Archive for 2019

Österreich – NERO GIARDINI MOTORRAD GRAND PRIX

austria_circ

  • Lunghezza: – mt.
  • Larghezza: 12 mt.
  • Lunghezza rettilineo: 868 mt.
  • Curve a sinistra: 2
  • Curve a destra: 6

______________________

 

La prima corsa motociclistica su questo tracciato è datata 14 agosto 1909, nel circuito ovale di circa 5 km, e nonostante i suoi 100 anni di storia, la MotoGP è giunta qui solo nel 2008.

Per celebrare questo evento sono state apportate varie modifiche, ma senza intaccare la leggenda dell’ovale. Il layout della pista, che si estende per 4.168km e che conta 16 curve, incorpora nel rettilineo principale anche parte dell’ovale, incluso il Brickyard.

 

GP AUSTRIA

 

BETA TOOLS SPEED UP

NAVARRO SALE SUL TERZO GRADINO DEL PODIO AUSTRIACO DOPO UNA GRANDE RIMONTA. DI GIANNANTONIO A PUNTI.

Jorge Navarro va a prendersi il quinto podio stagionale dopo venticinque clamorosi giri al Red Bull Ring. Di Giannantonio termina la gara in quattordicesima posizione dando il massimo.

Qualche difficoltà nei primi giri per il numero nove del Beta Tools Speed Up team che cerca di recuperare più posizioni possibili. Giro dopo giro il passo gara di Jorge migliora e lui alla guida non sbaglia un colpo. Manca poco alla fine quando il personale del circuito segnala a Navarro di dover retrocedere di una posizione. Jorge rallenta ma appena capisce che la segnalazione è errata riprende la corsa verso il traguardo ottenendo il terzo gradino del podio austriaco.

Weekend complicato per Di Giannantonio ed i suoi tecnici che non sono riusciti a trovare la giusta messa a punto per affrontare qualifiche e gara al vertice delle loro potenzialità. La partenza dalla diciottesima posizione ha reso ancor più difficile il recupero di Fabio, soprattutto in un circuito come il Red Bull Ring in cui sorpassare non è per niente scontato, ma determinato non si scoraggia e finisce a punti anche questa gara.

JORGE NAVARRO#9 – 3°
“Sono felicissimo di questo podio! Abbiamo sofferto durante le prove del weekend e anche in qualifica, ma stamattina nel warm up il team ha fatto un gran lavoro ed in gara la moto non mi ha dato i problemi degli altri giorni. Sono amareggiato per quello che è successo a pochi giri dalla fine quando mi hanno segnalato di dover retrocedere di una posizione. Ho quindi subito rallentato aspettando che Baldassarri mi sorpassasse ma poi ho visto che nel dashboard non me lo stavano segnando e neppure il team. Ho quindi ripreso a spingere ma non è stato facile dopo quella distrazione. Senza quell’errore commesso dal personale probabilmente avrei potuto raggiungere Marquez e Binder perché il passo era davvero veloce. Ad ogni modo sono contento d’aver concluso un weekend complicato con il podio ed aver ancora una volta confermato le nostre potenzialità. Grazie al team e alla mia famiglia!”
FABIO DI GIANNANTONIO#21–14°
“È stata una gara difficile, ed è stato credo il weekend il più tosto finora. Ovviamente non sono contento del risultato perché questa non è la nostra posizione, possiamo e dobbiamo fare meglio. Ho provato a spingere all’inizio ma mi son subito reso conto che perdevo sempre un po’ di spinta sul rettilineo. Ho faticato tutta la gara ma almeno sono riuscito a finirla entro i primi 15. Continueremo a lavorare, già dal test di domani sempre qui in Austria. Abbiamo un po’ di cose da provare e da migliorare, speriamo di trovare qualche buona soluzione”.

TERZA E SESTA FILA PER IL BETA TOOLS SPEED UP TEAM AL GRAN PREMIO D’AUSTRIA

Jorge Navarro e Fabio Di Giannantonio hanno terminato le qualifiche del Gran Premio d’Austria classificandosi in ottava e diciottesima posizione.  Durante la seconda giornata di prove qui al Red Bull Ring, Jorge ed i suoi tecnici hanno dedicato la terza ed ultima sessione del mattino alla messa a punto della moto. Navarro non migliora il tempo del venerdì ma con lo stesso accede direttamente alle Q2 dove si prende la terza fila della griglia di partenza.

Di Giannantonio migliora il suo tempo giro durante le fp3 ma non abbastanza da poter accedere direttamente alle Q2. Supera le prime qualifiche e al rientro in pista per le Q2 ce la mette tutta ma con le gomme anteriori dure termina la prova diciottesimo.

