Archive for Marzo, 2020

Losail – Doha – GRAND PRIX OF QATAR

qatar_circ

 

  • Lunghezza: 5.380 mt.
  • Larghezza: 12 mt.
  • Lunghezza rettilineo: 1068 mt.
  • Curve a sinistra: 6
  • Curve a destra: 10

General Info:

Il Losail International Circuit è situato nelle vicinanze di Doha, la capitale del Qatar. Il tracciato, costruito in un anno, è costato 58 milioni di dollari, richiedendo l’impiego di quasi 1000 addetti per permettere l’inaugurazione in occasione del Marlboro Grand Prix of Qatar il 2 ottobre 2004.

Il tracciato ha un’estensione di 5.400 metri, circondati da zone di verde sintetico studiate per impedire alla sabbia del deserto circostante di invadere la pista. Il rettilineo principale ha una lunghezza di oltre un chilometro, il resto del tracciato è un calibrato mix di curve veloci e medie, comprese un paio di sinistre veloci che riscuotono una certa popolarità tra i piloti.

Nel 2008 in Qatar si è celebrato il primo GP notturno della storia, a seguito della costruzione di un impianto di luci permanente. Il passaggio alle corse notturne è stato un successo trasformando questo appuntamento in uno dei più spettacolari del calendario MotoGP.

GP QATAR 2020

BETA TOOLS SPEED UP

NAVARRO SESTO E DI GIANNANTONIO TREDICESIMO NEL GRAN PREMIO DEL QATAR

I piloti del Beta Tools Speed Up team terminano a punti il primo e tanto atteso appuntamento della stagione 2020 del Campionato Mondiale Moto2.

Buona partenza per Navarro che scatta bene dalla quarta posizione e a fine primo giro è quinto. Lo spagnolo fa attenzione all’usura dello pneumatico anteriore e decide di non spingere troppo nei primi giri perdendo quindi qualche posizione. Passata metà gara, Jorge inizia il recupero superando prima Bezzecchi, poi Vierge, Marini e raggiunge così il gruppo di testa con un buon passo arrivando sesto al traguardo.

Gara complicata per Fabio Di Giannantonio che sin dal primo giro ha riscontrato problemi di feeling con lo pneumatico anteriore della sua Speed Up. Fabio ha gestito al meglio la gomma fino alla fine dei venti giri piazzandosi al tredicesimo posto.

JORGE NAVARRO #9: 6°
“Gara strana. Sin dal principio sapevo di dover conservare lo pneumatico anteriore perché gli ultimi giri sarebbero stati decisivi e così son andato cauto ad inizio gara, ma forse ho aspettato troppo perché molti piloti mi hanno superato e nel recuperare mi sono accorto che non siamo ancora a livello degli altri in accelerazione. A metà gara avevo trovato il ritmo e sono riuscito a raggiungere il gruppo di testa. Mi sentivo bene e per un attimo ho pensato di poter lottare per la vittoria, ma una volta raggiunti i primi mi sono accorto che andavano più veloci. Non ho potuto rischiare oltre perché la gomma si stava consumando troppo con la guida più aggressiva. Sono comunque soddisfatto per come abbiamo gestito questo primo gran premio finendo con punti importanti. Guardiamo avanti, il potenziale per fare bene ce l’abbiamo!”
FABIO DI GIANNANTONIO #21: 13°
“Prima gara andata sicuramente non come volevamo. Abbiamo avuto un problema con la gomma davanti che ha penalizzato la mia gara. La gomma anteriore è stato il tema più discusso del weekend perché non si sapeva se sarebbe durata fino alla fine. Dopo svariate sessioni svolte durante i test e nel weekend di gara avevamo studiato e testato una messa a punto per arrivare a fine gara con un buon ritmo e invece sin dal primo giro in gara non sono mai riuscito a fare i nostri tempi rischiando la caduta ad ogni curva. Finiamo la prima gara della stagione tredicesimi, dispiaciuti per quanto accaduto ma consapevoli del buon lavoro svolto in questi giorni”.

 

SECONDA E QUARTA FILA PER IL BETA TOOLS SPEED UP NELLE QUALIFICHE DEL GRAN PREMIO DEL QATAR

Jorge supera le Q1 e chiude quarto, Diggia undicesimo.

