testa bassa e domani cerchiamo di entrare direttamente in Q2!”.

Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyright 2016 Speedup Factory © Via Cartiera, 21 36030 Lugo di Vicenza (VI) P.Iva 03568640241