JORGE NAVARRO#9 – 8° in 1’28.969
“Oggi è stato un po’ più difficile di ieri soprattutto perché gli altri hanno migliorato. Noi abbiamo mantenuto il passo ed il tempo di ieri mentre altri piloti han fatto un passo avanti e per questo abbiamo sofferto. Ad ogni modo, abbiamo provate alcune modifiche dalle quali abbiamo avuto risposte positive. Ci manca ancora qualche dettaglio che proveremo nel warm up di domani e poi saremo pronti per la gara!”
FABIO DI GIANNANTONIO#21–18° in 1’29.682
“Oggi abbiamo fatto il massimo, non potevamo fare di più. Abbiamo fatto uno step in avanti con il set-up della moto ma ancora non siamo veloci come dovremmo. Perdiamo sul dritto, in tutti i rettilinei e questo purtroppo ci penalizza molto su questo circuito. Stiamo cercando di capirne il motivo perché ancora non ci è chiaro e alla fine è quello che ci manca. L’obiettivo per domani è di fare una bella partenza recuperando più posizioni possibili perché poi sarà difficile recuperare”.

 

JORGE NAVARRO AL QUARTO POSTO NEL VENERDÌ AUSTRIACO. DI GIANNANTONIO AL LAVORO PER MIGLIORARE LA VENTIQUATTRESIMA POSIZIONE.

I piloti del Beta Tools Speed Up son tornati in pista quest’oggi al Red Bull Ring per le prime sessioni di libere del Gran Premio d’Austria.

Navarro durante le prove del pomeriggio si piazza al quarto posto della classifica combinata con un ottimo tempo (1’29.147) a +0.133 dalla vetta. Il feeling con la moto migliora nelle fp2 quando Jorge riesce con il suo staff a trovare il setting più adatto dimostrando d’avere un ritmo costante e competitivo.

Un inizio più complicato per Di Giannantonio che al termine delle due sessioni di prove si è classificato al ventiquattresimo posto. Fabio non è riuscito a trovare il giusto feeling nelle due prove di oggi riscontrando dei problemi all’anteriore. Nuove modifiche saranno applicate nell’ultima prova libera di domani per migliorare il tempo ed essere pronti per delle buone qualifiche.

JORGE NAVARRO#9 – 4° in 1’29.147
“Un venerdì positivo sin dalla prima uscita in pista. Mi spiace per la caduta di questa mattina, ho forzato un po’ troppo l’anteriore in curva 4. Abbiamo perso un po’ di tempo, ma il team ha fatto un ottimo lavoro per riuscire a tornare in pista il prima possibile. Nei minuti che ci sono rimasti abbiamo capito dove lavorare per le fp2. Il turno infatti è stato molto positivo, il ritmo era ottimo e verso la fine, con lo pneumatico nuovo, abbiamo fatto il quarto tempo della giornata. Siamo pronti per domani!”
FABIO DI GIANNANTONIO#21–24° in 1’29.999
“Mi aspettavo di iniziare meglio oggi, e invece abbiamo trovato più difficoltà del previsto. Oggi facevo fatica a fermare la moto in ingresso curva e questo ha complicato la prima prova del mattino. Una volta montate le gomme nuove nel pomeriggio abbiamo trovato una gomma difettosa. Non siamo riusciti a migliorare il nostro tempo, ma con i dati raccolti troveremo una soluzione per domani”.

 

 

BRNO – GRAND PRIX CESKE REPUBLIKY

  • brno_circLunghezza: 5403 mt.
  • Larghezza: 15 mt.
  • Lunghezza rettilineo: 636 mt.
  • Curve a sinistra: 6
  • Curve a destra: 8

________________________

I migliori piloti mondiali hanno preso parte ai Gran Premi disputati a Brno dal 1930. Fino al 1982 le competizioni si organizzavano nelle strade che attraversavano i dintorni della città ceca. L’iniziativa del Presidente T.G. Masaryk ha propiziato la costruzione di un vero e proprio circuito negli anni 80, con la speranza di organizzare una gara di Formula 1. Nel 1987, dopo vari anni di assenza nel calendario del Campionato del Mondo, è tornato a disputarsi il Gran Premio della Repubblica Ceca. Apprezzato sia dai piloti che dagli spettatori, il circuito di Brno serpeggia attraverso alcune colline boscose che offrono eccellenti posizioni per contemplare le evoluzioni delle moto. Lunga e sicura, con costanti cambiamenti in elevazione e ondulate curve, la pista di Brno possiede una grande varietà di difficoltà tecniche che mettono alla prova il talento dei piloti e degli ingegneri.