I piloti del Beta Tools Speed Up team prenderanno il via rispettivamente dalla seconda e quarta fila della griglia di partenza del Gran Premio del Qatar in programma domani alle 18.00, ora locale.

Di Giannantonio segna un ottimo sesto tempo (1’59.052) durante l’ultima sessione di libere ottenendo così l’accesso diretto alle Q2. Libere più complicate invece per Navarro il quale fatica più del previsto in pista e a fine prova con il quindicesimo tempo si vede sfumare il passaggio diretto alle Q2.

Lo spagnolo sfrutta molto bene i quindici minuti delle prime qualifiche e con il crono di 1’58.798 può ancora lottare per le prime posizioni. I piloti del Beta Tools Speed Up team tornano in pista per le seconde qualifiche, entrambi con mescola soft, pronti a dare il massimo. 1’58.316 è il miglior crono della giornata di Navarro che si prende il quarto posto della griglia, mentre Fabio ferma i cronometri pochi millesimi dopo a 1’58.640 chiudendo in undicesima posizione.

JORGE NAVARRO #9: 4° in 1’58.316
“Dopo tre prove libere complicate in cui non sono mai riuscito a trovare le sensazioni positive che avevo durante il test, oggi siamo finalmente tornati in careggiata. Abbiamo fatto un buon lavoro, strategicamente pensavo fosse un errore affrontare le Q1, ma alla fine è stata una giusta scelta per arrivare più preparato alle Q2 e ringrazio il mio team per questo! E niente, abbiamo lavorato bene, le sensazioni son migliorate e adesso manca solo qualche piccolo dettaglio e poi saremo pronti per la prima gara!”
FABIO DI GIANNANTONIO #21: 11° in 1’58.640
“Son contento di com’è andata questa prima qualifica della stagione. Lo scorso anno siamo riusciti a fare un’ottima gara partendo molto più indietro e considerando che quest’anno come preparazione alla gara siamo messi molto meglio, mi sento fiducioso per domani. Il potenziale di oggi era questo, abbiamo dato il massimo. Per domattina abbiamo in serbo una piccola modifica che potrebbe darci quel decimo in più che serve soprattutto verso fine gara. Sarà importante partire bene e gestire al meglio la gomma davanti che qui sembra essere la cosa più critica”.

NAVARRO E DI GIANNANTONIO AL LAVORO NELLA PRIMA GIORNATA DEL GRAN PREMIO DEL QATAR

Le sessioni di prove libere del Gran Premio del Qatar disputate oggi sul Circuito Internazionale di Losail hanno dato il via al Campionato Mondiale classe Moto2.

Data la mancanza della classe regina, gli orari del weekend sono stati tutti posticipati: la Moto2 ha infatti svolto le FP1 nel primo pomeriggio mentre la seconda sessione è iniziata alle 18.00, ora locale, sotto le luci del circuito qatarino, la stessa in cui verrà disputata la gara.

Navarro ha iniziato la giornata con il nono posto nella prima sessione a +0.213 dal primo. Una scivolata gli ha fatto perdere parte della prova e al rientro in pista non ha voluto rischiare, puntando a dare il massimo nella seconda sessione. Di Giannantonio ha chiuso le FP1 con il dodicesimo tempo a +0.482. Non l’inizio che sperava, visto i risultati raggiunti nei precedenti test, ma il feeling con la moto era buono.

Nelle FP2 le condizioni sono cambiate: sei gradi in meno la temperatura esterna e l’asfalto scende a venticinque a differenza dei quarantuno della prima prova. Entrambe le squadre hanno lavorato sulla messa a punto utilizzando pneumatici anteriori e posteriori morbidi. Navarro ha migliorato il suo tempo giro ma ha faticato a trovare il feeling con il quale la scorsa settimana aveva primeggiato nel test, chiudendo la prima giornata dodicesimo. Anche Di Giannantonio ha abbassato il suo crono ma a causa del traffico in pista durante i suoi giri migliori non è riuscito ad andare oltre la diciassettesima posizione.