GP REPUBBLICA CECA

BETA TOOLS SPEED UP

DI GIANNANTONIO IMPRESSIONANTE, SALE SUL SECONDO GRADINO DEL PODIO DELLA REPUBBLICA CECA. CORAGGIOSA RIMOTA DI NAVARRO, QUARTO AL TRAGUARDO.

Fabio Di Giannantonio porta la sua Speed Up SF19T sul secondo gradino del podio del Gran Premio della Repubblica Ceca con una prestazione sopra le righe. Il rookie romano, ha dimostrato durante tutto il weekend d’avere il giusto feeling ed il passo necessario per raggiungere le prime posizioni, e così è stato. Dalla quinta posizione Fabio è scattato benissimo portandosi terzo alla fine del primo giro. Poche curve dopo il numero 21 del team si trovava secondo alle spalle di Marquez riuscendo a mantenere un passo costante fino alla fine dei 19 giri in cui ha tagliato la linea del traguardo in seconda posizione.

Ottima anche la gara di Jorge Navarro sebbene la sbagliata partenza lo abbia penalizzato. Dall’undicesima postazione in griglia, Jorge chiude il primo giro quindicesimo ma senza perdersi d’animo perché dopo alcuni sorpassi continui è già quinto alla fine del decimo giro. Il passo di Navarro è rapido e costante tanto da portarsi in terza posizione alle spalle di Marquez e Diggia. Termina la gara quarto consapevole d’aver dato  tutto sé stesso.

FABIO DI GIANNANTONIO#21 – 2°
“Sono contentissimo! Abbiamo fatto una bella gara in cui mi sono davvero divertito. Pensavo di poterla vincere, e c’ho pure provato inizialmente, ma poi quando ho visto che il passo di Alex era molto buono non ho voluto rischiare. Oggi abbiamo raggiunto il primo di tanti traguardi e ne siamo davvero fieri. Ci si rivede in Austria, più carichi di prima!”
JORGE NAVARRO#9 – 4° 
“Contento perché siamo tornati dalle vacanze in ottima forma. Siamo stati competitivi durante tutto il weekend, purtroppo siamo partiti troppo indietro e non bene, ma appena sono riuscito a trovare il mio ritmo ho subito iniziato a sorpassare. Quando si parte da così indietro non è facile recuperare. Arrivato alla terza posizione sapevo di non poter raggiungere Fabio e Alex e dato che la gomma posteriore mi stava dando segnali non positivi non ho spinto. Non sapevo esattamente la distanza con Bastianini, mi son rilassato un po’ed ho perso la posizione. Certo mi dispiace, ma rimaniamo più che positivi per il lavoro che stiamo facendo”.

SECONDA E QUARTA FILA PER I PILOTI DEL BETA TOOLS SPEED UP TEAM NEL GRAN PREMIO DELLA REPUBBLICA CECA

Fabio Di Giannantonio e Jorge Navarro partiranno rispettivamente dalla seconda e quarta fila nella gara del Gran Premio della Repubblica Ceca.

Il numero 21 del Beta Tools Speed Up team chiude in testa le sessioni di libere assicurandosi l’accesso diretto alle Q2. Nei quindici minuti disponibili le condizioni atmosferiche e quindi della pista sono cambiate costantemente. La sessione è iniziata con pista bagnata ed è finita con pista a tratti asciutta complicando così la scelta degli pneumatici. Fabio ha da subito dimostrato d’avere un ottimo feeling in entrambe le condizioni finendo la prova in quinta posizione. Navarro ritrova stabilità e buon passo durante le fp3 confermando l’accesso alle Q2. Lo spagnolo soffre un po’ di più la scelta delle gomme durante la qualifica classificandosi in undicesima posizione, ma resta fiducioso in vista della gara asciutta prevista per domani.

FABIO DI GIANNANTONIO#21 – 5° in 2’12.053
“Sono abbastanza contento delle qualifiche di oggi. Siamo consapevoli del fatto che potevamo fare la pole, ma non me la sono sentita di rischiare di più in queste condizioni. Alla fine sono contento di come sta andando questo weekend perché stiamo lavorando davvero bene. Io e la mia moto siamo in ottima forma e domani credo che in entrambe le condizioni siamo pronti. Sull’asciutto abbiamo un gran passo e sul bagnato siamo tra i più veloci, possiamo fare davvero una bella gara. Quarta seconda fila consecutiva, siamo carichi, vediamo come va domani!”
JORGE NAVARRO#9 – 11° in 2’13.456
“È stata una giornata un po’ strana per le condizioni climatiche, ma positiva per i progressi raggiunti. Abbiamo migliorato il feeling e confermato un ottimo passo gara durante le prove del mattino. Domani la gara sarà con l’asciutto e siamo pronti. In qualifica purtroppo non siamo riusciti a fare meglio dell’undicesima posizione, forse non abbiamo attuato la migliore strategia con una pista né bagnata né asciutta. Sentivo di non poter rischiare al 100% in pista, ma la quarta fila non è poi così male. In ogni caso, domani ce la metteremo tutta!”

DI GIANNANTONIO SVETTA NELLE LIBERE DEL GRAN PREMIO DELLA REPUBBLICA CECA

Il venerdì del Gran Premio della Repubblica Ceca si tinge dei colori del Beta Tools Speed Up team. Fabio Di Giannantonio lascia il segno segnando il miglior tempo delle libere in 2’01.695 durante la seconda sessione di prove libere. Il rientro dalla pausa estiva è stato molto positivo anche per Jorge Navarro che a fine giornata si classifica ottavo a pochi decimi dal compagno di box. Navarro ha lavorato duramente per trovare il giusto setting per il tracciato e dopo aver migliorato il suo tempo giro ha dedicato gran parte della sessione del pomeriggio al passo gara.

Dopo aver lasciato la Germania con il quarto posto ed il suo miglior risultato stagionale, Di Giannantonio ha subito dimostrato d’aver un buon feeling con la sua Speed Up sin dai primi giri eseguiti sul tracciato di Brno. Durante le prove del pomeriggio, dopo un cambio gomme ed una piccola modifica al setting, Fabio abbassa notevolmente il tempo del mattino e dopo una serie di giri veloci stacca il miglior tempo della giornata.

FABIO DI GIANNANTONIO#21 – 1° in 2’01.695
“Finalmente si torna in moto dopo tre settimane di stop infinite. Stamattina c’ho messo un po’ ad adattarmi alla guida dopo questa pausa, ma comunque abbiamo finito la prova consapevoli che avremmo potuto migliorare tanto. Fp2 invece molto bene, siamo primi per la prima volta e davvero felici del lavoro che stiamo svolgendo. Ho guidato bene, son riuscito a fare un ottimo giro e ad avere un buon passo durante tutto il turno. La moto mi piace ma dobbiamo rimanere concentrati perché domani potrebbe piovere e quindi le condizioni potrebbero cambiare notevolmente. Vedremo, ma in ogni caso daremo gas!”
JORGE NAVARRO#9 – 8° in 2’01.973
“Felice d’essere tornato in pista con la mia moto e di lavorare con la mia squadra dopo la pausa. Già da questa mattina mi son sentito bene sulla moto, poi nel pomeriggio abbiamo apportato alcune modifiche che hanno migliorato il feeling. Il ritmo gara è sicuramente il nostro punto forte. Non abbiamo fatto un buon giro veloce ma non mi preoccupa molto perché siamo tutti molto vicini ed il nostro passo è ottimo. Ci manca qualche piccolo dettaglio per migliorare ancora ma possiamo fare bene. Vediamo domani quali saranno le condizioni, se pioverà ci metteremo il casco da pioggia e continueremo a lavorare perché credo si possa fare bene in entrambe i casi!”

CIV MOTO3 – ROUND4 MISANO 26-27-28 luglio

ECCEZIONALE PRIMO PODIO PER COLLIN VEIJER IN MOTO3, SECONDO IN GARA1

Al Misano World Circuit Collin Veijer ed il team Speed Up Junior mettono a segno il primo podio stagionale nella categoria Moto3.

Dopo un complicato terzo round ad Imola, Collin scende in pista con la voglia di riscattarsi. Sin dalle prime sessioni di prova il feeling con la moto è positivo per il pilota Speed Up il quale, dopo alcune modifiche al setting della moto, segna il settimo tempo delle qualifiche aggiudicandosi la terza fila della griglia di partenza.

In Gara1 Collin non sbaglia e va a prendersi il secondo gradino del podio dopo sedici ineguagliabili giri. Le condizioni della pista cambiano invece notevolmente in Gara2 a causa della lieve pioggia. Il pilota Speed Up ce la mette tutta e riesce a finire la gara in decima posizione.

Collin Veijer#95: “In Race1 ho dato tutto quello che potevo e sono quindi molto contento del podio, qualcosa che tutti meritavano dopo aver lavorato sodo per trovare un buon aggiustamento. Race2 mi è diventato presto chiaro che la presa sotto la pioggia non era ok, quindi ho provato ciò che era possibile e volevo finire alla fine per guadagnare punti, non poteva essere più. I miei ringraziamenti vanno al team Speed ​​up e a tutti coloro che hanno reso questo possibile per me!”