JORGE NAVARRO #9: 12° in 1’59.189
“Diciamo che è stato un giorno strano perché non ho capito molto bene la situazione. In Fp1 sapevo che avremmo sofferto un po’ di più perché siamo usciti con lo pneumatico anteriore che mi piaceva meno per salvaguardare gli altri per le altre prove del weekend. Non andava così male ma dopo una piccola scivolata non ho voluto rischiare ed ho aspettato le FP2 che sapevo sarebbero state le stesse condizioni della gara. Siamo usciti con pneumatici nuovi, il piano era di uscire all’attacco ma non ho trovato il feeling adatto. Non riuscivo ad entrare in curva come volevo e sentivo il posteriore spingere. È stato come guidare una moto che non era la stessa di quella guidata nei test. Dobbiamo capire cos’è successo con gli pneumatici e come dice il mio tecnico: “Domani sarà un altro giorno!”.
FABIO DI GIANNANTONIO #21: 17° in 1’59.284
“Primo giorno in Qatar così e così perché dopo i test mi aspettavo di partire con un altro ritmo, ma a livello di messa a punto e velocità in pista mi sento molto bene, ci siamo! Quello che è mancato oggi è stato il giro veloce perché nei quattro giri più veloci ho trovato traffico, peccato! Domani abbiamo un’altra possibilità per entrare in Q2, ovviamente non è il nostro obiettivo stare al limite della Q2 ma starci in modo permanente, però si vedrà, per ora sono fiducioso”.

OFFICIAL TEST 28-29-1 MAR, LOSAIL

DOHA, QATAR: IL BETA TOOLS SPEED UP TEAM TERMINA L’ULTIMO TEST PRESTAGIONALE AL PRIMO E QUARTO POSTO.

Al Circuito Internazionale di Losail, Qatar, il Beta Tools Speed Up team conclude con successo gli ultimi test prestagionali. A pochi giorni dall’inizio del Campionato Mondiale Moto2, Jorge Navarro e Fabio Di Giannantonio hanno dimostrato competitività e progresso nelle nove sessioni disputate. Tre giorni intensi in cui le due squadre hanno continuato il lavoro iniziato nei precedenti test prestagionali misurando il potenziale delle SpeedUp SF20T sul circuito di Losail.

Svetta Navarro con un ottimo tempo (1’58.520) siglato proprio nell’ultima sessione del test. 173 i giri totali realizzati dal numero nove del team che a fine test dimostra d’essere in ottima forma per l’inizio del campionato.

Di Giannantonio termina con il quarto miglior tempo che anche lui segna durante l’ultima sessione del terzo giorno come il suo compagno di squadra. 1’58.831 è il suo crono a +0.311 da Jorge, primo della classifica, e 176 giri totalizzati in questi tre giorni di duro lavoro.

Un bilancio alquanto positivo a fine test invernali per il Beta Tools Speed Up team che si prepara ad affrontare la prima gara del Campionato Mondiale Moto2 la prossima settimana al Circuito Internazionale di Losail.

JORGE NAVARRO #9: “Super contento di com’è andato il test. Abbiamo girato bene e veloci sin dal primo giorno. Ieri non siamo riusciti a migliorare il nostro giro ma abbiamo ugualmente sfruttato le tre sessioni per capire quale strada prendere riuscendo a fare quel passo in avanti di cui avevamo bisogno. Durante la giornata di oggi ci siamo concentrati sulla messa a punto e proprio nell’ultima sessione, con le stesse condizioni di gara, ho trovato un ottimo feeling. Abbiamo iniziato la sessione provando a fare una simulazione della seconda parte di gara con la gomma usata, poi son rientrato al box a mettere le gomme nuove e benzina simulando invece la prima parte di gara. I risultati son stati davvero positivi, feeling incredibile e buon ritmo. Abbiamo finito questi test prestagionali con molte informazioni, un buon sapore in bocca e tanta voglia di iniziare il campionato!”
FABIO DI GIANNANTONIO #21: “Super soddisfatto del lavoro svolto in questi tre giorni perché siamo andati sempre in crescendo. Contento, abbiamo lavorato bene e ci siamo concentrati sulla gara. La moto è migliorata un po’ in tutti gli aspetti e alla fine è arrivato un gran tempo senza cercarlo. Tutto positive, mi sento davvero pronto per il Gran Premio del Qatar, siamo pronti!”

Copyright 2016 Speedup Factory © Via Cartiera, 21 36030 Lugo di Vicenza (VI) P.Iva 03568640241