Sachsenring – MOTORRAD GRAND PRIX DEUTSCHLAND

  • sachsenring_circLunghezza: 3671 mt.
  • Larghezza: 10 mt.
  • Lunghezza rettilineo: 700 mt.
  • Curve a sinistra: 10
  • Curve a destra: 3

________________________

Sachsenring è un altro punto chiave di grande tradizione sportiva: le corse automobilistiche e motociclistiche nelle strade vicine alla città di Chemnitz datano 1920 e si sono susseguite fino al 1990. Queste prove sono diventate ogni volta più pericolose, considerando la densità della popolazione e le condizioni di sicurezza per i piloti, per cui nel 1996 si decise di costruire il circuito di Sachsenring. Il nuovo tracciato fu ubicato a una decina di km dalla citata città tedesca e fu utilizzato essenzialmente come centro di addestramento per piloti e scuola di guida. Il circuito ospitò il suo primo Gran Premio nel 1998. Da allora sono state effettuate continue migliorie negli impianti, tra esse il radicale cambiamento nel disegno del tracciato effettuato nel 2001. Le sue numerose e strette curve fanno di questo circuito uno dei più lenti del calendario, ma queste stesse caratteristiche fanno sì che non manchino gare molto serrate e strenuamente disputate.

GP GERMANIA

MB CONVEYORS SPEED UP

GRANDE PROVA DI FABIO DI GIANNANTONIO CHE ARRIVA QUARTO AL TRAGUARDO. NAVARRO RIMONTA E FINISCE OTTAVO IL GRAN PREMIO DI GERMANIA

Al Sachsenring i piloti del team MB Conveyors Speed Up hanno concluso il Gran Premio della Germania in quarta e ottava posizione.

Di Giannantonio chiude l’ultima gara prima della pausa estiva al quarto posto mettendo a segno la sua migliore prestazione dimostrando determinazione e competitività in una pista tutta curve e tecnica.

Weekend complicato e altalenante invece per Jorge Navarro. Durante il weekend i riscontri erano molto positivi e tutto sembrava a suo favore a partire dal buon ritmo e dal giro veloce con il quale ha segnato il record della pista in Q1. Purtroppo la gara è apparsa in salita sin dalla partenza sbagliata che ha compromesso la prova del numero nove del team. Dopo aver perso 10 posizioni Jorge ha cominciato la rimonta fino a tagliare il traguardo in ottava posizione.

La Moto2 si ferma per la pausa estiva e riprende con il Gran Premio della Repubblica Ceca in programma dal 2 al 4 agosto.

FABIO DI GIANNANTONIO#21 – 4°
“Credo sia stato il nostro miglior weekend. Siamo stati veloci in tutte le sessioni oltre ad aver fatto un’ottima qualifica. Sono contento della gara, dopo una buona partenza sono sempre stato con i primi. Ho perso un po’ troppo tempo con Marini ma alla fine si è rilevata una gran prestazione ed un buon risultato ed il migliore da rookie fino ad ora. Si va in vacanza sicuramente più tranquilli e sicuri delle nostre capacità!”
JORGE NAVARRO#9 – 8°
“Alla fine di tutto credo che dobbiamo restare positivi. In questo fine settimana abbiamo dimostrato che siamo molto veloci ma allo stesso tempo abbiamo avuto a che vedere con le troppe cadute. So di dover rimediare a questo; devo fare un reset per iniziare a pensare diversamente. Oggi sono partito molto male e poi non ho voluto rischiare troppo, soprattutto nei primi giri. Con il ritmo che avevo in gara potevo lottare per il podio se solo non avessi sbagliato la partenza. Mi dispiace moltissimo, ma dobbiamo restare positivi, anche quando non gareggiamo al nostro livello. Sarà una pausa costruttiva per tornare al massimo con l’obiettivo di vincere!”

 

DI GIANNANTONIO E NAVARRO TERMINANO LE QUALIFICHE DEL GRAN PREMIO DI GERMANIA IN SECONDA E QUARTA FILA

I piloti del team MB Conveyors Speed Up hanno completato le qualifiche del Gran Premio di Germania disputate quest’oggi al Sachsenring.

Durante l’ultima sessione di libere il rookie del team ha migliorato il suo crono di quasi quattro decimi dal tempo del venerdì sebbene la mancanza di grip all’anteriore abbia reso la sua guida più complicata. Con l’ottavo tempo della combinata delle prove libere (1’24.170), Di Giannantonio ha ottenuto l’accesso diretto alle Q2. Al terzo giro Fabio segna la sua miglior qualifica in 1’23.781 prendendosi la quarta posizione e la seconda fila della griglia di partenza.

Una giornata amara per Navarro che dopo la caduta in Fp3 ha dovuto affrontare la Q1. Passa il turno accedendo alla Q2 con il miglior tempo della prova e segnando il record della pista con un incredibile 1’23.426, tempo che nessun pilota è poi riuscito a battere. Purtroppo durante la qualifica Jorge è caduto alla fine del suo miglior giro vedendosi sfumare la testa della classifica. Domani partirà dalla quarta fila in undicesima posizione.

FABIO DI GIANNANTONIO#21 – 4° in 1’23.781
“Molto bene oggi. I problemi alla moto sono sempre gli stessi però stiamo capendo come gestirli migliorando ad ogni sessione. In mattinata abbiamo fatto uno step avanti abbassando il crono di quasi quattro decimi e migliorando il passo gara. In qualifica abbiamo fatto un ottimo giro veloce e per la terza volta consecutiva siamo in seconda fila. Domani dobbiamo fare una bella gara lottando sin dai primi giri dando il massimo come sempre!”
JORGE NAVARRO#9 – 11° in 1’23.944
“Peccato per oggi! Ho segnato il record della pista durante la Q1 guadagnando quindi l’accesso alle Q2. Al mio giro veloce in Q2 sono caduto permettendo ai piloti dietro di me di segnare i loro tempi migliori. Son riuscito a tornare al box e dopo un rapido cambio gomme sono rientrato in pista per gli ultimi minuti della prova ma è stato impossibile trovare la stabilità e la velocità di prima. Dobbiamo guardare avanti, non partiamo dalla posizione che meritavamo ma con il ritmo che abbiamo domani possiamo fare una buona gara.”

 

DI GIANNANTONIO DODICESIMO E NAVARRO QUATTORDICESIMO NELLA PRIMA GIORNATA DI PROVE LIBERE DEL GRAN PREMIO DI GERMANIA

Inizio positivo del Gran Premio di Germania per i piloti del team MB Conveyors Speed Up. Dopo le prime due sessioni di prove libere in programma oggi al Sachsenring Fabio Di Giannantonio e Jorge Navarro hanno ottenuto il dodicesimo ed il quattordicesimo tempo della classifica combinata.

Fabio e Jorge hanno entrambi raggiunto progressi significativi nella preparazione delle loro Speed Up concentrandosi sull’assetto delle loro moto e sul passo gara. Ancora qualche modifica da apportare in vista qualifiche per Navarro e Di Giannantonio che dimostrano sin dai primi giri in pista d’aver un buon feeling con le loro Speed Up in questo tracciato molto tecnico caratterizzato da molteplici saliscendi e curve strette.

FABIO DI GIANNANTONIO#21 – 12° in 1’24.556
“Sono contento perché abbiamo iniziato molto bene e non mi aspettavo questo inizio dopo la prestazione opaca dell’Olanda. Ho un buon feeling con la moto, la pista mi piace molto e girare con la Moto2 è decisamente più eccitante. Abbiamo ancora qualche punto da migliorare, specialmente i movimenti sull’anteriore però nel complesso siamo abbastanza soddisfatti di questo primo giorno”.
JORGE NAVARRO#9 – 14° in 1’24.655
“Un primo giorno abbastanza positivo sin dalla prima prova del mattino. In Fp2 abbiamo iniziato con più calma provando diverse soluzioni al setting. Dobbiamo ancora capire dove abbiamo migliorato o peggiorato ma sicuramente appena analizzeremo i dati raccolti capiremo qualcosa di più. Ad ogni modo, sappiamo che il ritmo con la gomma usata era buono. Da migliorare sicuramente il feeling e la guida per prepararci al meglio alla gara di domenica”.

CIV MOTO3 – ROUND3 IMOLA 28-29-30 giugno

WEEKEND COMPLICATO PER COLLIN VEIJER ALL’AUTODROMO ENZO E DINO FERRARI DI IMOLA

Si è concluso un weekend complicato per Collin Veijer ed il team Speed Up Junior presso l’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola.

Il pilota olandese, tra i più giovani della categoria, si qualifica nono al terzo round del CIV Moto3 pronto ad affrontare le due gare del weekend.

Poteva essere un fine settimana da incorniciare per Collin ed il suo team, ma un contatto con un altro pilota durante l’ultimo giro di Gara1 ha reso poi tutto più difficile. Collin termina la gara in prima posizione ma la direzione gara gli impone 5 secondi di penalità per quell’errore all’ultima chicane finendo la gara quinto. Purtroppo la direzione gara infligge a Veijer una seconda penalità costringendolo in Gara2 a partire dall’ultima posizione in griglia. Ancora una volta il giovane Collin dimostra tutta la sua determinazione ed il suo talento in pista recuperando ben diciotto posizioni tagliando quindi il traguardo al settimo posto.

Collin Veijer#95: “Che posso dire, sono davvero dispiaciuto per quanto accaduto durante questo weekend, non meritavo tale punizione. Guardando il lato positivo, la penalità mi ha reso più forte, mi ha motivato ancora di più per la seconda gara. Non è stato facile sorpassare tutti quei piloti, ma ce l’ho fatta. Avrei potuto raggiungere la quarta posizione all’ultimo giro, ma sarebbe stato troppo rischioso e non meritavamo di finire con 0 punti, specialmente dopo che il team mi aveva dato una moto perfetta. Voglio ringraziare tutti coloro che rendono possibile tutto ciò, a Misano torneremo ancora più forti!”

Assen – TT ASSEN

  • assen_circLunghezza: 4542 mt.
  • Larghezza: 14 mt.
  • Lunghezza rettilineo: 487 mt.
  • Curve a sinistra: 6
  • Curve a destra: 12

___________________________

Dalla sua inaugurazione, nel 1949 Assen ha ospitato ogni anno un Gran Premio, dapprima su strade pubbliche, poi nella pista, conosciuta anche come Dutch TT, dal 1954. La pista è adagiata accanto a verdi colline che ospitano tribune, con 64.500 posti a sedere. Nel 2002 sono ultimati i lavori di modernizzazione iniziati nel 1999.

Nel 1999 il circuito è stato modificato con l’aggiunta di un nuovo Grandstand, una nuova torre di controllo, box rinnovati e un nuovo centro per la stampa. La pista è stata poi modificata nell’inverno 2005/06 portando uno dei tracciati più lunghi del mondiale da quasi 6 km a 4.555km.

GP OLANDA

BETA TOOLS SPEED UP

DI GIANNANTONIO AD UN PASSO DALLA TOP TEN NEL GRAN PREMIO D’OLANDA. NAVARRO CADE ALL’UNDICESIMO GIRO.

Gara difficile alla Cattedrale della Velocità per i piloti del Beta Tools Speed Up team. Di Giannantonio taglia il traguardo undicesimo dopo 24 giri guidati al limite. Un weekend comunque positivo per il numero 21 del team con alcuni problemi risolti e fiducia acquisita nella guida della Speed Up. In gara Fabio ha fatto del suo meglio finendo ancora una volta a punti sebbene dei problemi di vibrazione all’anteriore della moto lo abbiano messo a dura prova.

Purtroppo Jorge Navarro non è riuscito a finire la gara al leggendario TT Circuit Assen. Alla fine dell’undicesimo giro lo spagnolo è scivolato all’ultima chicane finendo anticipatamente il suo TT Assen. Un weekend complicato ma dal quale apprendere per ritornare più forti di prima.

La Moto2 non si ferma e si sposta in Germania per il nono appuntamento del Campionato Mondiale, 5-6-7 luglio al Sachsenring.

FABIO DI GIANNANTONIO#21 – 11°
“Un risultato che non ci aspettavamo dopo un weekend tosto in cui avevamo il passo per stare davanti. In gara però abbiamo avuto dei problemi che ci hanno rallentato e impedito di guidare come sappiamo. La vibrazione all’anteriore ha complicato di molto la mia guida, soprattutto in frenata. Più passavano i giri, più la benzina calava e più aumentava la difficoltà nella guida. L’undicesimo posto oggi non è neanche meritato perché con il passo che avevamo potevamo fare peggio. C capiremo cos’è successo in gara e lavoreremo come sempre per migliorare. Ci si vede al Sachsenring!”
JORGE NAVARRO#9 – Non classificato
“Non è stato il weekend più facile per noi. A livello personale ho commesso troppi errori in questo gran premio, e niente, chiedo scusa al team, imparo dai miei errori e penso già alla Germania. Dobbiamo concentrarci sulle note positive di questo fine settimana e continuare a lavorare sodo come già stiamo facendo senza distrazioni. Mi dispiace perché ho perso troppe posizioni all’inizio della gara e poi quando ho trovato il mio ritmo ho forzato troppo guidando al limite. Ho poi commesso quell’errore all’ultima chicane che mi è costato la gara e i punti per la classifica. Non ci resta che imparare dagli errori commessi e ripartire più forti di prima!”

 

SECONDA E TERZA FILA PER IL BETA TOOLS SPEED UP TEAM NEL DUTCH TT DI ASSEN

Il Beta Tools Speed Up team chiude le qualifiche del Dutch TT con il sesto e settimo posto aggiudicandosi la seconda e terza fila della griglia di partenza del tracciato olandese.

Di Giannantonio assieme al suo staff risolve le incertezze del venerdì durante l’ultima sessione di prove libere del mattino e conquista l’accesso diretto alle Q2. Nei quindici minuti disponibili, Fabio migliora ulteriormente il suo tempo e con il crono di 1’36.979 sigilla la seconda fila della griglia.

Una giornata difficile ma con esito positivo quella di Jorge Navarro che a causa di una caduta ad inizio Fp3 non riesce a rientrare in pista per i notevoli danni alla moto. Fuori dai primi 14, Jorge affronta le Q1 e con determinazione guadagna l’accesso alle Q2. Il traffico in pista e qualche vibrazione in più impediscono a Jorge di trovare un buon giro veloce ma lo spagnolo si sente pronto a lottare già dalla partenza in terza fila nella gara di domani.

FABIO DI GIANNANTONIO#21 – 6° in 1’36.979
“Oggi davvero bene, molto meglio di ieri. Stamattina siamo partiti molto più forte di ieri anche con le gomme usate. Non abbiamo invece sfruttato le gomme nuove come avremmo dovuto, ci son stati dei miglioramenti ma potevamo fare di più. Nel pomeriggio abbiamo fatto un gran step in avanti. Siamo scesi sotto il minuto e 37 prendendoci la seconda fila. Domani sarà una gara tosta perché siamo in parecchi ad avere un buon passo, ma possiamo lottare con i primi!”
JORGE NAVARRO#9 – 7° in 1’37.076
“Non è stata una giornata semplice. Questa mattina sono caduto dopo pochi giri dall’inizio delle Fp3 ed il feeling con la moto non era buono. Con la squadra abbiamo deciso alcune modifiche da apportare al setting prima delle Q1 grazie alle quali siamo riusciti a migliorare alcuni punti, ma non le vibrazioni. In Q2 non sono riuscito a trovare il giro veloce, ma son contento perché alla fine siamo riusciti a prenderci la settima posizione in una situazione complicata. Credo domani lotteremo come sempre con il gruppo di testa!”

 

PRIMA GIORNATA DI PROVE LIBERE DEL TT ASSEN ALLA CATTEDRALE DELLA VELOCITÀ

Si è conclusa nel pomeriggio la prima giornata di prove libere del Gran Premio d’Olanda, in programma questo weekend allo storico TT Assen circuit.

Dopo le prime due sessioni di prove libere sul tracciato olandese, Jorge Navarro ottiene il quinto tempo della giornata in 1’37.687 a soli +0.289 decimi. Il numero 9 del Beta Tools Speed Up team aveva chiuso i 40 minuti di Fp1 in settima posizione migliorando poi il suo tempo giro nella prova del pomeriggio dimostrandosi ancora una volta competitivo in sella alla sua Speed Up.

Il suo compagno di squadra Fabio Di Giannantonio ha iniziato il venerdì al TT Assen circuit con il nono tempo della classifica durante la prima di libere in 1’38.337. Il buon feeling avuto ad inizio giornata è stato interrotto da delle vibrazioni all’anteriore che hanno impedito a pilota e team di continuare l’ottimo lavoro svolto nelle Fp1 chiudendo la prima giornata al diciottesimo posto.

JORGE NAVARRO#9 – 5° in 1’37.687
“Positivo come primo giorno, questa mattina siamo partiti subito con un buon feeling con la moto. In Fp2 abbiamo fatto alcune prove per capire la direzione da prendere nelle prove di domani. Abbiamo capito la strada da prendere per continuare l’ottimo lavoro svolto finora. Questa sera ci concentreremo su alcuni dettagli per concludere al meglio le prove libere con la Fp3 di domani mattina ed essere competitivi in qualifica. Fondamentale il passo gara che proveremo domani e ce la metteremo tutta per entrare nelle Q2 e lottare per le prime posizioni della griglia”.
FABIO DI GIANNANTONIO#21 – 18° in 1’38.106
“Questa mattina abbiamo iniziato bene, non mi aspettavo d’essere così veloce al primo turno. Nel pomeriggio invece qualcosa è cambiato, delle forti vibrazioni all’anteriore hanno reso difficile la guida della Speed Up e ancora non siamo riusciti a capire come risolvere questo problema. Ora non ci resta che studiare i dati raccolti nelle due prove e trovare una soluzione per domani. Sento che c’è un largo margine di miglioramento e che possiamo essere ancora più competitivi. Domani faremo il possibile per entrare in Q2”.

Copyright 2016 Speedup Factory © Via Cartiera, 21 36030 Lugo di Vicenza (VI) P.Iva 03568640241